Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Esperienze, discussioni, consigli per abbattere i nostri limiti sui 42.195 m

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
The Running Man
Mezzofondista
Messaggi: 118
Iscritto il: 9 gen 2013, 10:22
Località: Milano

Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da The Running Man »

Ciao a tutti,

dopo diverse mezze sto preparando la mia prima maratona (1 giugno Stoccolma) e tra tutti i metodi ho deciso di seguire la tabella del libro in oggetto - per chi lo conosce, quella a chilometraggio più basso da 18 settimane. A me sembra molto equilibrata, e il libro decisamente interessante.

Qualcuno ha esperienze in merito, e suggerimenti / raccomandazioni?

Buone corse :rambo:
Ultima modifica di The Running Man il 28 feb 2013, 10:15, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Utente donatore
deuterio
Moderatore
Messaggi: 4088
Iscritto il: 8 ott 2010, 12:03
Località: Modena

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da deuterio »

Io ho appena corso la maratona delle Terre Verdiane in 3h25', dopo aver seguito la tabella immediatamente successiva (da 88 a 113 km/settimana) da 12 settimane.
Il libro nel complesso mi sembra ottimo, pochi fronzoli e tante indicazioni pratiche. Le tabelle si basano su kilometraggi alti, però compensati da uscite di CLR "strategiche". Ripetute limitate all'osso, giusto quel tanto per sciogliere ogni tanto le gambe.
A me è piaciuta molto come tabella, personalmente mi pesano meno le uscite di LL che quelle di ripetute, e sto cercando di mettere fieno in cascina perchè fra qualche mese ho in programma il Passatore. Ho avuto un "problemino" verso la fine del programma, da inputare non tanto alla tabella, quanto ad una serie di gare competitive brevi alle quali ho corso al 100%; ogni tanto probabilmente bisognerebbe stare tranquilli... :wink:
Le settimane di scarico sono state piazzate correttamente, le ho proprio apprezzate quando si sono presentate, ciò significa che i km non sono stati buttati lì a caso.
Considerando che nell'ultima maratona corsa ho limato il p.b. di quasi 3', che ho corso in maniera rilassata e in progressione costante (negative split di quasi 2 minuti), che non mi si è presentato il "muro" (prima volta in assoluto), e che (credo) essermi tenuto anche un po' di margine (questo lo vedremo alla maratona di Barcellona del 17/3), sono complessivamente più che contento del programma di Pfitzinger, e credo che bisserò il prossimo autunno, questa volta con la tabella da 18 settimane.
Per me è: SI'! :thumleft:
"Quando la sorte ti è contraria e mancato ti è il successo, smetti di far castelli in aria e va a piangere sul..."
Avatar utente
The Running Man
Mezzofondista
Messaggi: 118
Iscritto il: 9 gen 2013, 10:22
Località: Milano

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da The Running Man »

Grazie del conforto, a me il metodo per ora piace proprio per i motivi che indichi tu, da un lato perchè anche a me pesa meno qualche km in più rispetto a sedute di ripetute massacranti (anche per il rischio infortuni), dall'altro perchè ci trovo collegamenti forti tra la convincente parte "teorica" e quello che ti dice di fare. Nelle sedute di CLR sento proprio il fisico che ringrazia :D

Se va in porto la prima (mi sono posto un obiettivo di 3:40, rispetto a un tempo sulle mezze attualmente attorno all'1:40), poi vorrei provare anch'io una tabella più corta ma magari a chilometraggio superiore.

Teniamoci aggiornati e diffondiamo il verbo :beer:
Avatar utente
The Running Man
Mezzofondista
Messaggi: 118
Iscritto il: 9 gen 2013, 10:22
Località: Milano

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da The Running Man »

deuterio ha scritto: Ho avuto un "problemino" verso la fine del programma, da inputare non tanto alla tabella, quanto ad una serie di gare competitive brevi alle quali ho corso al 100%; ogni tanto probabilmente bisognerebbe stare tranquilli... :wink:
Se vogliamo, per me è proprio questo uno degli aspetti più difficili del programma, soprattutto dal punto di vista psicologico - ma forse lo è di qualsiasi processo di avvicinamento ad una maratona. Periodi molto lunghi di 3-4 mesi e oltre senza mai poter "tirare" in gara distanze più brevi, o fare qualche mezza con l'obiettivo di attaccare il PB. Per me questa disciplina pesa molto di più del carico di chilometri settimanale :afraid:
Avatar utente
marcob
Guru
Messaggi: 2839
Iscritto il: 15 lug 2010, 18:19

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da marcob »

Com'è strutturato questo metodo? Quante uscite settimanali?
Corro nel vento e canto...
Avatar utente
Utente donatore
deuterio
Moderatore
Messaggi: 4088
Iscritto il: 8 ott 2010, 12:03
Località: Modena

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da deuterio »

Il numero di uscite dipende dal programma affettivamente scelto. Nel libro sono presenti diverse tabelle, a seconda della loro durata, 12 oppure 18 settimane, e del picco di km settimanali percorsi (fino a 88, da 88 a 113, da 113 a 137, più di 137). Le uscite vanno da un minimo di 5 ad un massimo di "troppe" (quasi tutti allenamenti bi-giornalieri).

