Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
gianmarcocordella
Top Runner
Messaggi: 10112
Iscritto il: 2 mar 2014, 13:02
Località: Striano (NA)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gianmarcocordella »

Sono tempi vecchi
La soglia aerobica ora è sui 3'50
Cmq si dovrei misurarla la fc max
PB 400m 51"95
800m 2'03"11
1500m 4'37"72
3000m 10'11"4 (allenamento)
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

al68 ha scritto:Vedi me 220- 47 la mia età dovrei averla a 173 io invece ho 179
Faccio scifondo con uno che per eta' dovrebbe avere 158 invece un anno fa aveva 196.
Si misura e basta.
moka
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 621
Iscritto il: 3 giu 2013, 14:49
Località: Ceggia (ve)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da moka »

Salve, probabilmente sto scrivendo nel posto sbagliato, qua ci saranno solo "velociraptor" immagino.... Io sono una super dilettante che corricchia per le strade del paese. A Natale mio marito mi ha regalato il fatidico cardiofrequenzimentro. Non so bene come interpretare i dati che mi fornisce a fine corsetta. Questa mattina, ad esempio ho fatto la mia solita corsetta da 10 km. Non mi sentivo in forma, non avevo nemmeno voglia di correre ma me la sono imposta perchè ero ferma da due giorni. Questi i dati del cardio: mi segna una fascia Anaerobica di durata 31:52 minuti, una Aerobica di durata 26:07 minuti, una fascia chiamata Zona Rossa della durata di 03:25 minuti. Alla fine mi ha dato come pulsazioni medie 160p/m; pulsazioni Max 178p/m.
Attendo un vostro parere. Illumunatemi :hail: GRAZIEEEEE
moka
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 621
Iscritto il: 3 giu 2013, 14:49
Località: Ceggia (ve)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da moka »

SEMPRE IO.... Forse dovevo specificare l'età per permettervi di darmi un parere? ho 42 anni, h 1.63, peso 52 kg. RIGRAZIEEEE
moka
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 621
Iscritto il: 3 giu 2013, 14:49
Località: Ceggia (ve)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da moka »

RISEMPRE IO.... LEGGO ORA CHE GIANMARCOCCORDELLA,( 10 km in 39 minuti?!) QUI SOPRA HA 16 ANNI?????????????????? 16??????????? COME MIA FIGLIA......
ok, attendo pietoso parere ugualmente
Avatar utente
oscar56
Top Runner
Messaggi: 8758
Iscritto il: 20 ago 2012, 16:13
Località: Milano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da oscar56 »

In effetti Moka non hai fatto una corsetta come dici perchè solo con il semplice e generico 220-età hai tirato parecchio con una fascia rossa di 178 che è il 100%!
Ieri seguendo i fondisti, sulla tremenda rampa finale del Cernis, una rampa che usano per lo slalom fatta al contrario, sono rimasto sorpreso dalla frequenza registrata da uno dei primi tre: 170 battiti che a quei livelli significa viaggiare al limite. Ebbene a me sembrano pochi battiti segno che hanno una resistenza aerobica di base enorme presumo. C'è da meditare......io sono sempre dell'idea che un'amatore quando corre all'85/90% è meglio non si spinga oltre........
dal 2012 5K 24'48 - 10K 52'40"- Mezza 1h57'45
1986 5K 16'15-10k 34'28-Mezza 1h24'14"-30km 2h15'12 (MI-PV)
Adesso 7 al km e amen :thumleft:
http://www.parkrun.it/milanonord/
moka
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 621
Iscritto il: 3 giu 2013, 14:49
Località: Ceggia (ve)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da moka »

Oscar spiegati meglio.... cosa significa 220-età.... non so niente
Avatar utente
enjoyash
Top Runner
Messaggi: 6639
Iscritto il: 5 lug 2013, 18:35

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da enjoyash »

@moka, per interpretare i dati rilevati dal cardiofrequenzimetro è imprescindibile conoscere la propria frequenza cardiaca massima, cioè il numero di battiti al minuto che il cuore al massimo riesce a raggiungere. Per ogni essere umano adulto è un dato abbastanza stabile e varia solo con l'età (1 battito in meno all'anno circa). Un metodo spiccio per calcolarla è la formula di Tanaka, ovvero 220-età del soggetto. Però è un dato che può andar bene per molti e per molti no. Io per esempio in base alla formula dovrei avere 187 (220-33), ma ho registrato in un test specifico 196 battiti e in una corsa tirata di 10 km 190, a dimostrazione che la formula nel mio caso da un dato erroneo.
Immagine
Avatar utente
oscar56
Top Runner
Messaggi: 8758
Iscritto il: 20 ago 2012, 16:13
Località: Milano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da oscar56 »

Infatti ho scritto metodo "generico", chi corre da tempo altrettanto genericamente si possono considerare 5/10 battiti in più e quindi il dato "preciso" è come dice enjowash, però almeno con 220-età si ha un minimo di sicurezza, anche se l'ideale sarebbe la prova col cardiologo ma loro con gli amatori si spingono all'85% praticamente tutti. Io uso Karvonen e dagli allenamenti fatti mi sembra abbastanza corretto per me soprattutto quando paragono la frequenza al respiro tipo Massini. In questa selva di metodi forse solo i top professionisti hanno dati precisi secondo me.
dal 2012 5K 24'48 - 10K 52'40"- Mezza 1h57'45
1986 5K 16'15-10k 34'28-Mezza 1h24'14"-30km 2h15'12 (MI-PV)
Adesso 7 al km e amen :thumleft:
http://www.parkrun.it/milanonord/
Avatar utente
enjoyash
Top Runner
Messaggi: 6639
Iscritto il: 5 lug 2013, 18:35

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da enjoyash »

Io ho usato il secondo di questi test da campo e ho raggiunto i 196 negli ultimi 20 metri del 400 metri quando ero veramente a tutta e anche di più come sensazioni...poi magari potevo arrivare a 198 o anche 200, chissà, non credo che 2-3 bpm facciano la differenza. i 9 che ci sono tra 196 e i 187 teorici di Tanaka invece sono già una differenza troppo ampia per essere ininfluente...


1) Riscaldamento, 20’ di corsa lenta. Stretching. 5 allunghi di 100mt senza contrarsi. 2.000 metri a una frequenza di 90% di 220-età. Alla fine del 2000 senza fermarsi, sprint massimale di 200mt;

2) Riscaldamento, 20’ di corsa lenta. Stretching. 5 allunghi di 100mt senza contrarsi. 800 metri a tutta (ma ben distribuiti, senza cioè partire come se doveste farne solo 100). Recupero 2’ camminando. 400 a tutta con sprint finale massimale negli ultimi 100mt.
Immagine

Torna a “Allenamento e Tecnica”