Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

bradipoprincipiante ha scritto:Io ricambio discorso un'altra volta, porca miseria ricominciando a lavorare non ho più il tempo per fare 4 allenamenti... Prima ero in ferie e potevo stare qualche giorno "sfatto" in attesa di recupero... Adesso non posso mica..però cobtinuo con 3 alkenamenti magari solo per fare una trentina di km settimanali e farmi qualche garetta da 6 o 7 km a 5 al kilometro.
Già ero riuscito a 5,20 secondi me ce la posso fare:-)

Ieri sera correndo il cuore mi si e' piazzato ancora una volta stabile a 150 in una uscita di 8 km (ho 40 anni diciamo che è l'83% del mio sforzo secondo formulette) andavo bene e facevo poca fatica (velocita' di crociera 6.10 al kilometro)
Ho da fare 2 domande:
1) quei 150 battiti sono la soglia aerobica? Un po' alta ma infatti vado piano.,
Oppure la soglia anaerobica? Un po' bassa allora perché vado piano?
2) se continuo con 3 allenamenti le settimane che ho troppo casino col lavoro posso fare 3 allenamenti di un'ora all'80 per cento senza guardare il cronometro? Vedo che il giorno dopo sto abbastanza bene non sono sfatto!!

Leggendo assiduamente avresti dovuto capire oramai che le formulette in base all'eta' NON funzionano :wink:
Chi scrive corre la mezza a 220-eta' e non e' nemmeno un caso estremo.
Se corri una garetta 7km a 5:20 allora e' ovvio che 8km a 6:10 non rappresenta una grande fatica per te.

1) non scherziamo, la soglia anaerobica semmai sara' vicina alla tua FCmedia nella garetta...
poco sotto se hai dato veramente il massimo dall'inzio alla fine, poco sopra altrimenti

2) e' una bestemmia fare "tutte" tre allenamenti alla stessa intensita', vedi comunque di variare anche in base alle tue sensazioni
che mostri di capire benissimo.
I percentuali li devi ricalcolare in base ad un test massimale oppure alla stima di soglia anaerobica basata sulla garetta.
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da adrenalina »

Ciao gnr,
perdonami ma non trovo il test che proponevi per calcolare la FCmax

Io avevo provato a dire la mia, ma è stata etichettata come "la cosa più ignorante che si possa pensare". Ovviamente, senza argomentare (ps: mica ce l'ho con te, eh).

Grazie
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da erman67 »

Edit... Sbagliato topic :)
5Km: 21'55" CXP - Vigodarzere 06/02/2014
9,67km: 42'10" - 2° BOOM RUNNING DAY 16/05/2015
Mezza maratona: 1h35'14" - Moonlight Half Marathon 23/05/2015
Maratona: 3h35'46" - Padova 27/04/2014
http://connect.garmin.com/profile/erman67
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

adrenalina ha scritto:Ciao gnr,
perdonami ma non trovo il test che proponevi per calcolare la FCmax
http://www.runningforum.it/viewtopic.ph ... 0#p1558248
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

gnr ha scritto:
bradipoprincipiante ha scritto:Io ricambio discorso un'altra volta, porca miseria ricominciando a lavorare non ho più il tempo per fare 4 allenamenti... Prima ero in ferie e potevo stare qualche giorno "sfatto" in attesa di recupero... Adesso non posso mica..però cobtinuo con 3 alkenamenti magari solo per fare una trentina di km settimanali e farmi qualche garetta da 6 o 7 km a 5 al kilometro.
Già ero riuscito a 5,20 secondi me ce la posso fare:-)

Ieri sera correndo il cuore mi si e' piazzato ancora una volta stabile a 150 in una uscita di 8 km (ho 40 anni diciamo che è l'83% del mio sforzo secondo formulette) andavo bene e facevo poca fatica (velocita' di crociera 6.10 al kilometro)
Ho da fare 2 domande:
1) quei 150 battiti sono la soglia aerobica? Un po' alta ma infatti vado piano.,
Oppure la soglia anaerobica? Un po' bassa allora perché vado piano?
2) se continuo con 3 allenamenti le settimane che ho troppo casino col lavoro posso fare 3 allenamenti di un'ora all'80 per cento senza guardare il cronometro? Vedo che il giorno dopo sto abbastanza bene non sono sfatto!!

