[DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: filattiera, grantuking, Hystrix, HappyFra

anto64
Novellino
Messaggi: 6
Iscritto il: 23 ott 2012, 18:02

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da anto64 »

Ciao Dave, io ho fatto tutto all'ospedale San Martino di Genova. Con emocromo ed ECG fatti sono andato a fare il prelievo del sangue necessario, e questa e' stata la cosa piu' menosa in quanto poi il sangue depurato dalle piastrine me lo hanno reimmesso (non lo sapevo, puoi comunque chiedere che venga eliminato) rimanendo li' per circa tre ore. Poi ho fatto tre infiltrazioni a distanza di circa 1/2 settimane e non ho provato alcun dolore, tanto che sono tornato a casa con le piu' gambe con solo una leggera sensazione di gonfiore passata il giorno successivo. Qualcuno mi aveva detto che mi avrebbe fatto male e che forse era opportuno portarsi una stampella, pero' devo dirti che personalmente non ho avuto problemi.
dave 76
Novellino
Messaggi: 21
Iscritto il: 22 ott 2013, 16:29

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da dave 76 »

Perfetto! Grazie mille per la tua risposta!!!
Holden
Mezzofondista
Messaggi: 146
Iscritto il: 5 set 2014, 20:56

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Holden »

anto64 ha scritto:Ciao Dave, io ho fatto tutto all'ospedale San Martino di Genova. Con emocromo ed ECG fatti sono andato a fare il prelievo del sangue necessario, e questa e' stata la cosa piu' menosa in quanto poi il sangue depurato dalle piastrine me lo hanno reimmesso (non lo sapevo, puoi comunque chiedere che venga eliminato) rimanendo li' per circa tre ore. Poi ho fatto tre infiltrazioni a distanza di circa 1/2 settimane e non ho provato alcun dolore, tanto che sono tornato a casa con le piu' gambe con solo una leggera sensazione di gonfiore passata il giorno successivo. Qualcuno mi aveva detto che mi avrebbe fatto male e che forse era opportuno portarsi una stampella, pero' devo dirti che personalmente non ho avuto problemi.
Il tutto a carico della sanità pubblica e senza pagare un euro??? Sono francamente sorpreso dato che si tratta di trattamenti che non hanno alcun riscontro scientifico, soprattutto nel caso di tendiniti inserzionali...
Andrea1969
Maratoneta
Messaggi: 365
Iscritto il: 6 apr 2009, 12:07

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Andrea1969 »

Holden ha scritto:
anto64 ha scritto:Ciao Dave, io ho fatto tutto all'ospedale San Martino di Genova. Con emocromo ed ECG fatti sono andato a fare il prelievo del sangue necessario, e questa e' stata la cosa piu' menosa in quanto poi il sangue depurato dalle piastrine me lo hanno reimmesso (non lo sapevo, puoi comunque chiedere che venga eliminato) rimanendo li' per circa tre ore. Poi ho fatto tre infiltrazioni a distanza di circa 1/2 settimane e non ho provato alcun dolore, tanto che sono tornato a casa con le piu' gambe con solo una leggera sensazione di gonfiore passata il giorno successivo. Qualcuno mi aveva detto che mi avrebbe fatto male e che forse era opportuno portarsi una stampella, pero' devo dirti che personalmente non ho avuto problemi.
Il tutto a carico della sanità pubblica e senza pagare un euro??? Sono francamente sorpreso dato che si tratta di trattamenti che non hanno alcun riscontro scientifico, soprattutto nel caso di tendiniti inserzionali...
Nel tuo commento c'è involontariamente racchiuso e sintetizzato il distillato della penosità della nostra situazione.

Non disporre cioè di ALCUNA REALE CURA (sperimentata, protocollata, dimostrata), ma solo di trattamenti semi stragoneschi con i quali si fa in sostanza la cavia di se stessi, si procede per tentativi, si resta spesso immobilizzati per mesi, si prosciuga il portafoglio essendo totalmente a proprio carico e, dulcis in fundo, non si arriva a capo di nulla.

Ebbene, quando mi si obietta che ci sono malattie ben più gravi io replico - a parte che nel mio caso potrei vantare un assortimento che farebbe impallidire chiunque - se in termini PRATICI esiste una qualche situazione che dal punto di vista delle cure mediche sia più depressiva di questa.

