Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

Che ritmo hai sui 10k tirati ?
Aggiungici 40'',è quello il tuo ritmo lento.
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
Avatar utente
Marco87
Top Runner
Messaggi: 5242
Iscritto il: 6 mag 2009, 17:11
Località: NoLo (Milano)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Marco87 »

il ritmo per il lento in ogni caso e' un ritmo che ti permette di correre ma allo stesso tempo parlare senza soffrire troppo di fiato... solo stai attento a non fare troppo lento, in linea di massima come ha detto spartan aggiungi 40-50" piu che al tuo ritmo dei 10km alla tua VR (velocita' di riferimento), che in teoria dovrebbe essere uguale al ritmo sui 10km ma in pratica poterbbe essere diversa :) :)
Avatar utente
Runn1ng
Guru
Messaggi: 3159
Iscritto il: 11 feb 2010, 15:11
Località: Val Nure...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Runn1ng »

..in pratica se fai un test sul campo lo trovi subito e difficilmente ti potrai sbagliare :study: :wink:
La tua sconfitta arriva soltanto alla tua ultima gara...
Sauter
Mezzofondista
Messaggi: 56
Iscritto il: 2 nov 2011, 14:51

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Sauter »

Ragazzi ho un problema col cardiofrequenzimetro,ho un Kalenji CW 300 codificato.Ho cambiato la batteria della cintura un mesetto fa perchè sull'orologio mi segnava Belt Press e quindi ho pensato che la batteria della cintura si era scaricata e infatti con la batteria nuova ha cominciato a rifunzionare.Adesso ho un altro problema,l'orologio mi da frequenze sballate che oscillano ogni secondo e ogni tanto esce scritto Chest Press,io l'ho impostato in modalità codificata e sul display dell'orologio ogni volta che lo sintonizzo con la cintura esce scritto Hrm C4 anche se le ultime due cifre cambiano ogni volta che sintonizzio tipo C3 C2 ecc.Quale può essere il problema?La cintura la umidifico sempre sui connettori e la metto sempre poco sotto il petto.
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

Sauter ha scritto:Ragazzi ho un problema col cardiofrequenzimetro,ho un Kalenji CW 300 codificato.Ho cambiato la batteria della cintura un mesetto fa perchè sull'orologio mi segnava Belt Press e quindi ho pensato che la batteria della cintura si era scaricata e infatti con la batteria nuova ha cominciato a rifunzionare.Adesso ho un altro problema,l'orologio mi da frequenze sballate che oscillano ogni secondo e ogni tanto esce scritto Chest Press,io l'ho impostato in modalità codificata e sul display dell'orologio ogni volta che lo sintonizzo con la cintura esce scritto Hrm C4 anche se le ultime due cifre cambiano ogni volta che sintonizzio tipo C3 C2 ecc.Quale può essere il problema?La cintura la umidifico sempre sui connettori e la metto sempre poco sotto il petto.
prova nella sezione Accessori sicuramente è un problema risolvibile :thumleft:
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
Sauter
Mezzofondista
Messaggi: 56
Iscritto il: 2 nov 2011, 14:51

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Sauter »

ok grazie Spartan
Paolo
Maratoneta
Messaggi: 412
Iscritto il: 22 ott 2009, 11:16

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Paolo »

spartan ha scritto:
Alessandro S. ha scritto:Salve torno a scrivere per riportare un altro caso di eccessivi battiti a minuto.
Sabato ho corso in pista x un'ora, ho avuto una media di 178bpm con un punta alla fine(dove ho cercato di spingere) a 190 bpm
oltre la mia soglia teorica di 186bpm.

