Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Paolo
Maratoneta
Messaggi: 412
Iscritto il: 22 ott 2009, 11:16

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Paolo »

Esempio il lungo lento o il medio, devono necessariamente stare in una determinata fascia?
Certo che il lungo lento e il medio devono stare necessariamente in una determinata fascia!! Ogni tipologia di allenamento sviluppa dei parametri precisi, ad esempio il lungo lento serve per la capilarizzazione, oltre che per aumentare la resistenza fisica.
Per quanto riguarda la determinazione della soglia anaerobica cardiaca è consigliabile rivolgersi ad un Istituto di Medicina Sportiva, per avere valori esatti, il problema è che detto esame è un pò troppo costoso (ho sentito parlare di 150 euro).
Avatar utente
lcmanto
Guru
Messaggi: 3736
Iscritto il: 7 ott 2011, 10:11
Località: voghera

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da lcmanto »

Paolo ha scritto:Esempio il lungo lento o il medio, devono necessariamente stare in una determinata fascia?
Certo che il lungo lento e il medio devono stare necessariamente in una determinata fascia!! Ogni tipologia di allenamento sviluppa dei parametri precisi, ad esempio il lungo lento serve per la capilarizzazione, oltre che per aumentare la resistenza fisica.
Per quanto riguarda la determinazione della soglia anaerobica cardiaca è consigliabile rivolgersi ad un Istituto di Medicina Sportiva, per avere valori esatti, il problema è che detto esame è un pò troppo costoso (ho sentito parlare di 150 euro).
appunto per quello chiedevo se le fasce che il garmin mi segnalain proporzione alla mia fc max sono comunque un parametro approssimato ma già utile
(considera che son talmente lontano da livelli decenti, che per ora 150 euro sarebbero buttati :-" )
Lcmanto denunciato dal tumore per maltrattamenti
http://www.orlandopizzolato.com/it/1188.htm
http://laprovinciapavese.gelocal.it/spo ... -1.7935363
pb 45:26 - 1:39:56 - 3:54:40
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

Paolo ha scritto: Anch'io ho una fc max più alta quando sono meno allenato, rispetto a quando sono più allenato, ad esempio domenica, durante la solita cronoscalata in MTB ho toccato "solo" i 195 bpm di fc max, mentre a settembre, reduce da due mesi e mezzo senza neanche toccare la bicicletta, facendo solo del nuoto in mare, ho toccato i 205 bpm, tra le altre cose facendo un tempo sensibilmente peggiore di domenica scorsa.
L'esempio che fai non è corretto tu parli di FC max raggiunta durante un allenamento che è diversa dalla FC max che raggiungeresti facendo un test apposito.
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

Paolo ha scritto: Per quanto riguarda la determinazione della soglia anaerobica cardiaca è consigliabile rivolgersi ad un Istituto di Medicina Sportiva, per avere valori esatti, il problema è che detto esame è un pò troppo costoso (ho sentito parlare di 150 euro).
Un pò esagerato per un amatore direi :asd2: ,meglio un semplice Test Conconi fatto per bene :asd2:
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da spartan »

lcmanto ha scritto: appunto per quello chiedevo se le fasce che il garmin mi segnalain proporzione alla mia fc max sono comunque un parametro approssimato ma già utile
(considera che son talmente lontano da livelli decenti, che per ora 150 euro sarebbero buttati :-" )
Le fasce che da il Garmin come quelle che danno un pò tutti i cardio sono molto approssimate nel senso che metteresti 2 ritmi come ad esempio quello della CL e della CM in un'unica fascia cosa che è sbagliata.
Un consiglio che ti do è che se vuoi seguire il cardio lo devi fare in maniera corretta altrimenti serve veramente a poco :asd2:
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
iverdog
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 6 dic 2011, 14:35

