Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
AndreaR
Ultramaratoneta
Messaggi: 1035
Iscritto il: 15 giu 2012, 13:36
Località: Milano

Re: R: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da AndreaR »

B1gb1ng ha scritto:
aroldo74 ha scritto: Parole sante.

Aggiungerei tanti lunghi lenti per far aumentare la gittata cardiaca e di conseguenza far calare i battiti.
Sono giorni che cerco la mia fcmax,Aroldo lo sa bene.
La mia si attesta intorno ai 200 e,se posso darvi un consiglio,
Non sbattetevi più di tanto.
Una volta che siete allenati allo sforzo(quando la deriva cardiaca diventa un ricordo)vi renderete conto dopo 2-3 km di riscaldamento quale e' la vostra FC aerobica,e quindi max.
Come?
Io corro facile(con facile intendo parlare bene e tranquillamente con chi corre con me,la sensazione e' quella di poter correre per ore) dopo un buon riscaldamento ad una fc intorno ai 150 bpm(sia 145,sia 155).
E con un semplice calcolo se 150 e' intorno al 75%...(tra il 70% e l'80% si parla di corsa aerobica)
La Fc max e' 200....
Quindi anaerobica a 170 bpm (tra l'80% ed il 90% si parla di corsa anaerobica)
Spero di essere stato di aiuto.
Antonio
La penso come te :thumleft:

Se si osserva il cardio durante la corse s'impara facilmente a leggere il proprio contagiri ((c) aroldo)
Avatar utente
B1gb1ng
Ultramaratoneta
Messaggi: 1029
Iscritto il: 11 dic 2011, 19:50
Località: Latina

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da B1gb1ng »

Un esempio?
oggi sono uscito ed ho fatto 10 km in compagnia di un amico meno allenato e più lento di me.
Stessa età e fisicamente siamo molto simili.
La fc durante la corsa è stata quasi sempre molto simile.
Gli ultimi 2 km ho allungato il passo e lui non ha retto (anche di gambe).
Probabilmente analizzando i dati avrà avuto anche una fc media inferiore alla mia (è arrivato un minuto e più dopo di me) ma sono quasi sicuro che la sua fc max,se la misurasse,sarebbe inferiore alla mia e quindi la sua fc durante la corsa, se pur simile alla mia, indica maggiore fatica...
Credo di iniziare a capirci qualcosa:-)
"Corri che ti passa"

Antonio
Avatar utente
POD4PASSION
Guru
Messaggi: 4030
Iscritto il: 29 ago 2007, 16:01
Località: GESSATE (MI)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da POD4PASSION »

B1gb1ng ha scritto:Un esempio?
oggi sono uscito ed ho fatto 10 km in compagnia di un amico meno allenato e più lento di me.
Stessa età e fisicamente siamo molto simili.
La fc durante la corsa è stata quasi sempre molto simile.
Gli ultimi 2 km ho allungato il passo e lui non ha retto (anche di gambe).
Probabilmente analizzando i dati avrà avuto anche una fc media inferiore alla mia (è arrivato un minuto e più dopo di me) ma sono quasi sicuro che la sua fc max,se la misurasse,sarebbe inferiore alla mia e quindi la sua fc durante la corsa, se pur simile alla mia, indica maggiore fatica...
Credo di iniziare a capirci qualcosa:-)
sicuro? :mrgreen:
Cio che si ama non si possiede.
lentamente.....ma inesorabilmente
La verità null'altro è che il proprio punto di vista
Avatar utente
B1gb1ng
Ultramaratoneta
Messaggi: 1029
Iscritto il: 11 dic 2011, 19:50
Località: Latina

Re: R: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da B1gb1ng »

POD4PASSION ha scritto:
B1gb1ng ha scritto:Un esempio?
oggi sono uscito ed ho fatto 10 km in compagnia di un amico meno allenato e più lento di me.
Stessa età e fisicamente siamo molto simili.
La fc durante la corsa è stata quasi sempre molto simile.
Gli ultimi 2 km ho allungato il passo e lui non ha retto (anche di gambe).
Probabilmente analizzando i dati avrà avuto anche una fc media inferiore alla mia (è arrivato un minuto e più dopo di me) ma sono quasi sicuro che la sua fc max,se la misurasse,sarebbe inferiore alla mia e quindi la sua fc durante la corsa, se pur simile alla mia, indica maggiore fatica...
Credo di iniziare a capirci qualcosa:-)
sicuro? :mrgreen:
Spero;-)
"Corri che ti passa"

