Infortunio ricorrente al polpaccio

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: filattiera, grantuking, Hystrix, HappyFra

enzobin
Novellino
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 ott 2018, 16:25
Località: Molfetta

Infortunio ricorrente al polpaccio

Messaggio da enzobin »

Ciao a tutti,
prima di aprire un nuovo thread ho cercato tra quelli esistenti ma non ho trovato risposte ai miei dubbi.
Da anni ormai soffro di un infortunio ricorrente, a seguito del quale le ho provate (quasi) tutte.
Sono alto 1,88, intorno ai 79/80 kg, 51 anni. Da giovane giocavo a basket ma da quando ho smesso, circa 11 anni fa, ho più volte tentato di correre e, avendo sempre fatto sport agonistico, la mia intenzione sarebbe quella di gareggiare. Fin dal primo momento però, questo desiderio è stato frustrato da continui infortuni ai polpacci, anzi, al polpaccio sinistro, sempre nello stesso punto e cioè dove, in contrazione, il muscolo inizia ad ingrossarsi (nella parte bassa).
Nel tempo ho fatto ecografie (che non hanno mai evidenziato nulla!), preso integratori, antinfiammatori, cambiato scarpe, usato calze a compressione, fatto stretching prima e dopo l'attività, qualsiasi cosa vi venga in mente… dopo 7-8 uscite però, anche di pochi km (5 o 6), anche di corsa lenta, il problema tornava e dovevo rimettermi a riposo. L'ultima risorsa sarebbe stata quella di provare con un osteopata ma da agosto scorso - miracolo (?) - sono riuscito ad allenarmi senza infortuni e quindi a fare la mia prima gara da 10 km (lo scorso ottobre) e ad iniziare la preparazione per la prima 21km, prevista per febbraio 2019. Tutto ok? Manco per niente! Il problema è tornato mercoledì della scorsa settimana, sempre lì, al polpaccio sx: una “puntura” mentre, alla fine dell’allenamento, stavo facendo un allungo. Questa volta sono riuscito a fermarmi in tempo e un paio di giorni fa sono riuscito a correre 40' di corsa lenta senza fastidi. Domani avrei in programma 19 km…
Le mie domande:
Allo scopo di “alleggerire” il polpaccio, potrebbe essere utile fare un allenamento di scarico (40’ di CL) dopo due allenamenti più impegnativi (CV o RG)? Questo modo di allenarmi (2 allenamenti in carico + 1 di scarico) pregiudica in qualche modo i risultati che la tabella “classica” (2 settimane di carico + 1 di scarico) si prefigge?
Alla fine degli allenamenti, può essere utile una borsa del ghiaccio sul polpaccio (ho letto che la crioterapia favorisce il recupero muscolare)? Se sì, per quanto tempo dovrei tenerla? Alternandola a impacchi caldi oppure no?
Grazie in anticipo a chi potrà rispondermi.
Enzo
Avatar utente
salamandra
Ultramaratoneta
Messaggi: 1675
Iscritto il: 10 apr 2011, 0:57

Re: Infortunio ricorrente al polpaccio

Messaggio da salamandra »

sul discorso allenamenti non so dirti :(
per infortuni al polpaccio cosa intendi ?? contrattura - stiramento ?
potrebbe anche essere sciatalgia ... per provare a eliminare o alleviare il problema io proverei con lavori muscolari sia con tavolette propriocettive che macchine per muscolazione
:asd2:
Avatar utente
franchino
Moderatore
Messaggi: 10370
Iscritto il: 14 gen 2008, 11:36
Località: Turin

Re: Infortunio ricorrente al polpaccio

Messaggio da franchino »

Strano sempre nello stesso punto. Sembra quasi che il muscolo lì sia più delicato o abbia subito un trauma. Una eco dovrebbe evidenziare il problema, prova a chiedere consiglio a un fisioterapista se farne un'altra o anche una risonanza
RUNNINGFORUM VIVE GRAZIE A TE! Fai correre anche tu il maialino, :pig: scopri qui come: viewtopic.php?t=46765!

www.strava.com/athletes/franco_chiera
enzobin
Novellino
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 ott 2018, 16:25
Località: Molfetta

Re: Infortunio ricorrente al polpaccio

Messaggio da enzobin »

Grazie mille per le risposte, @salamandra e @franchising. Mi scuso per non aver risposto prima ma non ho ricevuto notifica dei vostri messaggi e, in questi giorni, non mi sono collegato al forum. Credo si tratti di stiramenti più o meno leggeri: se fossero contratture sentirei il muscolo indurito ma così è. In effetti credo che il ricorso a una risonanza sia opportuno se non addirittura necessario. Grazie ancora e tanti auguri di buone feste.
enzobin
Novellino
Messaggi: 8
Iscritto il: 12 ott 2018, 16:25
Località: Molfetta

Re: Infortunio ricorrente al polpaccio

Messaggio da enzobin »

... @franchino (maledetto T9...)
Avatar utente
franchino
Moderatore
Messaggi: 10370
Iscritto il: 14 gen 2008, 11:36
Località: Turin

