[DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: filattiera, grantuking, Hystrix, HappyFra

Avatar utente
Fabryrun
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 204
Iscritto il: 30 ago 2013, 21:05
Località: Roma

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Fabryrun »

Citando Daddi: "purtroppo con questo tipo in infortunio la cautela non è mai abbastanza."

Verissimo e sottoscrivo alla grande. Pur tuttavia , stasera voglio portare un poco d'ottimismo. Sapete il mio problema che mi affligge da circa quattro mesi e per l'appunto tendinite inserzionale achillea sinistra ( documentata strumentalmente : RMN). Ho ripreso a correre da circa un mese a mezzo con grande circospezione, facendo allenamenti vari ( lunghi max 12 km, ripetute) e gare max 10 km. Le mie uscite settimanali non sono mai state superiore a tre con ritmi più blandi rispetto al mio standard ( tapascione il mio ritmo gara era sui 5,15 -5,20) di almeno venti secondi più lenti.
Il fastidio era in progressiva e molto lenta remissione, seppur permaneva sempre una modesta dolenzia alla palpazione sul punto d'inserzione.
Ebbene ieri, per la prima volta, palpando lo stesso punto incredibilmente non ho sentito alcun dolore, anche spingendo forte !

Per farla breve oggi mi sono sparato un bel collinare di sei km, con lunghe ascese ed alcune rampe belle ripide, da fare nei punti più irti in punta di piedi !! Ebbene : dolore e fastidio zero ! Oltretutto sono stati fatti ad un ritmo medio inaspettatamente veloce ( per me ovvio) di 5,35 . Mentre scrivo ho appena eseguito il mio consueto pediluvio freddo, che ormai eseguo ad ogni uscita per raffreddare i piedi. Cammino normalmente ed il dolore sembra davvero sparito .
Ecco, sempre con le cautele del caso, forse siamo vicini alla fine del tunnel. E quindi credo che per ognuno di noi entesopatici, avverrà prima o poi la stessa cosa. Quindi teniamo duro. Non mi illudo, ovviamente. Continuerò ad allenarmi con molta prudenza e gradualità, intercalando gli opportuni giorni di riposo.
Sono consapevole che la guarigione biologica tessutale è sicuramente in itinere, ma il fatto che la sintomatologia clinica abbia deciso di svanire mi conforta e mi dà speranza che la stessa cosa succederà per voi.

Scriverò ancora su queste pagine in ogni caso, per confermare o meno quanto sta succedendo e per dare conforto a noi entesopatici , che detta così sembra essere una sorta di gruppo di psicopatici.....
Ciao a tutti
Avatar utente
tommyf
Maratoneta
Messaggi: 324
Iscritto il: 21 mar 2013, 22:46

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da tommyf »

Stamani 17 Km a 5' 28'', verso la fine qualche fastidio ma in serata molto meglio, vedremo nei prossimi giorni...
-PB-
Mezza 01:29:'42''
10Km 42':40''
Avatar utente
Fabryrun
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 204
Iscritto il: 30 ago 2013, 21:05
Località: Roma

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Fabryrun »

Rieccomi qui a scrivere e ad aggiornare. Domenica 25 gennaio ho eseguito un fondo lento di oltre 15 km ad un buon ritmo per me ( 5,58 ). Ho percepito solo all'inizio alcuni "pizzicorini " sulla parte mediale del tallone e appena al di sotto. Più fastidiosi che dolorosi. Sono durati pochi minuti e poi sono spariti. Nessun fastidio al termine della seduta. Stretching dolce ed alcuni allunghi in scioltezza. Si cammina normalmente. La sera avverto solo un certa tensione dolorosa su entrambi i polpacci
( dovuta forse al collinare di due gg prima), ma niente altro di particolare. Palpando l'inserzione tendinea non percepisco niente di particolare. Ho eseguito un bel pediluvio freddo e solo per mia precauzione ho spalmato un poco di voltaren. Niente altro.

Temevo infatti il risveglio doloroso la mattina seguente. Cosa che non è stato. Ieri riposo assoluto ed oggi ripetute veloci 6 x 800 con recupero di corsa 2 minuti, ad un buon ritmo ( per me tra i 4,40 ed i 4,55). Tra riscaldamento esercizi e defatigamento oltre 10 km . Zero fastidi, zero sintomi pur minimi. Oggi per la prima volta ho tolto le talloniere per far lavorare al meglio i piedi. Devo confessare di essere soddisfatto. Continuo sempre con i miei pediluvi freddi subito a ridosso della corsa, cui associo dopo un poco quelli con acqua ben calda. Non metterò neanche un velo di pomata.
Per completezza sto utilizzando sulle mie scarpe NB 1084 una soletta noene sotto quella originale. Assumo da circa tre mesi delle compresse di tendijoint, un integratore a base di vit C e mucopolisaccardi. Da circa tre mesi eseguo pure giornalmente stretching specifico per la tendinite d'achille inserzionale 2 volte al giorno.
Speriamo bene nei prossimi giorni. Domani se tutto è ok, provo a fare un "brodino" leggero di 8 - 10 km a passo facile.
Saluti
Holden
Mezzofondista
Messaggi: 146
Iscritto il: 5 set 2014, 20:56

