Piriformisti, vi riconoscete?

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix, gian_dil

Avatar utente
djzip_89
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 238
Iscritto il: 19 set 2012, 13:44
Località: Tra Milano e Ferrara

Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da djzip_89 »

Ciao a tutti,

temo di esserci caduto anch'io, vorrei chiedere se chi ne ha sofferto si riconosce in quanto mi è accaduto.

Settimana scorsa, allenamento di metà settimana, avverto un dolore "interno" al gluteo sinistro mentre corro, finisco e spero che passi. Il giorno dopo avverto un po' di fastidio a camminare e soprattutto in salita - a fare gradini.

Domenica bello baldanzoso parto per 21km, dopo un paio iniziano fitte dolorosissime tipo scosse elettriche che partono dal gluteo e scendono verso il basso nella gamba. Da allora, quattro giorni di sofferenza in particolare:

- se mi siedo e provo a incrociare la gamba dal lato "dolente"
- se a letto mi appoggio sul lato "dolente"
- a camminare e salire gradini (meno a scendere).

Un dolore di tipo muscolare nel gluteo, e di tensione nervosa nella gamba.

Mi sono autodiagnosticato sta cosa e temo di averci preso, che ne dite?

Nel caso, cosa consigliate come prima tappa? Fisiatra? Medico per fare esami? Osteopata?

Sto preparando da mesi una maratona che dovrei avere tra 8 settimane, vorrei fare il possibile per non dovermela perdere :cry:

Grazie!!
Mat
Novellino
Messaggi: 4
Iscritto il: 12 mar 2013, 19:32
Località: Milano

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da Mat »

Ciao, penso proprio di si.
Ho aperto un thread qualche giorno fa su questo argomento. In realtà non sapevo ancora che cosa fosse ma, giusto ieri, dopo una visita da un noto medico dello sport mi è stata riscontrata sindrome del piriforme.
La causa potrebbe essere una muscolatura ancora non ben sviluppata nelle gambe, nei glutei e nella parte addominale.
Oltre ad avermi raccomandato il tipo di scarpa giusta (quella usata sino ad ora ormai consumata era errata A3).. una A4 in quanto pronatore bilaterale, mi è stato consigliato tanto stretching per il piriforme, una postura corretta anche da seduto e un massaggio nella zona "dolente".

La parte acuta del dolore l'ho avuta a gennaio, col riposo è andata ad attenuarsi di molto ma ieri, toccando a fondo la parte centrale del gluteo.. tac, eccolo li il "piriforme".

Ad ogni modo ti consiglio questo video che ho appena scoperto, molto utile IMHO :study:
http://youtu.be/QFPY7IObzfo
Avatar utente
jean
Top Runner
Messaggi: 7765
Iscritto il: 21 feb 2008, 23:01
Località: in mezzo alle risaie

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da jean »

Ciao,usa il tasto cerca...ci sono un paio di discussioni sul piriforme nelle quali troverai sicuramenre i riscontri che cerchi,inoltre puoi aiutare a svilupparle ulteriormente :beer: :beer:
Immagine
per poter arrivare.....è necessario partire....
Avatar utente
wmic
Guru
Messaggi: 2520
Iscritto il: 8 lug 2008, 15:22
Località: Dolomiti

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da wmic »

Leggo con particolare frequenza problemi nelle zone del piriforme, inguine, ecc. Zone particolarmente rognose per il podista, insieme a tutta la catena posteriore della gamba e adduttori. Sarebbe particolarmente utile il parere di un esperto soprattutto per dare informazioni per prevenire la cosa. La mia impressione è che per tutte questi gruppi muscolari, cui la sola corsa può portare alla contrazione, serva dell'allungamento quotidiano, specie per chi non è più un giovanotto. Forme di stretching e di esercizi posturali che ne sono tanti e si può discutere su quali fare e come, ma la mia opinione è che servano parecchio al podista. Trovo che la controversa discussione sull'inutilità dello stretching possa avere magari valenza per l'aspetto della prestazione, ma sia molto pericolosa e forviante, perchè trascura gli aspetti sulla prevenzione degli infortuni. Queste sono solo le mie impressioni e spero nell'intervento di qualche esperto del settore per fare chiarezza.
Avatar utente
djzip_89
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 238
Iscritto il: 19 set 2012, 13:44
Località: Tra Milano e Ferrara

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da djzip_89 »

Grazie a tutti per le risposte,

sono andato da un medico sportivo e mi ha confermato l'ipotesi di partenza, anche se la soluzione proposta ("riposo assoluto per 2 settimane e poi vedi se ti fa ancora male") mi ha lasciato un po' perplesso.

