[DIARIO] Mission impossible?

Racconta le tue storie di passione & sudore

Moderatori: Doriano, grantuking, victor76

Avatar utente
Utente donatore
Wannabe-runner
Ultramaratoneta
Messaggi: 1147
Iscritto il: 20 mag 2015, 13:17

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Wannabe-runner »

Al tempo impiegato non ci penserei proprio, stai facendo molti progressi è quello che conta. Buon weekend
Quando il vento ti è avverso, tu vai di bolina (R.Mercadini)
Sai oggi ho corso un pò
E perché diavolo l'hai fatto? Ti inseguivano o roba del genere? (Brittany runs a marathon)
Avatar utente
Morgana70
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 660
Iscritto il: 5 ago 2015, 17:06
Località: Poirino

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Morgana70 »

Dr.Kriger ha scritto:
12 set 2020, 13:25
Emozioni pure. Ci siamo passati tutti e forse molti l'hanno dimenticato. Ogni tanto non guasta farselo ricordare XD
Davvero! ❤
“The pain of running relieves the pain of living.” – Jacqueline Simon Gunn
Avatar utente
Morgana70
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 660
Iscritto il: 5 ago 2015, 17:06
Località: Poirino

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Morgana70 »

Wannabe-runner ha scritto:
12 set 2020, 14:43
Al tempo impiegato non ci penserei proprio, stai facendo molti progressi è quello che conta. Buon weekend
Ah ma infatti, mi sembra già un sogno aver "aggiunto" 2 km. in una botta sola e senza lasciarci ginocchia o polmoni. 😁
“The pain of running relieves the pain of living.” – Jacqueline Simon Gunn
Avatar utente
Morgana70
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 660
Iscritto il: 5 ago 2015, 17:06
Località: Poirino

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Morgana70 »

Annoto attività di oggi: giro degli 8 km. Dovevo essere disidratata o vaiassapere perché verso i 6 km. le gambe hanno manifestato inizi di crampi. Avevo anche spinto un po' la velocità nella prima parte (e in effetti ho stoppato a 6 km. con una media di 7.35 al km, 10 secondi in meno degli 8 fatti due volte fa). Insomma, non troppo soddisfatta ma nemmeno troppo delusa. Sto aspettando che il caldo molli per spostare le uscite alla sera, ché ho finito le ore da recuperare al mattino. Mollerà, prima o poi.

Mi sto anche documentando sulle 14 ore di Massini. Se ho capito bene, sono basate sul controllo del respiro. Però il mio respiro cambia molto se sono su un falsopiano o una salitina (niente di che ma me ne accorgo). In quel caso, se, per esempio devo fare 55 minuti di corsa con respirazione facile, dovrei rallentare fino a stare quasi ferma (camminare, via). Non credo che funzioni, però. :mrgreen: che dite?
“The pain of running relieves the pain of living.” – Jacqueline Simon Gunn
Avatar utente
Morgana70
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 660
Iscritto il: 5 ago 2015, 17:06
Località: Poirino

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Morgana70 »

Ieri sera sono uscita con la mia bff "che cammina soltanto". "Dai, facciamo un pezzettino di corsa, dai". Minghi, mi è partita a razzo! Abbiamo fatto 10 + 10 minuti a 6' al km con punte di 5 e qualcosa. Poi siamo stramazzate. Devo spiegarle il concetto di LENTO. :mrgreen:
“The pain of running relieves the pain of living.” – Jacqueline Simon Gunn
Bbagghins
Maratoneta
Messaggi: 338
Iscritto il: 30 nov 2019, 22:10

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Bbagghins »

Tutto fieno in cascina per il moribondo :mrgreen:
zolla
Ultramaratoneta
Messaggi: 1321
Iscritto il: 20 lug 2016, 15:25

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da zolla »

Morgana70 ha scritto:
15 set 2020, 19:27
Mi sto anche documentando sulle 14 ore di Massini. Se ho capito bene, sono basate sul controllo del respiro. Però il mio respiro cambia molto se sono su un falsopiano o una salitina (niente di che ma me ne accorgo).
Vivo sotto le montagne, quindi tratti in piano non ne conosco. Purtroppo, per esperienza personale, ritengo che la 14 ore di Massini non sia applicabile in simili contesti, credo però che possa funzionare bene in pianura.
Ma se quelle che affronti sono salitelle brevi puoi rallentare mantenendo il respiro facile fino alla fine della stessa, l'effetto ricercato non dovrebbe modificarsi di molto.
Avatar utente
Morgana70
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 660
Iscritto il: 5 ago 2015, 17:06
Località: Poirino

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Morgana70 »

Stamattina 8 km. In QUASI un'ora. Mancano un paio di minuti, mannaggia . Però rosicchio secondi
Immagine

@Bbagghins, dici che serve anche quello? Bene! :mrgreen:

@zolla, grazie magari provo a rallentare tantissimo. L'altro giorno con la mi amica mi sono resa conto di quanto "pesa" il peso uff. (Intanto FORSE un altro chilo è andato. Ma che fatica)
“The pain of running relieves the pain of living.” – Jacqueline Simon Gunn
Avatar utente
Pescanoce
Ultramaratoneta
Messaggi: 1382
Iscritto il: 28 mag 2016, 12:14

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Pescanoce »

Io avevo addirittura scaricato il libro di Massini. Così avevo usato il metodo del respiro non solo per arrivare all’ora di corsa e per velocizzare, ma anche per preparare una mezza maratona. Mi ha anche insegnato a dosarmi bene nelle gare, in modo da non bruciarmi tutto al primo km.
But just because it burns, doesn't mean you're gonna die
You gotta get up and try, and try, and try
Avatar utente
Morgana70
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 660
Iscritto il: 5 ago 2015, 17:06
Località: Poirino

Re: [DIARIO] Mission impossible?

Messaggio da Morgana70 »

Quindi lo consigli? Bene!
“The pain of running relieves the pain of living.” – Jacqueline Simon Gunn

Torna a “Storie di corsa”