Nel mio caso specifico (visto che ci sono aggiorno la situazione), a forza di "su e giù" attualmente sono piombato in un "giù" ben più profondo e duraturo del solito, ossia tornato a sentir dolore semplicemente camminando.
E assicuro che zoppicare per strada, vedersi sorpassati praticamente da tutti, doversi fermare ogni quarto d'ora come un vecchio di 90 anni non fa venire in mente bei pensieri, anzi tutt'altro...
Abituarsi all'idea di una condanna a vita è quanto mai difficile.
E ancor più difficile farlo capire alle persone con cui si ha a che fare. Alle quali spesso mi verrebbe voglia di dire : trovatemela voi la soluzione e vi do 50.000 euro (e davvero farei così, lo giuro !). Giusto per rendere l'idea di quale sia il livello a cui si è arrivati : quello nel quale neppure con qualsiasi cifra puoi ottenere ciò che cerchi.

Un saluto
Holden
Mezzofondista
Messaggi: 146
Iscritto il: 5 set 2014, 20:56

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Holden »

@Andrea1969: dispiace sapere la tua situazione. Purtroppo però è la conferma che di fronte a una tendinosi (degenerazione del tendine d'achille) _ è la diagnosi che io ti faccio conoscendo il tuo percorso ma varrebbe la pena che almeno un'ecografia te la facessi, Andrea - la speranza di tornare ad attività e ritmi simili a quelli precedenti all'infortunio sembra essere un'utopia.
Nel mio caso in queste ultime settimane, per il semplice fatto di aver usato nella vita di tutti i giorni scarpe con un drop particamente inesistente, mi ritrovo con il tendine affaticato e lo noto camminando anche se il fastidio è quasi nullo confrontato allo stesso periodo dell'anno scorso. Per me sarebbe bello riuscire a combinare anche solo un'uscita o due settimanali a ritmi blandi, da affiancare alla bici. Ho rinunciato chiaramente all'idea di ritmi, gare e PB... eppure anche questo poco sembra essere difficile da raggiungere. A prescindere da tutto sono molto sereno e accetto la situazione, la bici mi ha aiutato molto in questo.
Sarebbe interessante che raccontassi la tua evoluzione di queste ultime settimane (se il problema è ricomparso dopo che avevi ricominciato a correre, con che ritmi e con che intensità)
Credo il nostro obiettivo sia quello di convivere con la situazione cercando di contenere gli "effetti collaterali" che arrivano a minare il semplice fatto di camminare senza dolore.
anto64
Novellino
Messaggi: 6
Iscritto il: 23 ott 2012, 18:02

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da anto64 »

Confermo che per effettuare prp ho pagato il ticket piu' quello per emocromo e ECG per un totale di ottanta euro circa (li ho fatti successivamente anche al ginocchio); in strutture private ho sentito costo sui 250 euro (si evitano pero' i tempi di attesa). Non vorrei illudere nessuno con la mia esperienza e concordo che in questo ambito si vada spesso per tentativi o si confidi nel fattore tempo; pero' al momento l'intervento che mi avevano prospettato (ho anche l'Haglund) è scongiurato.
dave 76
Novellino
Messaggi: 21
Iscritto il: 22 ott 2013, 16:29

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da dave 76 »

È stato chiarissimo nel suo messaggio di risposta al mio post.
Purtroppo ho un lavoro precario per cui un'operazione atta a limare il mio piccolo sperone calcareo che provoca l'infiammazione e versamento al tendine d'achille (sempre che il problema sia questo) mi costringerebbe ad una riabilitazione di due mesi per cui le sto provando tutte... Come dicevo ho fatto in ordine rx - ecografia, risonanza magnetica e nel frattempo fisioterapia, onde d'urto ora il 23 mi arrivano i plantari, ho comprato delle scarpe comode nimbus 18 e se ancora non dovesse andar bene prima dell'operazione proverò delle infiltrazioni. Ormai ho speso circa 2500 euro. Per male che vada ne avrò buttati pochi altri... La speranza è l'ultima a morire e comunque questo tipo di infiltrazioni dannose quantomeno non lo saranno. Ho amici che anche dopo l'operazione è ricresciuto lo sperone limato quindi la certezza non esiste.
Grazie.
Dave
Avatar utente
SuperMatrix
Guru
Messaggi: 2330
Iscritto il: 10 feb 2015, 9:30
Località: Veneto

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da SuperMatrix »

@lore75auh sto leggendo il tuo vademecum e volevo chiederti un'informazione... per sfiammarlo può andar bene lo stesso anche l'Arnica ????
05k 23:09 (Oderzo del 01.05.2016 - Strava)
10k 47:58 (Oderzo del 01.05.2016 - Strava)
21k 1:44:44 (THM del 06.03.2016 - Strava)

Adidas SuperNova 2.0 Nike Vomero 16 Nike ZOOM PEGASUS TURBO 2 SE

Diario
TrainAsOne
Buitre1971
Novellino
Messaggi: 22
Iscritto il: 7 mag 2016, 17:56

