[DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: filattiera, grantuking, Hystrix, HappyFra

Avatar utente
ten
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 685
Iscritto il: 23 ago 2009, 7:32
Località: verona provincia

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da ten »

Io ho risolto con 4 mesi senza corsa e con massaggi al polpaccio, ma massaggi molto energici, vedevo le stelle, fatti dal fisio e alla sera mentre guardavo la tv continuavo a massaggiarmi. Il muscolo contratto tira il tendine che tende a infiammarsi.
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da zeromaratone »

Bravo !
Il problema sta nel capire cos'ha il polpaccio (gastrocnemio) e non nel tendine. Con il cortisone passa tutto per un po', ma il problema non si risolve alla radice.
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Holden
Mezzofondista
Messaggi: 146
Iscritto il: 5 set 2014, 20:56

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Holden »

Sono perfettamente consapevole che si tratti di un tentativo per sfiammare la zona dopo aver provato di tutto e che quindi, se funziona, devo assolutamente capire le cause che hanno generato il problema altrimenti si ripresenterà.
Comunque a 36 ore dall'iniezione continuo a zoppicare e sono terrorizzzato dal fatto che l'iniezione sia andata realmente a buon fine...
Guardandomi le radiografie mi ha consigliato vivamente una visita per analizzare l'appoggio e vedere se c'è la necessità dei plantari. (io non credo che esistano podologi che ti permettano di uscire dalla prima visita con un sorriso, una stretta di mano e dicendoti che i piedi sono perfetti, ma forse è solo stata una brutta esperienza, non vorrei offendere nessuno). L'ortopedico precedente mi aveva parlato di problema cronico a causa dei tendini "corti".

Una domanda per Teo: ma senza correre a lungo il polpaccio rimane contratto e richiede un massaggio costante? lo chiedo perché penso che possa essere anche una delle concause del mio problema.

Spero nel prossimo aggiornamento di dirvi che ho finalmente smesso di zoppicare... altrimenti sono CAZZI AMARI
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da adrenalina »

dave51 ha scritto: @adrenalina-> mi è capitato anni fa: arriva una pizzicata sul tallone alto. E' la "borsa" ovvero una ghiandola tra il tendine e l'osso calcaneare che si infiamma. Quella mi passo dopo circa 7-10 gg di riposo.
Ciao Dave, grazie per la risposta. :hail:

Che dire, speriamo sia come dici tu, in particolare come tempi di recupero (relativamente brevi).
Ovviamente adesso sono a riposo e, visto che 3-4gg nun furono affatto sufficienti, questa volta mi fermo almeno i 7-10 gg che indichi tu.

Come hanno scritto altri, occorre però anche capire le CAUSE; altrimenti potrebbe tornare in qualsiasi momento, no?

Questi gli "indizi" che sono mi vengono in mente anche :study: leggendo qua e là:

1) ho sofferto di infiammazione al TDA del piede destro (quindi, l'ALTRO piede) tanti anni fa, quando non praticavo minimamente la corsa, bensì il calcio e per la precisione il calcetto. Era tuttavia non solo l'altro piede, ma anche una sintomatologia ben diversa: durante la partita riuscivo a giocare mentre DOPO vedevo le stelle e il giorno dopo deambulavo alla Fantozzi dopo la corsa cicilistica. E nessun pizzicore, bensì una sensazione di forte calore e non nella zona "alta" del tallone ma su quella bassa, anzi direi sul proprio sul calcagno.
Da quando corro (circa un anno) non ho mai avuto problemi lì, neppure ora (visto che è l'altro piede).

2) Ho corso sicuramente più km questo mese, sia in termini "cumulati" (ero a 160km dopo 3 settimane, quindi oltre 200km in un mese vs max 155 in un mese interno tutti gli altri mesi) che di singola uscita (24km, vs 19-20km). Ho letto che "(sovra)caricare" può comportare questi effetti.

3) Scarpe. Non direi siano loro le indiziate, ma potrei sbagliare; qui davvero mi serve il vs parere. Sono scarpe diverse da quelle utilizzate finora. Le uso da inizio mese, quindi c'ho fatto 160km, ossia oltre 150km SENZA alcun fastidio che non è poco. Certo magari invece sono sbagliate e l'effetto sui tendini si è accumulato progressivamente, per sfociare in quella "pizzicata" al culmine. In tal caso, dovrei (e dovrebbero tantissimi utenti) chiedere venia a noto negozio specializzato, che mi aveva sempre (=sia questa volta che le precedenti) diagnosticato una leggera pronazione al piede destro, tale per cui andavano (secondo loro) bene solo alcune specifiche scarpe: non A4, sempre A3, ma con un leggero supporto che - a loro detta guardandomi sul tapis rouland - non faceva "sprofondare" il piede dx verso l'interno. La prima volta ho seguito la loro indicazione (Puma Faas 900) con le quali ho fatto oltre 800km fino appunto al 1 settembre. Questa volta ho pensato fosse una super-pippa per vedere le scarpe che dicevano loro - stavolta le Adidas Glide Boost 6 - visto che invece le ho trovate durissime, rigidissime e anzi m'è sembrato fossero negative per il TDA e dopo aver percorso meno di 10km le ho cambiate, stavolta andando a mia sensazione: Mizuno Wave Ultima 6 che appunto a me sembrano favolose.
Quindi, da un lato forse sono le scarpe, che nonostante io trovi comodissime, non fanno per me nel senso che magari ci corro con postura / appoggio sbagliato; dall'altra ripeto non le ho messe ai piedi appena prima dei dolori. Anzi, magari i fastidi sono dovuti all'aver corso con le vecchie scarpe probab. già scariche visto che fino al primo settembre avevo loro ai piedi e sono arrivato a 850km. Oppure quei pochi ma fatidiosissimi km fatti con le adidas... a vol la sentanza.

