Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

tomaszrunning ha scritto:garmin forerunner 310xt
Se si tratta della fascia Soft Premium, ho visto gia' altri esempi che hanno episodi di valori troppo alti in caso di vento e aria secca...
e' ben possibile che una maglia intima di scarsa qualita' abbia lo stesso effetto.
Di solito basta sostituire la fascia con un Polar Soft Strap, mantenendo il trasmittente originale Garmin (del tutto compatibile).
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 13388
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da tomaszrunning »

Ok, Grazie
Immagine
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
Pistoia Abetone 6:37'58" 26/06/22
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

gnr ha scritto:
bradipoprincipiante ha scritto:Quindi a scapito di tutti i vantaggi che porta il lento? Dici a livello di benessere?
Non tanto in termini di benessere, che non di rado entra in conflitto con gli obbiettivi agonistici...
chi ha fatto un ora di lento ha consumato niente ma ha un fame da lupi :pig: :mrgreen:
Parlo in termini atletici.
Il lento fa crescere le cose di base (dalla capillarizzazione al volume muscolare al meccanismo dei grassi) senza stressare l'organismo piu' di tanto.
Ma con solo 3 allenamenti a disposizione va sacrificato, almeno durante la fase di gara.
Ok quindi farò' così
Nei mesi aerobici
Tre allenamenti di corsa lenta

Nella preparazione per 6 settimane
Una di ripetute, un progressivo, UN LENTO

Nelle settimane di defaticamento
3 sedute di corsa lenta

Nelle 6 settimane di gara
Una di ripetute. Un progressivo La gara

Ho capito tutto bene?
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 13388
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da tomaszrunning »

https://connect.garmin.com/modern/activity/1091745869

un altra maglia, bagnato bene, fascia pulita ma i dati sono strambi
Immagine
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
Pistoia Abetone 6:37'58" 26/06/22
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

gnr,
visto che sai parecchio sull'argomento, sai esattamente come funziona, o dove trovarlo descritto, nei dettagli la fascia in questione? Intendo dire, che algoritmo usa, che valori passa al GPS, etc...
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

Il trasmittente rileva i cambiamenti di potenziale fra i due poli collegati ai sensori nella fascia
e confrontando questi cambiamenti contro il suo orologio e la forma di onda del battito cardiaco
rileva ogni battito ed aggiorna il suo calcolo della frequenza attuale (battiti per minuto).
Il trasmittente (essendo Garmin) implementa il profilo "Heart Rate" del protocollo aziendale Ant+.
Dunque invia via wireless in modo digitale:
- ID & Serial Number
- Last Heart Beat
- Time of Previous Heart Beat
- Heart Beat Count
- Computed Heart Rate
L'orologio comunque fa affidamente sulla fc calcolata dal trasmittente (Computed Heart Rate) ignorando il resto.
Puoi trovare tutti i dettagli del profilo e del protocollo sul sito Dynastream/Ant+
https://www.thisisant.com/developer/res ... downloads/

Da notare comunque che gli eventuali errori avvengono solo nella prima fase di misurazione della potenziale,
non in quelle successive di analisi segnale, trasmissione dati e rielaborazione/visualizzazione.
Non e' come i primi cardio ove la fascia trasmetteva in analogico e nascevano errori anche per interferenze elettromagnetico.
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

ok, grazie per il protocollo gnr. Ero curioso soprattutto di capire dove avvenisse la misura.

Per l'algoritmo in realtà ci sono un sacco di articoli in giro (bastava cercare meglio in effetti...). Quello che leggo è che l'errore può essere abbastanza elevato quando l'FC sta cambiando.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

Comunque il cardio del Garmin dà problemi anche a me (e sembra una cosa recente...) ...questo il tracciato di oggi, con due allarmi al superamento del 95% della FCmax assolutamente inesistenti.
Immagine
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Torigheddu79
Novellino
Messaggi: 21
Iscritto il: 4 mar 2016, 19:29

Quanti battiti minuto?

Messaggio da Torigheddu79 »

Ragazzi ho un forte dubbio, come ho già scritto in presentazione, ho iniziato da poco a correre dopo un anno di inattività totale x colpa di una malattia. Sono alla terza settimana e sto seguendo una famosa tabella che sabato mi porterà a correre i miei primi 30 minuti consecutivi.... Ho un cardiofrequenzimetro comprato diversi anni fa e mai usato, e vorrei capire bene in quale range dovrei correre x avere i migliori benefici, perché, a mio avviso sto totalmente sbagliando: durante la corsa, dopo una partenza sempre cauta e
NEL momento che sento di avere un buon passo e che mi sento affaticato in modo soddisfacente (che a mia sensazione credo sia un buon allenamento) il cardiofrequenzimetro segna tra i 170 e i 185 dipende molto dalle salite/discese.
E' troppo? Devo tenere un ritmo più basso??? Mi spiegate in parole povere in quali range bisognerebbe allenarsi e perché? Ho provato a cercare qualcosa ma mi sembra di non capirci nulla... Grazie!!!

Inviato dal mio NOTE 4
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Quanti battiti minuto?

Messaggio da zeromaratone »

Se hai 37 anni come immagino dal tuo nickname non va bene che tu raggiunga 185 bpm.
Dovresti correre massimo all'80% della tua FC massima, che virtualmente è 183. Quindi meglio restare massimo 150 bpm, se è 145 ancora meglio.
Vuol dire allenare il cuore e il sistema a girare su ritmi aerobici. Se forzi troppo il passo: la FC aumenta e non va bene, soprattutto agli inizi.
Sul forum troverai 3D sull'argomento (metodo Maffetone, uso del cardiofrequenzimetro ad esempio).

ciao :salut:
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]

Torna a “Allenamento e Tecnica”