Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Esperienze, discussioni, consigli per distanze oltre i 42.195 m

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
Utente donatore
victor76
Moderatore
Messaggi: 10896
Iscritto il: 5 mag 2010, 17:57
Località: Cosenza

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da victor76 »

Skip, potresti restare sconvolto dalla sua risposta... ricordo vagamente che viaggiava col chilometraggio di Spuffy
5 km: 21'20'' (4'16''/km) ---10 km: 43'54'' (4'23''/km)
21 km: 1h35'29'' (4'32''/km) --- 30 km: 2h37'57'' (5'15''/km)
42 km: 4h07'29'' (5'52''/km)
--- 6 ore: 48,913 km (7'22''/km)

Visita il mio Sito e leggi il mio Diario
Skiptomylou
Ultramaratoneta
Messaggi: 1298
Iscritto il: 11 apr 2014, 22:43

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da Skiptomylou »

@victor76 nah, tranquillo che per correre kilometraggi che mi impressionino ce ne vuole. Certo, se parliamo di 5000/anno...
Avatar utente
C3pO
Ultramaratoneta
Messaggi: 1417
Iscritto il: 11 feb 2016, 18:47

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da C3pO »

@skip 500 al mese andavano giù lisci come l’olio. Tra il 2014 e il 2015 ne ho fatti assai :)
She's a maniac, maniac at the show,
And she's dancing like she's never danced before

“Your body can do it. It’s your mind you need to convince.”
Skiptomylou
Ultramaratoneta
Messaggi: 1298
Iscritto il: 11 apr 2014, 22:43

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da Skiptomylou »

Quindi 6000 all’anno? E prima del 2014 quanti ne facevi? Perché credo che il problema sia nell’incremento, non nella quantità in sé.
Avatar utente
C3pO
Ultramaratoneta
Messaggi: 1417
Iscritto il: 11 feb 2016, 18:47

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da C3pO »

Ho iniziato a correre nel 2013, dopo 8 anni di tennis agonistico.
All’inizio ho cominciato sul tapiro in palestra facendo 15/20 minuti 3 volte a settimana. Poi poco alla volta sono arrivata a 30 minuti, 8km, 10km ( dopo i 40 minuti ho iniziato a contare i km e non più i minuti ). A dicembre 2013 facevo 15km 5 volte a settimana e ho partecipato alla mia prima gara ( la we run Rome ).
Poi nel 2014, ho continuato fin circa a Febbraio a correre sul tapiro, 5 volte a settimana ( 1 riposo, un giorno facevo kick boxing ), di cui 4 da 18km a 12,5km/h e una da 20/21 a 12km/h
A fine febbraio ho smesso di correre tanto e facevo 6 volte a settimana 1 ora esatta di palestra ( cronometrata ) in cui la prima mezz’ora correvo sul tappeto per quanti più km possibili ( insomma, più veloce andavo, più km facevo ). Arrivando a fare sempre 7km ( a volte qualcosa in più ). E l’altra mezz’ora circuiti.
Ad aprile mi hanno preso nella società di corsa del paese ed ho iniziato a correre all’aperto. Sempre 6 volte a settimana. A volte facevo 10/12 km, altre volte 14/15. La domenica mi portavano a fare i lunghi anche da 20.
Nell’estate a giugno, ero arrivata a correre 6 volte a settimana, 5 facevo 17km e la domenica allungavo 22/23/24 etc. Per un paio di mesi ho tolto due uscite di corsa per andare a fare nuoto. Facendo sempre 3 giorni 18km è un giorno 25. Da agosto, ho smesso piscina, ed in montagna ho cominciato a correre sempre un po’ di più, fin ad arrivare a 6 giorni che facevo 20km minimo a 4:30 o anche meno.

Ad ottobre 2014 cominciai con un allenatore, diminuendo i km. Fino a dicembre. Poi a gennaio 2015, ho ricominciato con i km, sempre gradualmente, fino a fare la Roma ostia. Dopo quella, hanno iniziato a venire a galla i problemi.

L’estate 2015 facevo fatica a correre anche 10km, in autunno ho provato con un altro preparatore, ma più di 4:50 non riuscivo a scendere. Nel 2016 dopo aver pensato di smettere, ho ricominciato gradualmente seguendo delle tabelle, le cose sembravano andare meglio, ma insieme alla corsa avevo anche cominciato il potenziamento, e facendo anche 12/13 allenamenti a settimana ad aprile il primo infortunio da sovraccarico. Mi son fermata con la corsa e per un paio di mesi ho macinato tanti km in bici.
A giugno ho ripreso la corsa e per tutta l’estate 2016 ho corso no stop, però con una media più bassa circa 80km a settimana, ma con anche 5 allenamenti in palestra ( con circuiti però, non i pesi ) , ma tornando a dei buoni ritmi 4:20 sui 10k A Ottobre 2016 secondo stop per sovraccarico ( avevo aggiunto anche il calcetto ), e ho smesso la corsa facendo solo palestra ( stavolta heavy con i pesi ) e bici. Fino a gennaio 2017, dove ho provato a riprendere la corsa, ma son stata fermata da un incidente in bici, mano rotta e un problema alla schiena che non ho mai capito cosa fosse. Fino ad aprile.
Da quel momento, ad intervalli regolari di 4 sei, mi si ripresenta il problema alla schiena, problemi ai piedi ( i due stop son sempre stati per cose ai piedi ), e niente.
Solo questa primavera ero tornata ad allenarmi con un buon preparatore con il quale stavamo andando davvero bene le cose. Ma niente, di nuovo problemi ai piedi e non mi son più ripresa.
TADAAAAAA
She's a maniac, maniac at the show,
And she's dancing like she's never danced before