Certo, qualcosa dev'essere se per un anno è andato tutto ok mentre ora c'è questo fastidio, no?

Ora sto andando a recupere la mia vecchia bici; confermate che posso usarla tranquillamente in questo periodo di riposo? O invece dovrei fare un periodo di riposo assoluto da qualsiasi sport?

Grazie mille per le indicazioni
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
Avatar utente
dave51
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 mag 2013, 15:14

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da dave51 »

Fatta ieri la mezza maratona. Nell'ultima settimana ho corso martedì ( 6,5km al ritmo medio) e giovedì 5,6 Km (lenti) , al sabato 2,5km a nuoto con idromassaggio prolungato. Ho aumentato gli automassaggi con le rullate sul tubo PVC anche se la muscolatura mi sembrava già decontratta.
In gara, dopo circa 8-9 km le gambe lanciavano segnali allarmanti ma le ho ignorate, un'altra crisi verso il 14° Km con il polpaccio dx che sembrava sul punto di provocarmi una contrattura, ma è bastato rallentare un filino per farlo rientrare "nei ranghi". Ho finito come indicato sotto nella firma correndo a 4'31" al Km. Appena finita la gara sentivo il tda bello teso e dolorante anche solo a sfiorarlo, vado nei bagni apro il rubinetto dell'acqua fredda e lo tengo sotto. Il freddo anestetizza e mi fa bene. Le gambe sono doloranti ed anche parecchio nel scendere le scale, ma questo è normale. Nel pomeriggio altre rullate ed incredibilmente stamane appena sceso dal letto non sento dolore nella zona, sembra quasi meglio di com'era sabato. Vediamo tra qualche gg...
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da adrenalina »

Ciao dave51, cosa mi consigli? Ho dimenticato (o meglio, non lo sapevo) di applicare del freddo il giorno del fastidio (giovedì scorso); ora sono passati 4 giorni e direi che è inutile (no?). Sto semplicemente a riposo, mentre invece probabilmente dovrei fare qualche esercizio ma non ho capito quale. Suggerimenti?
Al di là degli esercizi, che tempi e modalità di rientro all'attività?
Io come ho scritto pensavo di rispolverare la mia vecchia bici (una mtb) per questo wend e dalla prox settimana (=10 gg di pausa) riprendere progressivamente la corsa.

Grazie in anticipo

Ciao
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
Avatar utente
dave51
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 mag 2013, 15:14

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da dave51 »

Stamane qualche avvisaglia di ritorno all'infiammazione, ma sono soddisfatto perchè dopo una mezza maratona, che per me è stata una strapazzata dato lo scarso volume di km percorsi, il tendine dx fa giudizio segno che regge e nn ci sono calcificazioni e/o lesioni.
Quindi esercizi eccentrici, niente stretching, massaggi con le rullate insistendo sui trigger point, esericizi di stabilità, utilizzo scarpe senza tacco nella vitaquotidiana e per quanto riguarda la corsa riduzione del drop da 11 a 8 mm , sempre usando le A3. Qua bisogna andare mooolto per gradi però, e qua mi piacerebbe avere il riscontro di qualcuno. :nonzo:

@adrenalina-> Per quanto mi riguarda ho scelto l'approccio del natural running contrario all'uso di presidi ortesici. In base a questa scuola di pensiero deve essere l'apparato muscolo tendineo che acquisisce un suo equilibrio che viene meno con l'uso di scarpe molto protettive e con i plantari. L'uso del freddo a me è utile ma va fatto subito, appena arrivati dalla corsa, fatto dopo tante ore serve molto meno. Nella fase acuta come la tua io non correrei ed andrei di bici o di nuoto, almeno questa è la mia esperienza personale, all'arrivo sempre sotto acqua fredda e rullate ai polpacci come indicato è da lì che arrivano i problemi.
Avatar utente
ubald
Ultramaratoneta
Messaggi: 1878
Iscritto il: 24 ago 2012, 10:05
Località: Gela e Bari

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da ubald »

ti posso dire che riducendo il drop con gradualità (ormai sono due anni che vado a zero drop), ho ridotto i problemi ai tda, per quanto possa sembrare controintuitivo.
Ad ogni modo è un mese che ho una piccola infiammazione inserzionale sul calcagno, determinato da un carico di salite molto elevato ad agosto, per preparare un trail ad ottobre.
Sto continuando a correre e da ieri ho iniziato un ciclo di esercizi eccentrici. Peraltro il fisioterapista che mi ha visto qualche giorno fa trova la situazione poco preoccupante, speriamo bene.
Avatar utente
dave51
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 mag 2013, 15:14

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da dave51 »

Ciao Ubald,
se ti può essere utile mi sono letto un pò qua http://sock-doc.com/2011/03/achilles-tendonitis/, in sostanza si accumuna la borsite al retro tallone ( pump-bump) e la classica tendinite ad una eccessiva tensione dei muscoli del polpaccio ( soleo , gastrocnemio) quindi il trattamento curativo dovrebbe essere il medesimo
Avatar utente
ubald
Ultramaratoneta
Messaggi: 1878
Iscritto il: 24 ago 2012, 10:05
Località: Gela e Bari

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da ubald »

grazie dave, ora me lo leggo!

Torna a “Infortuni e Terapie”