Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Cowboy Dan
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 643
Iscritto il: 7 ott 2012, 22:13

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Cowboy Dan »

la FC media di quei 10km era 179 con 4'18"/km, con diversi sali e scendi, per brevi tratti anche in mezzo a boschi, quindi un misto bello tosto.

ero partito per non farla a tutta per paranoia tendiniti, e devo dire che in effetti potrebbe essere realistico come tempi scendere di un 2-3 secondi/km, con un percorso più omogeneo e meno impegnativo, e spingendo leggermente di più.

però l'ultimo pezzo ho tirato bene allungando e la FC media degli ultimi due km (sprint escluso) è di 182 bpm. lo sprint sarà stato di 60-80 metri scarsi, ma ha fatto arrivare il cardio a 191 (ora che vedo meglio sui dati non è 192), e la mia sensazione è stata di una specie di "vibrazione" diffusa nel corpo, non so come descriverla meglio, ma era qualcosa che aveva a che fare col cuore di certo.

penso che la percezione di essere arrivati al limite sia più o meno quella :shock:
Maratona? Emergen...cy!
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
Do You Realize?
Do You Realize? Facebook
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

Vi vorrei chiedere una precisazione, ma quando dire per esempio che la corsa media deve essere al 85 per cento (quindi io che ho 183 di max l'85 deve essere 155) intendete la media e quindi che magari il primo km vado a 145 e l'ultimo a 165, oppure correre dopo un adeguato riscaldamento sempre e comunque a 155?
Avatar utente
ritmosoglia
Guru
Messaggi: 2339
Iscritto il: 8 lug 2010, 10:00
Località: Montebelluna (TV)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da ritmosoglia »

E' incredibile l'incapacità del mio corpo di correre con il caldo
Le condimento odierne erano 20° ur vicina al 100% e forte vento da sud
Avevo idea di correre un medio alla mezza del salento e così ho fatto ma ho avuto difficoltà a rimanere nel range nel finale nonostante un passo per me ridicolo.
Ho corso a 4'10" di media con 177 bpm medi (ho soglia attorno ai 182/183 e non sono mai andato sopra)
Indipendentemente dal lavoro odierno in una mezza maratona se trovo clima umido e caldo la mia prestazione peggiora da cinque a dieci minuti :oops:
Ultima modifica di ritmosoglia il 16 nov 2014, 19:33, modificato 1 volta in totale.
PB 2016 : Mezza Maratona 1h18'58" (18/12/16 Cittadella)
Il mio Blog: http://andreacorre.blogspot.com/
Avatar utente
disti
Guru
Messaggi: 2408
Iscritto il: 8 apr 2010, 0:16
Località: Siracusa - Catania

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da disti »

Sempre a 155 :wink:
Pb 1000m: 3'12" - 23/07/2019
Pb 3000m: 10'35" - 01/08/2020
Pb 5000m: 18'28" - 28/08/2020
Pb 10km: 37'32" - 16/02/2020
Pb 1/2 Maratona: 1h22m51s - 03/11/2019
Pb Maratona: 2h55m09s - 20/10/2019
https://www.strava.com/athletes/dario84
Cowboy Dan
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 643
Iscritto il: 7 ott 2012, 22:13

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Cowboy Dan »

gnr ha scritto:@Cowboy Dan
Se hai corso forte quella gara di 10km, con quale fc media?
Cowboy Dan ha scritto:la FC media di quei 10km era 179 con 4'18"/km, con diversi sali e scendi, per brevi tratti anche in mezzo a boschi, quindi un misto bello tosto.

ero partito per non farla a tutta per paranoia tendiniti, e devo dire che in effetti potrebbe essere realistico come tempi scendere di un 2-3 secondi/km, con un percorso più omogeneo e meno impegnativo, e spingendo leggermente di più.

però l'ultimo pezzo ho tirato bene allungando e la FC media degli ultimi due km (sprint escluso) è di 182 bpm. lo sprint sarà stato di 60-80 metri scarsi, ma ha fatto arrivare il cardio a 191 (ora che vedo meglio sui dati non è 192), e la mia sensazione è stata di una specie di "vibrazione" diffusa nel corpo, non so come descriverla meglio, ma era qualcosa che aveva a che fare col cuore di certo.

penso che la percezione di essere arrivati al limite sia più o meno quella :shock:

@gnr, ci tengo a conoscere un tuo parere, mi raccomando :wink:
Maratona? Emergen...cy!
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
Do You Realize?
Do You Realize? Facebook
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

Cowboy Dan ha scritto:@gnr, ci tengo a conoscere un tuo parere, mi raccomando :wink:
Penso che probabilmente tu stia ancora sottovalutando il tuo massimo e di conseguenza rischiando di allenarti troppo piano.
I valori dello sprint sono normali ma difficilmente il massimo raggiunto possa correspondere alla FCmax, facilmente sara' 4-5 battiti sotto.
Del resto se il tuo FCmax fosse realmente 191 quella gara 10km l'avresti svolto al 94% della FCmax, roba da campioni.
Solo un vero test massimale puo' dire, ma tutto fa pensare che un valore intorno a 195 sia piu' verosimile.
Cowboy Dan
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 643
Iscritto il: 7 ott 2012, 22:13

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Cowboy Dan »

grazie mille del parere!

mi sta bene allenarmi qualche battito sotto il limite, i risultati stanno crescendo gradualmente ma costantemente, e siccome le passate stagioni tendiniti croniche al ginocchio e alla bandelletta mi hanno precluso il mio unico obbiettivo (una maratona, poi si vedrà), va bene così.
fare 21km in scioltezza come ieri, con ritmi da fondo medio, senza sentire nulla al ginocchio, per me è un successone.

non ho capito bene questo punto:
Del resto se il tuo FCmax fosse realmente 191 quella gara 10km l'avresti svolto al 94% della FCmax, roba da campioni.
cioè, una 10 km non andrebbe corsa sulla soglia del 93% (soglia anaerobica)? ho capito male?
Maratona? Emergen...cy!
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
Do You Realize?
Do You Realize? Facebook
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

Cowboy Dan ha scritto: non ho capito bene questo punto:
Del resto se il tuo FCmax fosse realmente 191 quella gara 10km l'avresti svolto al 94% della FCmax, roba da campioni.
cioè, una 10 km non andrebbe corsa sulla soglia del 93% (soglia anaerobica)? ho capito male?
Una gara 10km andrebbe si corsa sulla soglia anaerobica (o appena sopra per chi e' molto ben allenato e cerca da vincere qualcosa).
Ma un podista mediamente allenato difficilmente ha la soglia anaerobica oltre il 92-93% della FCmax.
Mentre tu andando nemmeno al tuo massimo (come hai detto) hai corso a 179 dunque al 93,7% di 191 battiti che attualmente pensi sia il tuo FCmax.
Se invece il massimo fosse 195 avresti corso ad un piu' probabile 91,7% del FCmax,
Cowboy Dan
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 643
Iscritto il: 7 ott 2012, 22:13

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Cowboy Dan »

perfetto, chiarissimo!
Maratona? Emergen...cy!
"Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande,lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio."
Do You Realize?
Do You Realize? Facebook
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Interessante questo discorso.
Io ieri in una gara da 10k lo corsa alla frequenza di 165bt che sarebbe il 93% di 178 di max testato la domenica prima quindi secondo te gnr@ tutto torna.
Io pensavo invece che in gara dovevo correre la prima parte a 163 la seconda a 170 ma non ci riuscivo
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)

Torna a “Allenamento e Tecnica”