100 Km del Passatore - Firenze/Faenza (RA) - 23/05/2020

Appuntamenti, esperienze, domande sulle distanze più estreme

Moderatori: franchino, Mad Shark, deuterio, runmarco

Rispondi
Avatar utente
kinkio
Maratoneta
Messaggi: 276
Iscritto il: 8 ott 2013, 22:44
Località: Albignasego (PD)

Re: 100 Km del Passatore - Firenze/Faenza (RA) - 23/05/2020

Messaggio da kinkio » 12 feb 2020, 21:33

Alberto Daniel ha scritto:
12 feb 2020, 15:02
Pensare di fare il Passatore con le Saucony Ride ISO 2 è assai azzardato, se non si ha il passo di Stefan.
Io non lo farei mai, per me sono troppo secche pure per fare una mezza, senza tra l'altro essere veloci.

Per la stragrande maggioranza dei runners la cosa migliore che essi possono fare per una 100 km è prendere scarpe comode, calzata senza puntali rigidi e non troppo precisa, buona stabilità e tanta tanta intersuola morbida...
Esempi:
Le Hoka Clifton e Carbon X (pure le Bondi), le NB 1080 v10, fra le Saucony solo la Triumph 17, in Brooks le Transcend meglio di tutte le altre, in Nike da valutare le nuove React Infinity Run, Adidas non ha scarpe idonee...
Perchè adidas non ha scarpe idenee? Quest'anno è il terzo passatore che corro con le solar glide st
mezza: 1h44'40" (Ferrara 2017)
maratona 3h51'39" (Reggio Emilia 2018)
50 km 5h02'10" (50 km di Romagna 2019)
100 km 13:24:02 (Passatore 2019)
_________________________________________________

Chi da il massimo non perde mai
Avatar utente
Alberto Daniel
Guru
Messaggi: 2980
Iscritto il: 10 ago 2013, 10:49

Re: 100 Km del Passatore - Firenze/Faenza (RA) - 23/05/2020

Messaggio da Alberto Daniel » 14 feb 2020, 15:06

Sei un caso particolare.
La stragrande maggioranza dei runners trova le Solar Glide poco protettive all'avampiede già dopo 25 km...
53 anni, 1.78 x 69 kg. Scarpe: Nike Zoom Fly Flyknit, Nike Vaporfly Next %, Nike Epic React 2, Hoka Rincon.
P.B. (2017/18) 5K= 18''39" | 10K= 38'26" | Mezza M.= 1h24'38" | Maratona= 3h07'02"
Il Bozz
Mezzofondista
Messaggi: 73
Iscritto il: 10 set 2017, 18:30

Re: 100 Km del Passatore - Firenze/Faenza (RA) - 23/05/2020

Messaggio da Il Bozz » 14 feb 2020, 17:10

@albertodaniel, un amico mi ha sconsigliato le Carbon X per il fatto che con la stanchezza si tende a non spingere più di avampiede e ci si ritrova la 'curvatura' interna della scarpa nel mesopiede
10 km: 40.58 San Donnino (Mo) 12/19
21 km: 1.28.55 Castel Maggiore (BO) 12/19
42 km: 3.15.59 Valencia 12/19
50 km: 5.38.57 PT-Abetone 06/18
Avatar utente
vinz9104
Novellino
Messaggi: 33
Iscritto il: 29 mar 2018, 16:52
Località: Parma

Re: 100 Km del Passatore - Firenze/Faenza (RA) - 23/05/2020

Messaggio da vinz9104 » 14 feb 2020, 17:18

Secondo me scarpe con piastra vanno usate solo da chi ha una buona dinamica di corsa e sappia spingere di avampiede almeno sotto i 4'00"/km. Anche se il vantaggio della spinta si sente meglio ad almeno 3'30"/km. Io le uso per ripetute o distanze brevi e veloci. Per andature lente sono solo scomode e si ha un movimento innaturale durante la rullata.
5km 18'05'' - 10km 37'59'' - 21km 1h27'43'' - 42km 3h25'25''
Avatar utente
vinz9104
Novellino
Messaggi: 33
Iscritto il: 29 mar 2018, 16:52
Località: Parma

Re: 100 Km del Passatore - Firenze/Faenza (RA) - 23/05/2020

Messaggio da vinz9104 » 16 feb 2020, 17:06

Oggi ho fatto 30km con le Saucony Ride Iso 2.
Superato il 20esimo erano proprio secche, almeno per me che ho impostato il lungo a 5'30"/km.
Le scarpe di per sé son belle, buona risposta ma bisogna correre sotto i 5'00"/km. Sono simili alle Pegasus 35 ma con la pianta più larga. In realtà sono le Pegasus 35 che sono strette.
Le ho comprate per il Passatore ma non penso che siano giuste per questa gara. Le userò meglio più avanti.
Domanda, visto che le Triumph 17 costano troppo ora, ho trovato una buona offerta sulle Triumph Iso 5, sono nettamente più morbide e consigliabili per questa gara?
5km 18'05'' - 10km 37'59'' - 21km 1h27'43'' - 42km 3h25'25''
Avatar utente
elenadv
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 850
Iscritto il: 27 nov 2013, 20:25
Località: Parma

Re: 100 Km del Passatore - Firenze/Faenza (RA) - 23/05/2020

Messaggio da elenadv » 17 feb 2020, 23:28

Quest'anno volevo riscattare il passatore 2018 finito a borgo San Lorenzo per disidratazione e il 2019 spostato per frattura caviglia in marzo. Mi stavo lentamente riprendendo riuscendo a correre a ritmi molto tranquilli qualche maratona e ultra fino a 50 km da ottobre in poi. Poi ovviamente arriva la mazzata dello scorso venerdi: ernia L4-L5 (camminando, senza tirare su pesi...boh???), 4 gg che non riesco a camminare per oltre 4 metri giusto per arrivare al bagno, dormendo al max 2 ore per notte (solo grazie ad un paio di birre), oltre 3 settimane di cortisone che mi lasceranno coi muscoli ko e kg in eccesso. Ancora una lotta senza speranza contro il tempo contro la sfiga. Spero di farvi compagnia (visto che avevo già pagato per recuperare quest'anno l'iscrizione del 2019), anche facendola camminando per lunghi tratti.
Capisci di aver compiuto la transizione da tapascione a runner quando riesci a fare le scale a marcia avanti il giorno dopo una maratona (autocit.)
Rispondi

Torna a “Ultramaratona”