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Holden »

Un rapido aggiornamento per scrivere che ho completato il ciclo d'onde d'urto. Nessun miglioramento significativo nel senso che non sono in grado di riprendere a correre.
Ho approfondito il tema della macchina che è stata usata per il mio trattamento e il fisio di un altro centro che lavora con le onde d'urto mi ha specificato che si trattava, come temevo, di onde radiali, quindi del tutto inutili nel mio caso (avevo accettato il trattamento perché era l'unico centro convenzionato con la mia assicurazione e quindi senza costo).
Insomma, altro tempo buttato... e ora come temevo, mi toccherà provare le onde focali al costo di 85 euro per sessione che, come mi ha ricordato questo fisio, non è un trattamento che possa garantire nulla data la mia entesopatia inserzionale.
Sono sereno, molto più di quanto non lo fossi nei mesi precedenti. Ormai sono consapevole che mi rimane quest'ultimo tentativo, e lo farò, ma se non dovesse andare a buon fine, mi rassegnerò e non ne farò una malattia...
dopo sette mesi è come se quel bisogno vitale di correre, quella necessità disperata di corsa come di cibo o di sonno si è in parte sopita... forse, come i grandi amori finiti mali, il tempo è la miglior medicina...
Avatar utente
Fabryrun
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 204
Iscritto il: 30 ago 2013, 21:05
Località: Roma

[DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Fabryrun »

@ Holden : non ho presunzione di dare consigli, ma permettimi affettuosamente di dirti alcune cose. Sicuramente il tuo scoramento e' grande ed il timore anche psicologico di provare a correre seppur a basso ritmo, ancor piu' grande. Prima di gettare la spugna, cercherei di provare ad "attraversare" il tuo impaccio per verificare se il tuo fisico possa sopportare in qualche modo un principio di ripresa. Aspettare la totale scomparsa dei sintomi per ricominciate potrebbe non rivelarsi la cosa migliore. Spesso ho sentito la recrudescenza dei miei dolori proprio nei giorni di assoluto riposo, a volte per dieci giorni e piu'. Meno sollecitavo e piu' era presente il fastidio.Paradossalmente i sintomi han cominciato ad attenuarsi riprendendo con molta calma a correre. Da sanitario non specialista della materia pero', affidati ad un medico davvero competente dello sport e dei suoi traumi. Qualunque decisione prenderai, sara' con una persona che conosce e capisce il vero problema di questo rompicapo.
Scusa la mia intromissione.
Con simpatia


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
gomitolo
Mezzofondista
Messaggi: 74
Iscritto il: 22 apr 2012, 13:38

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da gomitolo »

ciao Fabryrun, sono nella tua stessa situazione credo, fermo da 4 mesi e ho da una settimana ricominciato a corricchiare, le prime due uscite di mezz'ora nessun dolore e nessun problema anche nei giorni successivi, martedi uscita di 10km poco più "tirata" ed ricomparso il fastidio....non so che fare...ora ho solo fastidio se faccio allungare bene il tendine e alla palpazione poco poco a livello dell'inserzione...continuerò a corricchiare perchè anche io credo che la miglior soluzione non sia star completamente fermo ma la paura rimane :afraid:
Avatar utente
pietro74
Novellino
Messaggi: 31
Iscritto il: 27 mar 2013, 10:11

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da pietro74 »

Posto il mio primo messaggio nella sezione infortuni e cure, dopo tanto tempo che non scrivevo,
perchè sto appena uscendo da una tendinite media al tda sx, quindi infiammazione del tendine con inspessimento della guaina
e bozzo evidente rossissimo dietro al tendine, tutto successo ovviamente per overuse, dopo una frettolosa e sbagliata preparazione di gare di trail,
fatta una (la mia prima gara in assoluto) a novembre di 23km, poi una dopo 5 settimane di 45km (6 ore di corsa), fermo per 4 giorni, poi corsetta di recupero di 7km senza problemi, dopo atri 2 giorni corsa sempre a ritmo basso e dopo 10km il primo sintomo dolore al tendine,
fermo una settimana dal lunedì al sabato anche perchè avevo l'ultima gara dell'anno il 21 dicembre, fatta 22km e finita con dolore solo iniziale poi scomparso durante la gara, ma ovviamente è stato un grosso errore che non rifarei!!!!
-non avevo letto le 160 pagine precedenti di questa discussione!-

dal giorno successivo è iniziato il calvario che tutti conosciamo bene, dolori, difficoltà a camminare, dolenzie di vari tipi e scoraggiamento generale
e finalmente mi sono sciroppato, al tempo, le 156 pagine precedenti!

