[DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: F-lu, gian_dil, elisa udine

Rispondi
Avatar utente
gemon
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 897
Iscritto il: 2 mag 2011, 15:20
Località: prov.roma

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da gemon » 9 ott 2019, 10:06

serla89 ha scritto:
9 ott 2019, 10:00
io per mia esperienza ho riprovato, e se l'indomani la senti peggiorata vuol dire che non hai trovato e risolto la causa per la quale ti è venuta. Cerca quella e risolvila!!!
quella la conosco bene, sovraccarico e cambio di allenamento introducendo molti lavori brevi e più pista...
10km 38:08 (miguel gen 2019)
21km 1:26:55 (fiumicino nov 2017)
serla89
Mezzofondista
Messaggi: 62
Iscritto il: 29 ott 2015, 11:02
Contatta:

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da serla89 » 9 ott 2019, 13:11

Bene.. fai anche un lavoro di rinforzo , in particolare dei polpacci.. sempre nella mia esperienza mi ha aiutato molto :thumleft:
Avatar utente
C3pO
Ultramaratoneta
Messaggi: 1384
Iscritto il: 11 feb 2016, 18:47

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da C3pO » 9 ott 2019, 14:40

Voi avete più male a camminare o a correre?
She's a maniac, maniac at the show,
And she's dancing like she's never danced before

“Your body can do it. It’s your mind you need to convince.”
dmimmor
Maratoneta
Messaggi: 297
Iscritto il: 1 dic 2012, 16:33
Località: Roma
Contatta:

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da dmimmor » 10 ott 2019, 8:41

gemon ha scritto:
9 ott 2019, 9:51
domanda agli ex-fascitici :nonzo:

da agosto ho questa maledetta al piede dx, fermo per 20 giorni sembrava andare meglio, dopo aver fatto più volte al giorno pallina di marmo ghiacciata e bottiglietta di ghiaccio, ho riprovato una volta, a clado non sentivo niente ed ho corso mezz'ora e la mattina dopo zoppicavo... ](*,) vabbè... ho fatto na cazzata, ora sono 3 settimane di riposo assoluto dalla corsa, faccio solo un pò di MTB, e continuo pallina e ghiaccio, la mattina non ho più fastidio e neanche il giorno, solo quando appoggio la pallina all'inizio sento un fastidio che passa subito, che mi dite posso provare a fare qualche minuto di corsa oppure è meglio aspettare ancora ??
All'inizio della mia fascite plantare ho fatto l'errore di concentrarmi sul dolore e non sul suo stato e la causa che l'aveva provocata.
Ho fatto di tutto per eliminare il dolore (palline da tennis, ghiaccio, antidolorifici, cortisone, tecar, onde d'urto) con il risultato che sono rimasto fermo per 18 mesi.
Ho poi seguito un approccio più analitico : stop alla corsa, esami strumentali (4 risonanze + un'eco), visite ortopediche e podologo per plantari personalizzati (suggeriti dall'ortopedico).
Al temine dell'ultima terapia, basata su plantare personalizzato e infiltrazioni di prp, avevo comunque un fastidio residuo che non accennava ad andarsene.
Ho sciolto il dubbio con l'ennesima risonanza.
Mostrava che l'infiammazione della fascia era praticamente scomparsa e dietro consiglio dell'ortopedico che mi seguiva ho ripreso gradualmente gli allenamenti.
Il fastidio residuo è lentamente scomparso e da settembre 2015 non ho avuto più problemi con la fascite.
Il mio Portale sul Podismo Amatoriale del X° Municipio di Roma e non solo ...... http://www.decimoincorsa.it
Avatar utente
Cagnulein
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 654
Iscritto il: 18 giu 2015, 11:55

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da Cagnulein » 10 ott 2019, 10:59

io sono tornato a drop 12 dopo essere stato per 2 anni con drop 8 e devo dire di sentire il piede meglio. che non fosse quella la causa? In effetti il problema è partito 6 mesi dopo il cambio di drop...
1 Km: 4'14''
5 Km: 22'34'' 18/12/2017
10 Km: 48'46''
21,097 Km: 1h54'12"- 28° Maratonina Dorando Pietri 8/10/2017
32km: 3h12'04" - 2° Parma Marathon 15/10/2017

Immagine
dmimmor
Maratoneta
Messaggi: 297
Iscritto il: 1 dic 2012, 16:33
Località: Roma
Contatta:

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da dmimmor » 10 ott 2019, 15:02

Percorso esattamente opposto. Ho sempre corso con drop 12 e dopo essere uscito dalla fascite faccio uso prevalente di scarpe con drop 8.
Il mio Portale sul Podismo Amatoriale del X° Municipio di Roma e non solo ...... http://www.decimoincorsa.it
Avatar utente
gian_dil
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 5684
Iscritto il: 10 mag 2012, 14:37
Località: Milano Est