Seguo il suggerimento di jean e mi vado a studiare i topic già aperti, per ora sono fermo da 9 giorni, ancora dolorante e sempre più depresso - ho corso tutto l'inverno sotto pioggia e neve per preparare le gare di questo periodo e adesso :cry:
Avatar utente
djzip_89
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 238
Iscritto il: 19 set 2012, 13:44
Località: Tra Milano e Ferrara

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da djzip_89 »

Un aggiornamento sul mio caso a beneficio di tutti, spero.

Insoddisfatto dell'opinione frettolosa del medico precedente, ho deciso di rivolgermi a un famoso centro per la riabilitazione sportiva che si trova qui a Milano (ometto il nome nel bene e nel male, se a qualcuno interessa mi mandi un PM).

Sono stato visitato da un medico sportivo questa volta in modo più approfondito, la diagnosi è stata quella che già mi era stata anticipata (contrattura del piriforme). In realtà ero più interessato a capire i motivi dell'infortunio, e la spiegazione è stata in sintesi quella che viene data nel video che trovate più in alto - ovvero la ripetzione del movimento dell'anca dato dalla corsa, in presenza di una struttura articolare e muscolare più rigida del normale, determina questa contrattura come "goccia che fa traboccare il vaso" con le conseguenze che sappiamo. E qui scatta il mea culpa, in quanto sono sempre stato negligente in tema di allungamenti.

Il programma che mi è stato consigliato per rimettermi in forma al più presto - a un costo tuttavia fuori dalla mia portata - consisterebbe in:

- 10 sessioni massoterapia + tecar
- sessione chiropratica
- lastra bacino per evidenziare eventuali anomalie costitutive / posturali.

In sintesi il medico ha insistito sul fatto di non preoccuparmi tanto per i tempi di recupero, che sono abbastanza brevi, quanto sulla necessità in futuro di inserire sessioni di stretching mirato non solo alla zona dolente, ma a tutta l'area lombare/bacino, per elasticizzare i muscoli e prevenire la ricomparsa dei sintomi.

Augh, buone corse! E speriamo presto anche per me :rambo:
Mat
Novellino
Messaggi: 4
Iscritto il: 12 mar 2013, 19:32
Località: Milano

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da Mat »

djzip_89 ha scritto:Un aggiornamento sul mio caso a beneficio di tutti, spero.

Insoddisfatto dell'opinione frettolosa del medico precedente, ho deciso di rivolgermi a un famoso centro per la riabilitazione sportiva che si trova qui a Milano (ometto il nome nel bene e nel male, se a qualcuno interessa mi mandi un PM).

Sono stato visitato da un medico sportivo questa volta in modo più approfondito, la diagnosi è stata quella che già mi era stata anticipata (contrattura del piriforme). In realtà ero più interessato a capire i motivi dell'infortunio, e la spiegazione è stata in sintesi quella che viene data nel video che trovate più in alto - ovvero la ripetzione del movimento dell'anca dato dalla corsa, in presenza di una struttura articolare e muscolare più rigida del normale, determina questa contrattura come "goccia che fa traboccare il vaso" con le conseguenze che sappiamo. E qui scatta il mea culpa, in quanto sono sempre stato negligente in tema di allungamenti.

Il programma che mi è stato consigliato per rimettermi in forma al più presto - a un costo tuttavia fuori dalla mia portata - consisterebbe in:

- 10 sessioni massoterapia + tecar
- sessione chiropratica
- lastra bacino per evidenziare eventuali anomalie costitutive / posturali.

In sintesi il medico ha insistito sul fatto di non preoccuparmi tanto per i tempi di recupero, che sono abbastanza brevi, quanto sulla necessità in futuro di inserire sessioni di stretching mirato non solo alla zona dolente, ma a tutta l'area lombare/bacino, per elasticizzare i muscoli e prevenire la ricomparsa dei sintomi.