Antonio
Avatar utente
ReMo
Guru
Messaggi: 3404
Iscritto il: 31 mag 2012, 17:05

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da ReMo »

aroldo74 ha scritto: Aggiungerei tanti lunghi lenti per far aumentare la gittata cardiaca e di conseguenza far calare i battiti.
Oggi, dopo un anno di corsa, ho usato il cardio per la seconda volta.
Due giorni fa ho spinto ed ho fatto 10km a 4'48"/km (PB) con FC media a 175bpm e FC max 182.
Stamattina ho cercato di non spingere per fare più distanza ed alla fine ho fatto 17,2 km a 5'17"/km con FC media a 160bpm e FC max 167.
Aumentata la distanza, diminuita la velocità: FC media più bassa.
Diminuita la distanza, aumentata la velocità: FC media più alta (vicina al massimo).
Avatar utente
StePo8 Utente donatore Donatore
Top Runner
Messaggi: 6749
Iscritto il: 3 ago 2011, 11:44
Località: Mariano CO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da StePo8 »

Domenca ho corso la Stralugano di 30Km.
Cercavo di tenere un passo e frequenza costanti. Ho visto che l'andatura giusta è di circa 4'50" @155bpm. L'ho tenuto controllato fino al 20° dove poi la frequenza è salita (aumento fatica + dislivello) ma mancava poco.
Così è stato e alla fine sono riuscito ad arrivare bene chiudendo con media (garmin) 4'53" @157bpm.
Molto soddisfatto della gestione della gara :beer:
... i secondi persi all'inizio, sono minuti guadagnati alla fine...
39 Maratone: LMM 3h13' , World Marathon Major 5/6, Tokyo 2025
next, Paris Olympic 2024
IM Emilia Romagna x2 - IM Zurigo - IM Hamburg 2023
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Sicuramente non c'era molto caldo, e ti sei idratato bene.
Inoltre vuol dire che sei ben allenato ed in splendida forma. :thumleft: :thumleft:
Massini nel suo libro dice che i batti aumentano proporzionalmente con la perdita di sudore, perchè il sangue diventa più denso e fa più fatica.
Io ho notato che finchè non supero la soglia la deriva non mi prende.
Basta che superi i 170 e subito comincia a salire.
Dopo 175-176 battiti sale molto lentamente, ma a quel punto sto già imballando. :(
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
Avatar utente
StePo8 Utente donatore Donatore
Top Runner
Messaggi: 6749
Iscritto il: 3 ago 2011, 11:44
Località: Mariano CO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da StePo8 »

aroldo74 ha scritto:Sicuramente non c'era molto caldo, e ti sei idratato bene.
Inoltre vuol dire che sei ben allenato ed in splendida forma. :thumleft: :thumleft:
Massini nel suo libro dice che i batti aumentano proporzionalmente con la perdita di sudore, perchè il sangue diventa più denso e fa più fatica.
Io ho notato che finchè non supero la soglia la deriva non mi prende.
Basta che superi i 170 e subito comincia a salire.
Dopo 175-176 battiti sale molto lentamente, ma a quel punto sto già imballando. :(
certo, con il caldo è tutto un altro discorso, infatti preferisco giornate fresche e magari anche piovose (maratona MIlano)
Penso di gestire Venezia nello stesso modo con qualche battito in meno e qualche sec in più.

A Roma ( caldo) battiti medi 156 scoppiato :thumbdown:
A Milano (piogggia) battiti medi 153 buon tempo :beer:
... i secondi persi all'inizio, sono minuti guadagnati alla fine...
39 Maratone: LMM 3h13' , World Marathon Major 5/6, Tokyo 2025
next, Paris Olympic 2024
IM Emilia Romagna x2 - IM Zurigo - IM Hamburg 2023
Avatar utente
Doriano Utente donatore Donatore
Moderatore
Messaggi: 25024
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Mantova Emilia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Doriano »

interessanti questi ultimi post...mi sa che metterò il cardio più spesso e non due volte all'anno come al solito..
:thumleft:
PB:
10k: 43.03 (Alpin Cup 2015)
21k: 1.33.22 (Novara 2016)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon 2016)

fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri qui come! viewtopic.php?t=46765
michelerossi4
Ultramaratoneta
Messaggi: 1486
Iscritto il: 30 nov 2010, 13:48

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da michelerossi4 »

non usavo il cardiofrequenzimetro da circa 2 anni(da quando mi si è rotto il caro vecchio polar 210, adesso degnamente sostituito con un garmin 610))...e apparte ogni tanto che mi sono misurato le pulsazioni contandole, non sapevo a quanto andasse il mio cuore...ho avuto una bella sorpresa... :shock: :shock: :shock: ...se sto fermo...diciamo a riposo non faccio più di 36 battiti, mentre dopo pranzo ho fatto un riposinoe in 40'(ho lasciato acceso il garmin) mi ha dato...34 battiti di media!!!... 8) 8) 8)

Torna a “Allenamento e Tecnica”