Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
gianmarcocordella
Top Runner
Messaggi: 10112
Iscritto il: 2 mar 2014, 13:02
Località: Striano (NA)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gianmarcocordella »

Io che ho fatto diversi 800 tirati al massimo in pista devo dire che sul finale dolore non se ne prova come al termine di una 10 ma sk provano altre sensazioni come appannamento della vksta e dolore muscolare vero e proprio ai glutei e ai polpacci nel dopo gara
PB 400m 51"95
800m 2'03"11
1500m 4'37"72
3000m 10'11"4 (allenamento)
Avatar utente
ritmosoglia
Guru
Messaggi: 2339
Iscritto il: 8 lug 2010, 10:00
Località: Montebelluna (TV)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da ritmosoglia »

Gianmarco per arrivare alla fc max spesso un 400-800 non basta. Piu' facile raggiungere la fc max, per un amatore, termimando con uno sprint una seduta al v02max. Solo un pro arriva alla fc max in gare brevi perche' non intervengono prima limitazioni muscolari.. e' lo stesso motivo per cui se un podista si spara a tutta una salita in bici fara' fatica ad arrivare solo in soglia perche' le gambe non sarebbero in grado di spingere di piu'
PB 2016 : Mezza Maratona 1h18'58" (18/12/16 Cittadella)
Il mio Blog: http://andreacorre.blogspot.com/
Avatar utente
CarloR Utente donatore Donatore
Guru
Messaggi: 2887
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da CarloR »

adrenalina ha scritto:Ciao a tutti,
corro da circa un anno, Vorrei fare un test per stimare la mia FC max (=meglio che con i calcoli teorici).
Ho: orologio GPS e fascia cardio. Un anello pianeggiante dentro un parco (ca. 900 metri).
Non ho/non posso avere: una pista d'atletica o insomma sezioni misurate.
Vorrei quindi fare un test, NON Conconi (non mi sembra fattibile nel mio caso).

Quale consigliate?

Grazie!
Beh il test conconi con gli orologi gps di oggi è fattibile ovunque, anche se non è molto utile per stimare la fcmax
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

CarloR ha scritto:
Beh il test conconi con gli orologi gps di oggi è fattibile ovunque, anche se non è molto utile per stimare la fcmax
Direi infatti che sono due cose diverse.
Devo dire che nella mia ingenuità di amatore, non capisco tutto questa smania di calcolare sul campo la FC massimale.
I lavori aerobici per un amatore non cambiano proporzionalmente di tanto anche se avete calcolato che la vostra FC massimale si discosta di 10 bpm da quella teorica di Tanaka ... mentre se uno ci tenesse proprio a fare il fine (o il figo 8) ) e volesse calcolarsi la propria soglia, allora ok, si prende un kit e si fa il Conconi.
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da adrenalina »

Mmm.. non vorrei sembrare scortese, ma che risposte sono "non capisco perché calcolare sul campo la FCmax" oppure "il test Conconi si può fare lo stesso", quando io avevo chiesto "Che test consigliate per calcolare la FC max, che non sia Conconi"?
Mica ho chiesto "me lo consigliate, vale la pena" o cose simili.

Alla fine, nessuna risposta utile. 7 minuti pare non vada bene (per obiettivo calcolo FCmax), 800+400m neppure...
io volevo semplicementre impostare un valore un pò più realistico di quelli stimati con le note formule, tutto qua.
Certo non mi aspetto che venga 160 (visto che sono andato sui 170 già diverse volte) nè 210 (visto che ho 40 anni). Però magari esce un 193 che rispetto a 180 non è proprio una differenza trascurabile.
Tutto qua.
In amicizia, vi saluto.
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
Avatar utente
enjoyash
Top Runner
Messaggi: 6639
Iscritto il: 5 lug 2013, 18:35

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da enjoyash »

Non capisco perché l'800+400 non sarebbe affidabile... Io l'ho fatto e ho raggiunto i 196 (33 anni), mentre in gara (mezza) gol raggiunto i 194 nello sprint finale
Immagine
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

zeromaratone ha scritto:
CarloR ha scritto:
Beh il test conconi con gli orologi gps di oggi è fattibile ovunque, anche se non è molto utile per stimare la fcmax
Direi infatti che sono due cose diverse.
Devo dire che nella mia ingenuità di amatore, non capisco tutto questa smania di calcolare sul campo la FC massimale.
I lavori aerobici per un amatore non cambiano proporzionalmente di tanto anche se avete calcolato che la vostra FC massimale si discosta di 10 bpm da quella teorica di Tanaka ... mentre se uno ci tenesse proprio a fare il fine (o il figo 8) ) e volesse calcolarsi la propria soglia, allora ok, si prende un kit e si fa il Conconi.
Nella ingenuità da amatore non sai forse che si impostano gli allenamenti anche con la FC e se non si ha la possibilità di fare il test Conconi l'unico modo per impostare un allenamento è sapendo la FC massimale.
Avere una differenza di 10 bpm su quella teorica vuol dire fare un allenamento specifico ad un'andatura di 30-40 secondi più forte o più lento perciò si la differenza c'è e se vuoi allenarti bene con le FC o fai il test per le varie soglie o ti fai uno più semplice per la FC massima....
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

adrenalina ha scritto: Alla fine, nessuna risposta utile. 7 minuti pare non vada bene (per obiettivo calcolo FCmax), 800+400m neppure...
io volevo semplicementre impostare un valore un pò più realistico di quelli stimati con le note formule, tutto qua.
Certo non mi aspetto che venga 160 (visto che sono andato sui 170 già diverse volte) nè 210 (visto che ho 40 anni). Però magari esce un 193 che rispetto a 180 non è proprio una differenza trascurabile.
Tutto qua.
In amicizia, vi saluto.
Nessuna risposta utile dipende da te,ti ho detto che fare il test dei 7 minuti andava bene,enjoyash ti ha detto un'altro modo per fare il test non ho capito cosa cerchi...
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

adrenalina ha scritto: Alla fine, nessuna risposta utile. 7 minuti pare non vada bene (per obiettivo calcolo FCmax), 800+400m neppure...
io volevo semplicementre impostare un valore un pò più realistico di quelli stimati con le note formule, tutto qua.
Desiderio ragionevole e sensato, ma difficilmente si arriva alla FCmax in pianura e tantomeno senza lo stimolo di una vera gara.
Ti consiglio la classica prova in salita, 2 x 200m dislivello oppure 3x130m o simile, l'ultima volta molto forte terminando con un vero sprint massimale fino in cima.
Si arriva alla FCmax o molto vicino.
Meglio' se siete in due, sia per motivi di sicurezza che per la motivazione.
Ovviamente con la idoneita' agonistica ed in stato di buona saluta.
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

spartan ha scritto: Avere una differenza di 10 bpm su quella teorica vuol dire fare un allenamento specifico ad un'andatura di 30-40 secondi più forte o più lento perciò si la differenza c'è e se vuoi allenarti bene con le FC o fai il test per le varie soglie o ti fai uno più semplice per la FC massima....
Ok il concetto l'ho compreso...ma la mia perplessità è su cosa ci sia di scientifico nei cosidetti test di FCmax fatti sul campo. Il test di Tanaka indica dei limiti statistici e serve per un test cardiaco, non per allenarsi, ok :thumleft: ma i test di correre 700 metri alla morte per vedere dove arrivi, hanno qualche solidità?
Esiste una correlazione tra test di Conconi e questi test? :salut:
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]

Torna a “Allenamento e Tecnica”