Augh, buone corse! E speriamo presto anche per me :rambo:
Ciao, come ti dicevo ci sto passando anche io.
Ogni medico ha la sua.. "cura". Qualcuno sconsiglia la massoterapia, qualcuno dice che la tecar è più che sufficiente . Se oggi tu andassi da un altro medico potresti ritrovarti con dei consigli differenti.

Dopo aver effettuato la visita di cui ti ho parlato nel mio post precedente, sto continuando le sessioni col mio osteopata/fisioterapista per ripristinare la colonna e ieri ho fatto anche tecarterapia.
Premettendo che fitte ai livelli di un mese fa :afraid: non ne ho, ma più che altro fastidio.. oggi ho corso 10 k a ritmo medio 4'30.. senza problemi.
Prima di cominciare ho fatto allungamento con particolare attenzione alla parte del gluteo sx. Così anche nel dopo corsa.

La visita dal Dottore mi è comunque servita per avere un riscontro in più e perchè mi ha consigliato anche la scarpa adatta. una A4 anzichè la mia vecchia A3 per i miei allenamenti. anche se il suo tastare il mio gluteo e consigliarmi esercizi con la pallina da tennis, non hanno fatto altro che tirar fuori il vecchio dolore :rambo:

Il mio osteopata/fisio mi ha detto che si, il dottore può anche trovare il male es. "piriforme", ma sarebbe bene cercare anche la causa che ha generato questo dolore. Altrimenti finita la terapia dopo tot. tempo potremmo ritrovarci al punto di prima.
Avatar utente
jean
Top Runner
Messaggi: 7765
Iscritto il: 21 feb 2008, 23:01
Località: in mezzo alle risaie

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da jean »

Se è una contrattura del piriforme,non impieghi molto a metterti a posto,a parte il fatto che forse riesci a correre lo stesso(almeno io, che so di sbagliare,lo faccio lo stesso),cmq tieni allungata la parte interessata,magari corri 5' in meno e fai gli esercizi che ti ha dato chi ti ha visitato....La causa è probabilmente la poca elasticità della zona interessata.... :asd2: :asd2:
Immagine
per poter arrivare.....è necessario partire....
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9080
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da Marcos »

io prima di correre (ma a volte anche quando non corro magari la sera) faccio questo e devo dire che lo trovo abbastanza utile (funge bene comunque anche da riscaldamento muscolare pre-corsa):
http://www.runnersworld.it/riscaldamento-runners-3609

Ho la sensazione comunque che il piriforme si scateni perchè c'è qualcosa a monte che non va a livello posturale specialmente nella zona lombare, infatti quando si hanno problemi nella zona del gluteo la prima cosa da fare sarebbe una risonanza magnetica per valutare eventuali protusioni discali (e infatti spesso il piriforme scatena anche il nervo sciatico).
Per il resto io ho provato a fermarmi un mese senza risolvere del tutto, adesso che corro ma lo tengo a bada con stretching ed esercizi di rafforamento muscolare (anche degli ischio-crurali) sta addirittura migliorando (ieri sera ho corso per 1 ora abbondante, 11.5 km e adesso ho solo un lieve fastidio). Forse farsi un tono muscolare in questo senso aiuta.
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)
Avatar utente
djzip_89
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 238
Iscritto il: 19 set 2012, 13:44
Località: Tra Milano e Ferrara

Re: Piriformisti, vi riconoscete?

Messaggio da djzip_89 »

Aggiungo un nuovo capitolo al mio personale "diario del piriforme", sperando sempre possa servire ad altri.

Ieri, prima sessione di fisioterapia nel centro di cui parlavo sopra.

Il programma è stato questo:

- 10 minuti di riscaldamento blando su cyclette
- esercizi di allungamento, per ciasuno dei tre 4 ripetizioni da 30":

PRIMO

Immagine

SECONDO

Immagine

TERZO

Immagine

- 20 minuti trattamento diatermico
- di nuovo esercizi di allungamento, stessi di prima e di nuovo 4 serie da 30" per ciascuno
- 5 minuti di cyclette
- 10 minuti di massaggio trasverso profondo.

Risultato: dopo un'ora e mezza di trattamento, ho avvertito benefici superiori a quanti ne avevo ricevuti da 9 giorni di riposo. Potermi sedere, accavallare la gamba o stare a letto su un fianco senza dolore è una cosa bellissima :mrgreen:

Ho in programma altre due sessioni simili, poi vedremo... [-o<

Torna a “Infortuni e terapie”