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da gian_dil » 10 ott 2019, 15:26

si parla di soli 4 millimetri e, se si corre bene e quindi il tallone praticamente non tocca quasi terra, penso non possa essere causa di fascite. Io corro ed ho corso con drop 10 o 12 prima e dopo la fascite. C'è anche chi dopo la fascite ha iniziato a usare le five fingers....le storie sono tutte diverse, a mio parere le scarpe contano ben poco, certo parlo di scarpe in "buona salute" non scariche...
fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, www.runningforum.it/viewtopic.php?f=102&t=46765
Avatar utente
gemon
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 897
Iscritto il: 2 mag 2011, 15:20
Località: prov.roma

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da gemon » 14 ott 2019, 8:42

solo al pensiero delle five fingers mi fanno male i piedi :afraid:
10km 38:08 (miguel gen 2019)
21km 1:26:55 (fiumicino nov 2017)
Avatar utente
Jollyroger
Ultramaratoneta
Messaggi: 1400
Iscritto il: 10 set 2009, 12:48
Località: Cagliari
Contatta:

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da Jollyroger » 14 ott 2019, 12:22

@gian_dil e @gemon: io sono uno che è passato al drop basso, in effetti: attualmente uso Fivefingers e altre marche/modelli, con massimo drop 4mm (un modello drop 8, che piano piano sto dismettendo).

Fino all'estate 2018 soffrivo di fascite plantare e sperone calcaneare (iniziata più o meno a marzo/aprile del 2017, se ricordo bene), venuti in un periodo in cui stavo facendo la transizione al drop basso alternando le FF con le scarpe da corsa normali (drop 8, appunto), nonostante mi fosse stato sconsigliato di farlo.
Avevo fatto TECAR, onde d'urto sia radiali che focali, spendendo un sacco di soldi, senza cavarne piede (letteralmente).

Mi dicevano che il problema erano le Fivefingers, e decisi a metterle da parte, ma la fascite era ancora lì, anche se diminuita.

A giugno di quest'anno, durante Rimini Wellness, ho fatto la giornata di formazione come Vibram Coach, e ho avuto modo di parlare con fisioterapisti, osteopati, laureati in SM e professionisti del movimento in genere, tutti più o meno coinvolti nel mondo del minimalismo (da chi usa le FF, chi scarpe basse, chi sandali come i Luna o i Rastro, chi vive e corre scalzo) e tutti mi hanno detto la stessa cosa: secondo gli studi da loro citati, e anche la loro esperienza personale, avere ai piedi scarpe troppo ammortizzate o addirittura con sostegno dell'arcata plantare (le classiche A4 antipronazione), come anche i plantari, non fanno altro che impedire ai muscoli coinvolti di lavorare correttamente, portando ad un eccessivo rilassamento dell'arcata plantare (in effetti, conosco un sacco di amici e compagni di allenamento che coi plantari anziché risolvere hanno peggiorato i propri problemi, spendendo centinaia di Euro nel mentre).

Da lì mi sono detto: perché non provare a seguire i loro consigli? Da quel giorno ho usato solo Fivefingers sia per gli allenamenti che nella vita di tutti i giorni, cercando di stare scalzo quanto più possibile; intanto ho iniziato a lavorare sulla muscolatura dei piedi e della catena cinetica posteriore, per rafforzare il tutto; c'è da considerare che, siccome la maggior parte di noi fa una vita sedentaria, che magari ci porta a stare tante ore seduti, non solo per lavoro, la muscolatura dei glutei è troppo rilassata, e da lì fino alle dita dei piedi, è tutto collegato (non per niente, appunto, si chiama catena cinetica posteriore).

Beh, vi posso dire che in questo momento non ho più il minimo fastidio né dolore, anche la "puntina" residua che sentivo premendo a terra il tallone del piede dove avevo la fascite (e dove c'era lo sperone infiammato) è sparita.
Vi dirò di più: pochi giorni fa sono stato a fare una analisi dell'appoggio del piede tramite macchinario apposito, il responso è stato che il mio appoggio è neutro e l'arco plantare c'è, mentre prima ero pronatore e avevo i piedi piatti.
Segno, quindi, che il lavoro che sto facendo qualche effetto l'ha portato.

So che questo non piacerà a certi utenti di questo thread, e mi aspetto degli interventi contrari da parte loro, ma vi posso assicurare che c'è un "mondo" che non conosciamo che, a mio modesto parere, può aiutare a risolvere certi problemi.
Ovvio, ognuno di noi fa storia a se, e io anche nella fase più acuta della mia fascite non ho mai avuto i problemi che hanno avuto alcuni di noi, però che vi devo dire... questa è la mia esperienza, e penso valesse la pena raccontarla.

Ciao!
Avatar utente
C3pO
Ultramaratoneta
Messaggi: 1384
Iscritto il: 11 feb 2016, 18:47

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da C3pO » 14 ott 2019, 12:54

Per rinforzare la muscolatura dei piedi, come hai fatto?
A parte camminare scalzo?
She's a maniac, maniac at the show,
And she's dancing like she's never danced before

“Your body can do it. It’s your mind you need to convince.”
Rispondi

Torna a “Infortuni e terapie”