Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

Ciao ragazzi, una curiosita', i runners guardano giustamente soglie frequenze ecc ecc, ma la pressione come deve essere? Io in genere ho 70 120/125 e i battiti che vanno da 50 a 55 (parlo della mattina) dipende dai giorni: Dopo allenamenti duri tipo ripetute o gare impegnative, puo' cambiare il giorno dopo la pressione magari perche' il corpo si sta adattando ? tipo ieri ho fatto le ripetute (era un po' che non le facevo ed era anche freddo) e stasera avevo 85/128 :nonzo:
eric radis
Maratoneta
Messaggi: 332
Iscritto il: 6 giu 2014, 15:07
Località: como

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da eric radis »

@ bradipo. La pressione non è un parametro molto importante ai fini della prestazione. Viene influenzata dall'attività fisica in senso positivo, nel senso che tende a normalizzarla in chi è iperteso e tende ad aumentare il differenziale tra minima e massima. Il fatto che dopo un allenamento intenso fosse un po' aumentata può essere legato al recupero, quindi all'aumento del metabolismo che si ha nelle ore seguenti l'esercizio intenso.
Tempi recenti: 37.50- 1.23.58 - 2.59.05
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

eric radis ha scritto:@ bradipo. La pressione non è un parametro molto importante ai fini della prestazione. Viene influenzata dall'attività fisica in senso positivo, nel senso che tende a normalizzarla in chi è iperteso e tende ad aumentare il differenziale tra minima e massima. Il fatto che dopo un allenamento intenso fosse un po' aumentata può essere legato al recupero, quindi all'aumento del metabolismo che si ha nelle ore seguenti l'esercizio intenso.
Ah ecco perche', e questo puo' succedere anche il giorno dopo l'allenamento intenso ? anche perche' a me in genere mi succede il giorno dopo.. :asd2:
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 13519
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da tomaszrunning »

Ragazzi, ricordate di questa regola:
http://runningforum.it/viewtopic.php?f=37&t=21455
Immagine
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
Pistoia Abetone 6:37'58" 26/06/22
Avatar utente
B1gb1ng
Ultramaratoneta
Messaggi: 1029
Iscritto il: 11 dic 2011, 19:50
Località: Latina

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da B1gb1ng »

Ragazzi comunque non impazzite dietro al cardio.
Deve essere un "compagno di viaggio" nelle corse per dare una lettura, magari vedendolo dopo l'allenamento, diversamente condizionerà anche troppo gli allenamenti.
Vi faccio un esempio.
E' un paio di mesi che corro poco, poca durata e pochi km.
Da questa settimana ho ricominciato.
Ho corso lunedì pomeriggio/sera, mercoledì pomeriggio/sera, sabato mattina a digiuno.
3 allenamenti da 10 km a ritmi blandi, comunque in progressione.
Lunedi ok :D , mercoledì distrutto :shock: , sabato una goduria :thumleft:
Vi allego l'heart rate e vedrete che il battito seguiva le mie sensazioni.
Nulla toglie che mercoledì, nonostante i battiti più alti io abbia corso e concluso l'allenamento.
La differenza la fa che se fossi stato più allenato lo avrei fatto alla stessa Fc con almeno 20-30 secondi in meno a km.
E non dimenticate che la giornata lavorativa, la stanchezza, il caldo, l'umidità, il grado di allenamento, l'alimentazione, il peso, le emozioni, la deriva cardiaca etc...sono fattori che il cuore e il fisico "sentono".
Cercate di capire le vostre soglie, sia aerobiche che anaerobiche, fatto questo, con il tempo noterete che dalle sensazioni che avete, dalla respirazione, dalla capacità di parlare con il compagno di corsa, conoscerete se siete in aerobico o in anaerobico.

Immagine


Immagine

Immagine
"Corri che ti passa"

Antonio
Avatar utente
gianmarcocordella
Top Runner
Messaggi: 10112
Iscritto il: 2 mar 2014, 13:02
Località: Striano (NA)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gianmarcocordella »

Ti quoto in pieno
Il cardio influenza troppo e negativamente
PB 400m 51"95
800m 2'03"11
1500m 4'37"72
3000m 10'11"4 (allenamento)
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Dai Gianmarco, vedrai che fa grande ti convertirai pure tu all'uso del cardiofrequenzimetro..... :wink:
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
Avatar utente
gianmarcocordella
Top Runner
Messaggi: 10112
Iscritto il: 2 mar 2014, 13:02
Località: Striano (NA)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gianmarcocordella »

No aroldo
A me infastidisce proprio
Forse qualche volta per i lenti ma solo per curiosità
PB 400m 51"95
800m 2'03"11
1500m 4'37"72
3000m 10'11"4 (allenamento)
eric radis
Maratoneta
Messaggi: 332
Iscritto il: 6 giu 2014, 15:07
Località: como

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da eric radis »

Si può anche non usare l'orologio o passare alla meridiana per misurare il tempo.
Tempi recenti: 37.50- 1.23.58 - 2.59.05
Avatar utente
gianmarcocordella
Top Runner
Messaggi: 10112
Iscritto il: 2 mar 2014, 13:02
Località: Striano (NA)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gianmarcocordella »

Certo che si può
E si può anche abbandonare la meridiana per correre senza garmin
Pensi che 50 anni fa i podisti avevano tutte queste comodità?
E poi il cardio nn è così attendibile come molti credono
PB 400m 51"95
800m 2'03"11
1500m 4'37"72
3000m 10'11"4 (allenamento)

Torna a “Allenamento e Tecnica”