Re: Infortunio ricorrente al polpaccio

Messaggio da franchino »

tranquillo! buone feste!
RUNNINGFORUM VIVE GRAZIE A TE! Fai correre anche tu il maialino, :pig: scopri qui come: viewtopic.php?t=46765!

www.strava.com/athletes/franco_chiera
andrewx83
Novellino
Messaggi: 2
Iscritto il: 14 gen 2017, 14:38

Re: Infortunio ricorrente al polpaccio

Messaggio da andrewx83 »

enzobin ha scritto: 25 dic 2018, 10:13 Grazie mille per le risposte, @salamandra e @franchising. Mi scuso per non aver risposto prima ma non ho ricevuto notifica dei vostri messaggi e, in questi giorni, non mi sono collegato al forum. Credo si tratti di stiramenti più o meno leggeri: se fossero contratture sentirei il muscolo indurito ma così è. In effetti credo che il ricorso a una risonanza sia opportuno se non addirittura necessario. Grazie ancora e tanti auguri di buone feste.
Ciao,
Mi rincuora ahimè sapere che abbiamo esattamente lo stesso problema! L’unica differenza è che io ho 35 anni però ogni volta che mi metto a correre dopo 6-7 volte mi fa male il polpaccio. Più esattamente credo siano i due solei. L’altro giorno stavo corricchiando perchè avevo già fastidio e ho sentito come se mi avessero sparato alla gamba e sono tornato zoppicando.
In settimana andrò dal dottore e vediamo se mi prescrive una risonanza. Al momento sto mettendo artrosilene gel e faccio riposo. Però già il secondo giorno riesco a camminare.
+78-amok
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 8 ago 2017, 0:53
Località: Lugano, Casale Monferrato, Imperia

Re: Infortunio ricorrente al polpaccio

Messaggio da +78-amok »

enzobin ha scritto: 21 dic 2018, 16:24 Ciao a tutti,
prima di aprire un nuovo thread ho cercato tra quelli esistenti ma non ho trovato risposte ai miei dubbi.
Da anni ormai soffro di un infortunio ricorrente, a seguito del quale le ho provate (quasi) tutte.
Sono alto 1,88, intorno ai 79/80 kg, 51 anni. Da giovane giocavo a basket ma da quando ho smesso, circa 11 anni fa, ho più volte tentato di correre e, avendo sempre fatto sport agonistico, la mia intenzione sarebbe quella di gareggiare. Fin dal primo momento però, questo desiderio è stato frustrato da continui infortuni ai polpacci, anzi, al polpaccio sinistro, sempre nello stesso punto e cioè dove, in contrazione, il muscolo inizia ad ingrossarsi (nella parte bassa).
Nel tempo ho fatto ecografie (che non hanno mai evidenziato nulla!), preso integratori, antinfiammatori, cambiato scarpe, usato calze a compressione, fatto stretching prima e dopo l'attività, qualsiasi cosa vi venga in mente… dopo 7-8 uscite però, anche di pochi km (5 o 6), anche di corsa lenta, il problema tornava e dovevo rimettermi a riposo. L'ultima risorsa sarebbe stata quella di provare con un osteopata ma da agosto scorso - miracolo (?) - sono riuscito ad allenarmi senza infortuni e quindi a fare la mia prima gara da 10 km (lo scorso ottobre) e ad iniziare la preparazione per la prima 21km, prevista per febbraio 2019. Tutto ok? Manco per niente! Il problema è tornato mercoledì della scorsa settimana, sempre lì, al polpaccio sx: una “puntura” mentre, alla fine dell’allenamento, stavo facendo un allungo. Questa volta sono riuscito a fermarmi in tempo e un paio di giorni fa sono riuscito a correre 40' di corsa lenta senza fastidi. Domani avrei in programma 19 km…
Le mie domande:
Allo scopo di “alleggerire” il polpaccio, potrebbe essere utile fare un allenamento di scarico (40’ di CL) dopo due allenamenti più impegnativi (CV o RG)? Questo modo di allenarmi (2 allenamenti in carico + 1 di scarico) pregiudica in qualche modo i risultati che la tabella “classica” (2 settimane di carico + 1 di scarico) si prefigge?
Alla fine degli allenamenti, può essere utile una borsa del ghiaccio sul polpaccio (ho letto che la crioterapia favorisce il recupero muscolare)? Se sì, per quanto tempo dovrei tenerla? Alternandola a impacchi caldi oppure no?
Grazie in anticipo a chi potrà rispondermi.
Enzo
hai provato a massaggiare bene e regolarmente con il rullo? io uso un diametro piccolo per maggior pressione.
a me ha salvato da una infiammazione al polpaccio, e comunque fai gli esercizi per tutta la gamba ne trarrai giovamento! se usi una pomata antinfiammatoria ne agevola l‘assorbimento e gli effetti benefici.
30km 2:51,12 Stralugano 2015
9km 730d+ 1:11,57 Stralugano Vertical Race 2018
mezza maratona 1:31,57 Stralugano 2019


https://www.strava.com/athletes/35354257

Torna a “Infortuni e Terapie”