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da iverdog »

chiedo consiglio... l'ennesimo!!!
Ho da poco cominciato ad usare il cardio, che prendo sempre molto con le pinze, nel senso che non sono fissato e la mia corsa non dipende dall'orologio.
Comunque, correndo, come ho sempre fatto in queste settimane, ho notato che la mia fc media è di 160bpm. Considerando che ho 25 anni, che corro per dimagrire e che non mi pesa allenarmi su quella frequenza dite che dovrei abbassarmi o posso continuare così?
Avatar utente
filorun
Guru
Messaggi: 4312
Iscritto il: 2 nov 2011, 12:52
Località: Livorno

Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da filorun »

Per un uso sensato della frequenza cardiaca dovresti fare il test di Conconi, o quantomeno conoscere prima i tuoi ritmi di corsa per i vari mezzi di allenamento ed a questi eventualmente associare dei valori rilevati della frequenza per identificare con approssimazione le zone di lavoro cardiaco che corrispondono ad un determinato carico esterno, che resta comunque la base di partenza più affidabile. Comunque, se è solo per dimagrire puoi affidarti anche solo alla "corsa lenta", si tratta di una andatura facile a basso impegno cardiorespiratorio in cui devi solo sincerarti di essere in grado di parlare; il cardio come vedi non serve.


Sent from my iPhone using Tapatalk
iverdog
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 6 dic 2011, 14:35

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da iverdog »

filorun ha scritto:Per un uso sensato della frequenza cardiaca dovresti fare il test di Conconi, o quantomeno conoscere prima i tuoi ritmi di corsa per i vari mezzi di allenamento ed a questi eventualmente associare dei valori rilevati della frequenza per identificare con approssimazione le zone di lavoro cardiaco che corrispondono ad un determinato carico esterno, che resta comunque la base di partenza più affidabile. Comunque, se è solo per dimagrire puoi affidarti anche solo alla "corsa lenta", si tratta di una andatura facile a basso impegno cardiorespiratorio in cui devi solo sincerarti di essere in grado di parlare; il cardio come vedi non serve.


Sent from my iPhone using Tapatalk

dove posso fare questo test Conconi? Una volta un amico podista mi aveva già detto che durante gli allenamenti aerobici dovevo essere sempre in grado di parlare e ho sempre rispettato questa regola. Come già detto uso il cardio giusto per curiosità, non sono fissato, nè faccio del cardio il mio punto di riferimento, ma appunto vedendo sempre una frequenza di 160bpm,ma riuscuscendo tuttavia a parlare tranquillamente,ho cominciato ad avere qualche dubbio!
Paolo
Maratoneta
Messaggi: 412
Iscritto il: 22 ott 2009, 11:16

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Paolo »

Io ti consiglio, se non ti costa troppo spendere 150 euro, di andare presso un Centro di Medicina Sportiva.
Il test Conconi andrebbe fatto presso una pista di Atletica Leggera, ma per essere attendibile, andrebbe fatto bene e, generalmente, il podista alle prime armi, non è in grado di fare bene questo test (anch'io, penso, nonostante non sia alle prime armi, di essere capace a fare bene questo test).
Avatar utente
Overmars
Ultramaratoneta
Messaggi: 1343
Iscritto il: 23 ott 2010, 18:04
Località: Peschiera Borromeo (MI)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Overmars »

Ciao
ho utilizzato oggi per la prima volta dopo un anno che la possiedo la fascia col cardio-frequenzimetro del mio Garmin 305

http://connect.garmin.com/activity/137957936

Come sono andato ?
Non ho ben capito sinceramente come si fà a leggerne i dati, nel senso se sono andato "bene", oppure troppo al di sopra delle mie possibilità/al di sotto. Ho 32 anni, la FC max dovrebbe essere (220-32 =) 188 bpm ?
Grazie
Il percorso è più importante del traguardo...

Personal Best :
Half Maraton = 1h 27' 23"
10 km = 39'12"

Torna a “Allenamento e Tecnica”