preoccupato e nello sconforto più totale, sento un mio amico fisioterapista ed un mio amico esperto di taping,
mi dicono tutti e due la stessa cosa: se non corri e stai tranquillo risolvi tutto, se hai fretta di ricominciare
più ci corri e provi prima che guarisce più danni crei, e non fare nessuna terapia, tipo tecar, laser e roba varia,
possono servire ma solo a recuperare qualche giorno e solo nella fase infiammatoria poso sono palliativi, ghiaccio 15 minuti ogni 4-5 ore

mi sono fermato del tutto durante i quali oltre al riposo ho fatto ghiaccio 15 minuti ogni 4-5 ore e antinfiammatori fans per 6 giorni e basta,

mi stavo riprendendo e ho iniziato a fare gli esercizi eccentrici per gli ultimi 7-8 giorni, quelli sul gradino 3x15 due volte al giorno,

dopo due settimane il tendine sembrava a posto, ma i fastidi non erano spariti proprio del tutto, ancora c'era qualcosa!
il 04 gennaio o ricominciato in bici giretto di 1 ora piano piano, nessun problema
il 06 gennaio 20 minuti di camminata e 20 di corsa a ritmo alternando corsa e camminata
08 gennaio uguale al 06
11 gennaio 20 camminata e 25 corsa, sempre alternando camminata e corsa a 10 minuti alla volta
unici problemi ricomparsi erano il famosissimo fastidio la mattina appena alzati dal letto e qualche dolore ogni tanto al tendine dopo la corsa,
ma che fra gli allenamenti sparivano quasi del tutto, sicuramente il tendine era migliorato ma non guarito del tutto,

infatti dalla sera di domenica 11 altro stop, si ricomincia, ma stavolta pure problemi di tallonite e dolori diffusi in tutti e due i piedi,
quindi peggio di prima, e ricomparsa di infiammazione al tendine,

fermo a riposo assoluto o quasi, vado dal mio medico di base che mi dice: se non corri e stai tranquillo risolvi tutto,
più ci corri e provi prima che guarisce più danni crei, e non fare nessuna terapia, tipo tecar, laser e roba varia,
solo 3 giorni di fans, ghiaccio 15 minuti ogni 4-5 ore fino alla scomparsa del dolore,
e voltaren 2% due volte al giorno per 10 giorni, ma secondo me se stai a riposo non ci arrivi!

sono fermo da allora ho fatto una ecografia lunedì scorso, 26 gennaio, dopo 15 giorni di stop assoluto e l'ecografia dice:
nessuna anomalia, di nessun tipo, ne edemi, ne borse, ne infiammazione e ne calcificazioni o aderenze o rabba varia sia al sx che al dx,
il medico ortopedico che l'ha fatta mi dice: per me lei può correre adesso, ma per sicurezza riprenda con gradualità!

ragazzi ora sto benissimo, anche mentalmente mi sono fermato anche questa settimana e non intendo ricominciare prima di lunedì prossimo,
ma con la bici per una settimana 3 volte e poi ricomincio la corsa

scusate se ho fatto un poema ma mi sembrava essenziale per scrivere la mia conclusione:

quando abbiamo un problema specialmente se serio come il tda dobbiamo fermarci, secondo me non c'è altra cosa da fare,
il miracolo lo fa il riposo assoluto, non si deve evere fretta, "si ricomincia solo quando non si ha più alcun fastidio",
di nessun tipo, non ricominciate per poi rifermarvi e tornare indietro, prendetevi una settimana in più,
e anche se noi spesso lo neghiamo, il nostro corpo lo dice quando sta bene e quando ancora non è pronto,
la cosa da fare è eliminare con gradualità l'infiammazione, che molti medici negano e dicono che non è un processo infiammatorio,
come dicono che le pomate in gel non servono affatto perchè il tendine è ricoperto di guaina e roba varia!
io infatti mi sono ripreso con l'utilizzo della voltaren 2%, che va usata bene, ed in quantità generose, e ghiaccio, danni non se ne fanno,
i calciatori hanno il diclofenac al 5 ed al 10%, lo so per certo!