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Buitre1971 »

Ho scrtitto nella sezione "haglund" ma, a parte un gentile utente (luigi) non ho avuto risposte. Volevo chiedere se, gentilemente, alcuni "utenti" cronici avessero avuto come diagnosi il calcagno di haglund oppure no. Porgo questa domanda perche' la mia situazione e', amio avviso, abbastanza incomprensibile, Ad inizio aprile, dopo un periodo di sovraccarico, mi "esplode" un' infiammazione nel punto di inserzione del tendine nel calcagno. Eco: borsite profonda inveterata (cronica), borsite superficiale e peritendinite senza versamenti o calcificazioni. Lastra: calcagno di Haglund. Cura medico sportivo: 10 sedute laser superpulsato che non da risultati. Lastra: calcagno di Haglud, l' ortopedico propone intervento; il medico dello sport assolutamente no. Fisioterapista-osteopata: riallinea il bacino, massaggio profondo ai polpacci (3 sedute) e mi "sciolgie" 2 enormi contratture (si sentiva il bozzo quando passava con il rullo), mi consiglia visita baropodometrica per gamba piu' corta di 2 cm. Visita podologo conferma: plantari. Dopo quasi 3 mesi la situazione e' questa: il tendine e' tornato bello asciutto, la borsite si fa ancora leggermente sentire se schiaccio in profondita', nessun problema a camminare, fare le scale, fare esercizi eccentrici. Rimane il fatto che appena vado in salita il calcagno, dopo un po', inizia a "mordere". Ho provato una leggera corsa su prato che non mi da problemi ma il giorno dopo sento un lieve indolenzimento. In conclusione mi viene da pensare:avra' ragione l' ortopedico il quale asserta che finche' il calcagno non verra' limato non risolvero' il problema? visivamente questa sporgenza si vede e sente; io gioco (o meglio giocavo fino a tre mesi fa) a tennis e calcio e mentre sul secondo sono disposto a mollare (vista l' eta') sul primo sarebbe veramente una rinuncia costosissima. Se qualcuno ha un opinione a riguardo lo ringrazierei. Se puo' essere di aiuto morale sono assolutamente vicino ai malati cronici e mai come in questo momento ne capisco la frustazione, solo chi ha non provato certe sensazioni derivanti dallo sport puo' rimanere insensibile...
Holden
Mezzofondista
Messaggi: 146
Iscritto il: 5 set 2014, 20:56

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Holden »

Benvenuto buitre,
provo ad esprimerti la mia opinione su quanto hai scritto. Per quel che riguarda l'aspetto "clinico" avrai constatato come opinioni non solo discordi ma addirittura divergenti ("bisogna operare" vs. "assolutamente no") da parte degli specialisti che hai consultato non aiutano e sono la conferma di quanto sia difficile trovare una risposta efficace a questo tipo di problemi. Hai tentato giustamente diverse strade: alcune non hanno funzionato, altre ti sembrano aver dato un miglioramento (ma non possiamo essere sicuri che questo miglioramento non sarebbe sopravvenuto comunque), ad ogni modo non hanno risolto il problema visto che il fastidio permane. Che fare ora? Domanda a cui purtroppo io non ho risposta e che dovrai rispondere prendendo tu una decisione che non ti offre in nessun caso nessuna garanzia di risultato.
Per l'aspetto "psicologico" invece ti consiglio di evitare affermazioni del tipo "non posso assolutamente fare a meno del tennis" che non ti aiutano ad affrontare serenamente questo problema che per ora non è ancora cronico (mi sembra tu abbia parlato di pochi mesi) ma potrebbe diventarlo. Scusa se sono forse troppo diretto ma se hai voglia di leggere i 150 messaggi che ho scritto in questi due anni magari potresti evitare di ripetere alcuni errori che ho fatto nel mio percorso e che ho ritrovato nella lettura del tuo messaggio.
Un grandissimo in bocca al lupo.


PS: Per quel che riguarda la mia situazione un rapido aggiornamento: la prossima settimana spegnerò la seconda candelina dall'ultima corsa "seria" che ho fatto (2 anni ormai) e rispetto al post precedente ho introdotto un'uscita di corsa settimanale sul bagnasciuga per evitare l'impatto sul cemento (4km circa, 25/30 minuti). Nessun prblema durante la corsa, i soliti leggeri fastidi durante la giornata (il tendine non è ovviamente tornato come prima, ogni tanto compaiono bruciori e sensazioni di scossa elettrica nella zona, camminando il fastidio è accentuato se non indosso una scarpa con drop.

Torna a “Infortuni e Terapie”