“Your body can do it. It’s your mind you need to convince.”
Avatar utente
calcatreppola
Maratoneta
Messaggi: 312
Iscritto il: 31 gen 2017, 9:32
Località: Udine – FVG e Bp-HU

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da calcatreppola »

mi intrometto...
innazitutto perché nel caso di @C3pO (troppo bello il tuo nick!) forse pesano gli otto anni di tennis agonistico...
poi per dire di guardare i due 3d che parlano di km:
viewtopic.php?f=16&t=53056&p=2211769&hi ... m#p2211769
viewtopic.php?f=16&t=54640&p=2219154&hi ... i#p2219154
magari sono illuminanti :) o leggere i messaggi di Enrico con i suoi allenamenti da 60-70 km...


peraltro: io ho 53 anni, dall'anno scorso corro un po di più... se sto attento alle scarpe non ho problemi, mi è successo di strafare e ho un po' pagato, ma sinceramente più corro e meno sento i fastidi che avevo all'inizio, anzi riesco a correre meglio anche ravvicinato (cioè: non ho bisogno di giornate di riposo). Certo mi alleno un po' gli addominali ed evito di fare salti violenti sui massi quando faccio trail... se poi non ce la faccio non sforzo.
I miei tempi sono lontani da quelli di MatteoHF, ma anche la mia condizione fisica, perché peso 91 kg e non riesco a scendere!
Io non credo che debba necessariamente succedere qualche danno se corre solo per piacere senza strafare. Può accadere, ma anche no. e se e quando accadrà saprà adattarsi alla nuova situazione. A mio parere in questi casi è importante fermarsi se si sente qualcosa che non va, non tentare ad tutti i costi di continuare. Ma se non ha obbiettivi necessari questo è facile, come mi pare abbia già scritto.
Meglio una lotta disperata che una disperazione senza lotta
91/93 kg, H 1,76. "narancs az élet", "sötét felhő", "kék ég", "tök tök". "terepfelhő", "mosoly"
Skiptomylou
Ultramaratoneta
Messaggi: 1298
Iscritto il: 11 apr 2014, 22:43

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da Skiptomylou »

@c3pO due brevi premesse intanto:
1)non sono qua per giudicare ma solo per capire, quindi se sembro un po' sull'offensiva non e' l'intento
2)sulla scia del p1, mi dispiace per le tue peripezie.

detto questo, io non credo che la fonte delle tue peripezie sia il kilometraggio, come mi sembrava trasparisse dai tuoi messaggi precedenti.
io nel tuo resoconto ci leggo un incremento notevole in poco tempo (probabilmente spinta dalla resistenza aerobica sviluppata con il tennis) ed una commistione con altri sport (kick-boxing nuoto ciclismo) etc., a mio parere entrambi deleteri. e da li forse si sono create problemi difficili da risolvere.

altra cosa: mi interessa il topic non per farne un'inutile analisi, ma essendo uno che ha problemi ai piedi e che sta facendo 1**km alla settimana, voglio sapere a cosa potrei andare incontro...
Avatar utente
madferit
Guru
Messaggi: 3409
Iscritto il: 29 set 2013, 9:57
Località: carbonia

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da madferit »

I problemi a me insorgono quando ci butto dentro lavori di qualità o di forza(manca la fascia plantare e ho fatto bingo),utilizzo solo il collinare x potenziare...salvo problemi di tempo,con il kilometraggio ,che tocca e supera a volte i 150km settimanali durante il Passatore,nessun problema da 3 anni a questa parte,a parte alimentazione e integrazione(ferro)...i piccoli guai iniziano quando preparo 10k o mezze,scendo di kilometraggio anche a 60 settimanali,ma la troppa qualita', o in passato palestra,mette in crisi il mio corpo(nonostante un DNA da Velocista)
Ogni persona ha la sua esperienza,le sue cartilagini,i suoi tendini...il suo corpo da rispettare
PB 5K 18:04 5°km corsa S.Sperate'14
PB 10K 37:10 10km Perdaxius '18
PB 1/2 maratona 01h21'00" Uta'18
PB maratona...02h49'52" Firenze'18
PB 100Km 8h47'34'' Passatore'18
http://connect.garmin.com/profile/luca1980
Avatar utente
C3pO
Ultramaratoneta
Messaggi: 1417
Iscritto il: 11 feb 2016, 18:47

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da C3pO »

Alla luce ormai di continui studi ed esperimenti, posso confermare il possibile eccesso di lavori sia più deleterio rispetto a un eccesso di km blandi.
Poi ovviamente, come ha detto giustamente @mad ognuno reagisce in modo diverso. Però in linea di massima ho potuto osservare questo
She's a maniac, maniac at the show,
And she's dancing like she's never danced before

“Your body can do it. It’s your mind you need to convince.”
La forza di crederci
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 871
Iscritto il: 19 set 2012, 16:16

Re: Limite kilometraggio - corsa e piacere. Pareri.

Messaggio da La forza di crederci »

Concordo assolutamente. Nel mio 'piccolo' (max carico settimanale 85 km e solo un paio di volte al culmine di preparazione di altrettante maratone) ho constatato che sono ripetute e medi rischiosi x gli infortuni e non la corsa lenta e progressiva. Non è un caso che da quando non lavoro più a fianco di una pista di atletica non ho più avuto alcun infortunio anche minimale (negli anni precedenti ero arrivato a ritenere 'fisiologico' fermarmi completamente un paio di mesi l'anno per recuperare dagli acciacchi...). La qualità la curo con ripetute da 200 m in salita una volta a settimana, chiudendo con allunghi da 100 m le sedute di FL un paio di volte alla swttimana e partecipando a gare brevi (soprattutto nel periodo estivo).

Torna a “Ultramaratona - Allenamento”