il resto è tutto un passa tempo, i sistemi vari dai vari specialisti sono spesso inutili e servono se servono a risparmiare tempo,
ho sentito diversi amici che mi dicevano, per esempio: ho fatto il laser yag 3 volte, tutto sembrava risolto dopo 10 giorni o ricominciato,
e sono tornato al punto di partenza!
problema risolto troppo in fretta, infatti non risolto.

solo dopo cerchiamo di capire cosa lo ha scatenato e rimediamo, ma secondo me il 99% dei casi è sempre da sovraccarico

ovviamente preciso che mi riferisco ai casi come il mio, senza grosse complicazioni iniziali e senza averci fatto altri danni.

vorrei anche dire che se tornassi indietro non farei neanche gli esercizi eccentrici, chissà che non siano stati loro a crearmi problemi ai talloni!
secondo me servono soltanto nei casi cronici o dopo che tutto rientra,

in ultima analisi di problemi al tda si guarisce, credeteci da subito e fermatevi, fate riposare il corpo,
troppo spesso ne abusiamo e corriamo nel vero senso della parola senza rassegnarci allo stop o facendolo solo quando è inevitabile,
io ho pure fatto altro che con la corsa ho trascurato e dire che io sono quasi schiavo della corsa, anzi schiavo,
corro non da molto solo da 5 anni, e negli ultimi due ho fatto da 300 a 350km mensili, più la mtb,
non è tanto ma neanche poco per il fisico,

io non sono un medico e di sicuro non è la sola soluzione per tutti,
scusate se sono stato più lungo e forse noioso del film benur
ma spero che possa essere di aiuto a qualcuno
Vado piano ma non mi fermo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
scarpe vomero 10, montrail badrock e fairhaven
Avatar utente
teomazz
Top Runner
Messaggi: 8304
Iscritto il: 7 mag 2013, 12:07
Località: Nei pressi di Piacenza

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da teomazz »

a me il film Ben-Hur è piaciuto!!! e non l'ho nemmeno trovato noioso...

comunque credo che ci voglia davvero fortuna coi tendini... ma non ne farei solo una questione di "fato"...
credo che ascoltare il corpo sia fondamentale, ma altrettanto importante è che il medico/fisioterapista che ci visita sia in gamba!
anche io credo che alcune cure siano superflue se non inutili, ma credo altresì che altre cure facciano bene!
rimane il fatto che tutto dipende dal grado di lesione/infiammazione si ha...
Quando corro tutti i pensieri volano via. Superare gli altri è avere la forza, superare se stessi è essere forti

http://connect.garmin.com/profile/teomazz
viewtopic.php?t=42357
Avatar utente
Daddi
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 753
Iscritto il: 22 set 2011, 16:55
Località: Terni

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da Daddi »

@pietro74: grazie per la tua testimonianza, tienici comunque aggiornati sull'evolvere della situazione, alcuni di noi hanno problemi diversi, all'inserzione del tda col tallone (gli Entesopatici :D ) ma lo saprai visto che sei letto tutte le pagine di questa interessante discussione.

Io spero di esserne uscito ma non lo dirò mai con certezza finchè non sarà passato un bel po di tempo.

Oggi 10k fatti in crescendo (totali 12), partito a 5,15/km, aumentato fino all'8° a 4,35 e finito gli ultimi 2 km a 4,15/4,11, ho faticato abbastanza in quanto non più abituato a viaggiare sotto ai 4,50 (e pensare che le rip. su 1km le facevo a 3,45...) però le gambe rispondono alla grande e pure il tallone, solo un po affaticato quello infortunato.

Domani riposo ed esercizi vari casalinghi (addominali/lombari/stretching/braccia/spalle), sabato bici un paio d'ore tranquille, domenica provo un lungo di almeno 18, fino a 20km.

Le scarpe (Asics Cumulus 16) sono una bomba, un pelo pesantine rispetto alle più leggere DS Trainer 19 ma quando le calzerò di nuovo queste ultime sarà un piacere!!.
Correre è cibo per la mente....finalmente sono tornato alla corsa!!!.
Pb
Invernalissima Bastia U. 2013 (21k) 1h23,00
Dragonissima 2013 Terni (9,16k) 33'46"
Maratona S.Valentino 2014 (42k) 2h59',50"
Corritonic 2014 Terni (10k) 37',35"
Avatar utente
tommyf
Maratoneta
Messaggi: 324
Iscritto il: 21 mar 2013, 22:46

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Messaggio da tommyf »

@Daddi, ottimo sono contento per te!! Io ieri sera, ho poggiato male il piede "correndo" per prendere il treno al rientro dal lavoro e ho ancora un po' di fastidio oggi, zona inserzione TDA.... speriamo bene
-PB-
Mezza 01:29:'42''
10Km 42':40''

Torna a “Infortuni e Terapie”