Dite sempre che è normale?
Si io ad esempio ho una media di bpm nella corsa lenta di 175 e la mia soglia massima è 203 bpm testati sul campo.
La corsa lenta va fatta al 70-75% dell'intensità della fc max. Cioè se hai 203 bpm di fc max devi fare (203:100)x70-75= 20,3 x 70-75 = 142,1-153,6 questa è la tua frequenza cardiaca di fondo lento. Ripeto 142-153 bpm è la tua frequenza cardiaca di fondo lento, non ASSOLUTAMENTE 178 bpm!! Molti amatori hanno il vizio assurdo di trasformare il lento in un medio o anche peggio!!
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

Paolo ha scritto: La corsa lenta va fatta al 70-75% dell'intensità della fc max. Cioè se hai 203 bpm di fc max devi fare (203:100)x70-75= 20,3 x 70-75 = 142,1-153,6 questa è la tua frequenza cardiaca di fondo lento. Ripeto 142-153 bpm è la tua frequenza cardiaca di fondo lento, non ASSOLUTAMENTE 178 bpm!! Molti amatori hanno il vizio assurdo di trasformare il lento in un medio o anche peggio!!
Le percentuali ed i conti fatti a penna è meglio lasciarli fare ai matematici :wink: ,le cosa teoriche rimangono tali se vengono smentite poi nella realtà su strada :wink: :beer: ,a quella frequenza cardiaca(153)nemmeno mi riscaldo.... :smoked:
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
Paolo
Maratoneta
Messaggi: 412
Iscritto il: 22 ott 2009, 11:16

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Paolo »

spartan ha scritto:
Paolo ha scritto: La corsa lenta va fatta al 70-75% dell'intensità della fc max. Cioè se hai 203 bpm di fc max devi fare (203:100)x70-75= 20,3 x 70-75 = 142,1-153,6 questa è la tua frequenza cardiaca di fondo lento. Ripeto 142-153 bpm è la tua frequenza cardiaca di fondo lento, non ASSOLUTAMENTE 178 bpm!! Molti amatori hanno il vizio assurdo di trasformare il lento in un medio o anche peggio!!
Le percentuali ed i conti fatti a penna è meglio lasciarli fare ai matematici :wink: ,le cosa teoriche rimangono tali se vengono smentite poi nella realtà su strada :wink: :beer: ,a quella frequenza cardiaca(153)nemmeno mi riscaldo.... :smoked:
E fai malissimo!! Ecco perchè gli amatori/master sono sempre stanchi e infortunati... senza contare il rendimento sportivo tutt'altro che esaltante (a parte, logicamente, qualche eccezione)...
Io che ho approssimativamente le tue stesse frequenze cardiache, anzi in mountan bike a settembre, facendo una cronoscalata, ho toccato i 205 bpm e lo scorso anno, addirittura i 209 bpm, faccio il fondo lento con al massimo i 160 bpm. L'ultimo fondo lento l'ho fatto venerdì con 157 bpm a 5'33" al km. (percorso sterrato con saliscendi). Poi quando faccio le gare di 7 km. viaggio a 4' al km. Tieni anche conto che per problemi fisici mi faccio, quando va bene, solo 5-6 mesi l'anno di corsa a piedi, questo autunno ho ripreso la corsa il 26 settembre dopo 4 mesi di stop, perciò posso affermare che queste tabelle di allenamento funzionano alla grande e che allenarsi in base alla frequenza cardiaca non ti fa sbagliare allenamento! Tutti dovrebbero allenarsi con il frequenzimetro ed attenersi al tipo di allenamento che stanno svolgendo, ad esempio FONDO LENTO 70-75% fc max, FONDO MEDIO 80% fc max, etc...
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

Paolo ha scritto: E fai malissimo!! Ecco perchè gli amatori/master sono sempre stanchi e infortunati... senza contare il rendimento sportivo tutt'altro che esaltante (a parte, logicamente, qualche eccezione)...
Guarda corro da quasi 11 anni ormai,ho allenato e alleno qualche amatore e posso dirti che ne io e ne chi mi segue è stanco o si è mai infortunato :wink: ,in tanti anni mi sono infortunato 2 volte e dopo una 15ina di giorni ero già a correre perciò penso che quello che faccio almeno per quanto mi riguarda non è malissimo,poi se vuoi parlare di tempi e gare bè faccio poche gare, interpreto la corsa in modo diverso,la soddisfazione la vedo mentre corro e non sul crono. :wink: :beer:
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.

Torna a “Allenamento e Tecnica”