Leggendo assiduamente avresti dovuto capire oramai che le formulette in base all'eta' NON funzionano :wink:
Chi scrive corre la mezza a 220-eta' e non e' nemmeno un caso estremo.
Se corri una garetta 7km a 5:20 allora e' ovvio che 8km a 6:10 non rappresenta una grande fatica per te.

1) non scherziamo, la soglia anaerobica semmai sara' vicina alla tua FCmedia nella garetta...
poco sotto se hai dato veramente il massimo dall'inzio alla fine, poco sopra altrimenti

2) e' una bestemmia fare "tutte" tre allenamenti alla stessa intensita', vedi comunque di variare anche in base alle tue sensazioni
che mostri di capire benissimo.
I percentuali li devi ricalcolare in base ad un test massimale oppure alla stima di soglia anaerobica basata sulla garetta.
Avevo chiesto solo perché ho visto che il cuore a 150 stava lì e non facevo fatica, mentre in altri allenamenti magari sta un po' a 138, un po' a 142 ecc ecc.
Io i discorsi sulle fc li ho capiti tutti, ho scelto questo metodo (e non prettamente quello della San o del cronometro) perché ci tengo a vedere a che giri va il mio cuore .
Non ho ancora fatto la prova massimale perché sinceramente mi fa un po' paura (se vedo 190 sul cardio mi prendo un colpo), però e' una cosa importante perché dovrei ritarare tutti gli allenamenti
Avevo chiesto dei 3 allenamenti tutti uguali nel caso un soggetto per qualche settimana avesse bisogno di " non impegnarsi mentalmente " nella corsa ma "correre e basta" nelle settimane stressanti lavorative.
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

>Avevo chiesto dei 3 allenamenti tutti uguali nel caso un soggetto per qualche settimana avesse bisogno di " non impegnarsi mentalmente " nella corsa ma >"correre e basta" nelle settimane stressanti lavorative.

Appunto! Dipende da quello che cerchi. Se vuoi raggiungere degli obiettivi salutistici e "allenare" il cuore (il che fa sempre bene) corri con il cardio e ti tieni "comodo" entro certi limiti (70-80% della FCmax teorica). Se invece, vuoi limare secondi, hai aspirazioni sportive (in senso lato), allora approfondisci gli aspetti tecnici.

A volte dimentichiamo il nostro ruolo di "amatori" e che la stragrande maggioranza delle persone che frequenta il forum, non è un atleta, ma corre per divertirsi.
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

mi pare che andiamo in tondo... :)

Se i "190 sul cardio" ti fanno prendere un colpo, considera che *per definizione* circa la metà della gente dovrebbe stare sotto 220 - età. Potrebbe essere che per te 170 sia già fuori giri (vedi grafico. Ci sono uomini per i quali già 140 è il massimo a 40 anni!).

Nel mio caso per esempio quella formula dà 220 - 56 = 164, mentre il mio FCmax misurato dal medico e visto tante volte in allenamento è 154. Quindi se corro a 147 bpm potrei essere convinto di correre al 89.6%, mentre in realtà sono al 95.4%...

Riposto qui questo grafico preso da un campione molto grande:

Immagine

Per i tuoi 40 anni:

220 - 40 = 180
213 - 0.65 x 40 = 187

Ma ricorda: col cuore non si scherza! I 100€ di una visita possono significare la propria vita...
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
enjoyash
Top Runner
Messaggi: 6639
Iscritto il: 5 lug 2013, 18:35

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da enjoyash »

Ma quello che sta a meno di 110? Assurdo, penserà di avere il cardio rotto...
Immagine
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

In allenamenti corti veloci o lunghi con salite spesso ho visto 175... Quando facevo un po' di sacco anche solo un anno fa per divertirmi un po' ho visto anche 180...vuoi proprio che sia a fuori giri a 170?
Avatar utente
gianmarcocordella
Top Runner
Messaggi: 10112
Iscritto il: 2 mar 2014, 13:02
Località: Striano (NA)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gianmarcocordella »

enjoyash ha scritto:Ma quello che sta a meno di 110? Assurdo, penserà di avere il cardio rotto...
Forse grave brachicardia
PB 400m 51"95
800m 2'03"11
1500m 4'37"72
3000m 10'11"4 (allenamento)

Torna a “Allenamento e Tecnica”