Uso del cardiofrequenzimetro 2

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: Doriano, franchino, fujiko, gambacorta

Rispondi
Avatar utente
gandrea
Maratoneta
Messaggi: 486
Iscritto il: 1 set 2019, 14:33
Località: Udine

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da gandrea »

ciao . la fascia avevo toccato l'elastico rispetto alle ultime uscite stringendolo leggermente . per inumidirla la metto su sempre bagnando bene col dito le due zone . il battito è andato da subito su anche perchè son partito un pelo troppo veloce ( veloce per modo di dire ) . me ne son accorto subito che saliva troppo velocemente rispetto al solito , non ero manco arrivato in fondo alla via che mi aveva bippato il garmin . infatti ho subito rallentato il ritmo ma non riuscivo a tenerla sotto in modo costante , l'allarme è uscito diverse volte . come limite max mi sono imposto 149 per la CRF di meno non riesco altrimenti praticamente devo solo fare camminata e corsa . se aumento un po poi sto praticamente fisso a 160 e quello lo tengo come CRLI . sopra i 160 CRI . sono fascie un po spostate in alto ma questo è quello che vado adesso . col tempo le abbassero coi miglioramenti . il passo posso anche spingermi di piu' attorno ai 6 ma il battito mi sale troppo e mi scanno . cmq anche la CRLI ho dovuto rallentare perchè se no mi sparava su . io credo che la fascia misurava giusto .
https://connect.garmin.com/modern/activity/4455343000

avevo notato anche a casa che dopo averla messa i battiti mi sembravano piu' alti di un 5-6 . se ho capito bene da quel che ho letto su google in teoria i battiti a riposo se sono già alti rispetto al solito vuol dire che non ho "recuperato" .

riscaldamento avevo camminato per un bel po prima di partire che ho fatto avanti e indietro coi sacchi delle immondizie . forse mi ero stancato li boh . e cmq la corsetta vado veramente piano ho un ritmo sugli 8 min/km o anche piu' per tenermi in quelle zone . quindi diciamo che è anche quello il mio riscaldamento
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”