Io ho scelto il programma da 88 a 113 km/settimanali max., su 12 settimane, e mediamente si trattava di 6 uscite/settimana. Di queste almeno un paio erano di corsa lenta rigenerante. Come già detto poche ripetute e di basso chilometraggio, giusto per non imballare troppo le gambe. Verso la fine sempre almeno un lungo infrasettimanale (> 18 km), il lunghissimo nel week-end sempre abbastanza lungo, ma mai esagerato (sequenza: 24-27-27-29-27-29-34-29-32-27-21-maratona). Spesso frazioni di corsa media o veloce nella CL, e frazioni a ritmo maratona nei LL.
Personalmente ho trovato meno pesante questo programma su 6 uscite settimanali, che quello precedente di Pizzolato (categorie 3-4-5) su 5 uscite, proprio perchè a me pesano molto le ripetute e gli allenamenti lunghi di corsa media, che spesso Pizzolato propone nella stessa settimana.

Un'osservazione: vedo che praticamente tutte le altre tabelle sono su base settimanale, se uno vuole variare il chilometraggio e/o numero di uscite normalmente toglie/aggiunge allenamenti durante la settimana, però sempre su di una "impalcatura" di 7 giorni. Io invece ho letto in diversi libri che il ciclo fisiologico umano non è di 7 bensì di 10 giorni. Sotto questo punto di vista Pfitzinger è molto più coerente, poichè presenta diverse tabelle a seconda del chilometraggio, e quindi non c'è bisogno di rattopparle a seconda delle proprie esigenze. Forse anche per questo ho sempre trovato molto "azzeccate" le settimane di scarico, così come il singolo allenamento "facile" a metà settimana, che ogni tanto viene messo.

Infine un paio di "chicche":
- sono presenti, per ogni tabella, anche i programmi per il recupero del dopo-maratona;
- ci sono anche tabelle per correre maratone multiple a distanza di 4-6-8-10-12 settimane.

Sicuramente si tratta di tabelle impegnative, ma ideali per chi, come me, non è più giovanissimo e, con tanti allenamenti di qualità, sarebbe a grosso rischio d'infortuni (la metterei quasi in contrapposizione col metodo FIRST). Dopo aver svolto con soddisfazione quella da 12 settimane, ora sto seguendo la tabella per correre una seconda maratona a distanza di 4 settimane dalla prima. Sicuramente non migliorerò un granchè nella velocità di base, ma per questo prevedo di dedicarmi a preparare un qualche 10.000/mezza in previsione dell'estate e dell'autunno, per poi riprendere questo libro in mano il prossimo inverno, questa volta su di un programma di 18 settimane.

Per ora sono completamente soddisfatto, corro sempre con buoni stimoli, aiutati anche dai riscontri cronometrici, dall'assenza di infortuni e dalle buone sensazioni ricevute dalle gambe, per cui: :D :thumleft: :hail:
"Quando la sorte ti è contraria e mancato ti è il successo, smetti di far castelli in aria e va a piangere sul..."
Avatar utente
Utente donatore
Albertozan
Top Runner
Messaggi: 7143
Iscritto il: 12 nov 2007, 21:24
Località: Marca Trevigiana

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da Albertozan »

molto interessante questo post :thumleft:
Avatar utente
The Running Man
Mezzofondista
Messaggi: 118
Iscritto il: 9 gen 2013, 10:22
Località: Milano

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da The Running Man »

E' un testo che mi ha molto intrigato, perchè le tabelle arrivano a conclusione di un percorso di spiegazione chiaro ed esaustivo come non ne ho trovati altri.

Senza entrare troppo in dettaglio, gli allenamenti sono costruiti partendo dalla constatazione che esistono sei variabili fisiologiche che "fanno" un buon maratoneta:

- alta percentuale di fibre muscolari a contrazione lenta (unica componente non allenabile in quanto genetica)
- alta soglia anaerobica
- alta capacità di stoccare glicogeno e di consumare grassi in modo efficiente
- eccellente economia di corsa (utlizzo ossigeno)
- alta capacità di trasportare ossigeno ai muscoli (potenza aerobica)
- recupero veloce.

Da qui, i piani di allenamento (da 18 e 12 settimane, con diverse fasce di chilometraggio settimanale a partire da 56km) sono costruiti a mesocicli che allenano le diverse componenti. Ci sono poi altri capitoli su alimentazione e idratazione, stretching e potenziamento, riduzione del carico a ridosso delle gare.

Come dice nella prefazione, non è forse il testo ideale per chi ha iniziato da poco, ma per chi vuole migliorare e non ha problemi di tempo e gamba per me è il top. Molto convincente e molto preciso.
Avatar utente
zampa
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 577
Iscritto il: 14 apr 2010, 18:01
Località: ...sulla strada del vino (BZ)

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da zampa »

lo ho letto l'anno scorso e mi è piaciuto moltissimo
sintetico ma completo
però i piani di allenamento per la maratona iniziano con chilometraggi abbastanza alti...oltre gli 80 km/settimana per 18 settimane è un grosso impegno... :asd2:
già iscritto a:

...pisa
Caime
Novellino
Messaggi: 47
Iscritto il: 30 ott 2011, 19:51
Località: Svizzera, Basilea

Re: Preparazione Pfitzinger (Advanced Marathoning)

Messaggio da Caime »

Esiste per caso la versione Italiana ? Mi intriga :thumleft:

Torna a “Maratona - Allenamento”