Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 21264
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da fujiko »

manteniamone solo uno, è già tanto che usi sia questo che il diario :D
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
Pacio
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 599
Iscritto il: 7 giu 2017, 22:31
Località: Bologna

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da Pacio »

Ricevuto....Boss....
Per Fujiko...ho visto dal tuo racconto di Roma che poi alla fine ti sei rivolta a San Galloway :D , sfatando tra l'altro uno dei falsi miti...ossia se cammino poi non correrò più perché le gambe mi si impasteranno.... :pale:
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 21264
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da fujiko »

@Pacio guarda alla fine ho dovuto fare una scelta, fino a 32-33 stavo abbaatanza a posto, al ristoro dei 35 però ho capito che correndo in modalità strisciante mi avrebbe reso la gara una sofferenza, cosa che fino a quel momento non era stata, e desideravo chiuderla bene di testa prima di tutto.
Il corri-cammina o Galloway, comunque lo si voglia chiamare, mi ha consentito di rinfrescare le gambe e mantenere una media decente nei tratti di corsa in cui superavo molti agonizzanti. Sono arrivata bene in fondo, stanca ma bene, correndo bene tutto l'ultimo km. Per avere fatto una preparazione da mezzamaratona, non posso che essere soddisfatta e sono sicura che l'esperienza degli ultimi 7km col corri-cammina mi conforterà nelle prossime 42 quando si insinuerà il dubbio di reatare senza gambe ;) non indugerò a rifarlo se dovesse servire e confermo che non imballa per nulla le gambe, era un cliché a cui credevo pure io!
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
Pacio
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 599
Iscritto il: 7 giu 2017, 22:31
Località: Bologna

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da Pacio »

Fujiko...per prima cosa complimenti per aver portato a termine una Maratona (tosta come quella di Roma) con una preparazione solo da Mezza...ci vogliono attributi!!! :king:
Poi (è solo una provocazione)...perché la prossima volta non provi ad attuare una sorta di Galloway fin dall'inizio? Mi spiego meglio...ogni 2,5 km (Spugnaggi e Ristori) vai al passo per un 30 secondi/1 minuto (a tua discrezione), così hai anche il tempo di rifocillarti per bene...poi arrivata al 30 km fai una valutazione...se le gambe girano e te la senti te la spari tutta fino alla fine senza più soste (al limite i ristori del 35° e 40° km)
Potresti provare questa strategia anche nei lunghi preparatori, alternandone uno in modalità continua e uno alla Galloway...anche per capire le differenze
Io sono dell'idea che con una strategia del genere ti potresti godere meglio la Gara e scendere anche sotto le 4 ore....una mia idea...ma penso fattibile per te....riflettici....non ti costa nulla!!! 8)
Avatar utente
Friz
Guru
Messaggi: 4697
Iscritto il: 25 ago 2016, 23:34
Località: Rho ... ma la parte bella

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da Friz »

scommetto che non lo farà mai, anzi secondo me penserà bene come allenarsi per riuscire a correrla tutta :)
your worst drawdown is yet to come

Immagine
Avatar utente
Pacio
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 599
Iscritto il: 7 giu 2017, 22:31
Località: Bologna

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da Pacio »

Lo penso anch'io....e infatti era solo una provocazione... :D
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 21264
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da fujiko »

ahahah, per prima cosa, due maratone le ho corse tutte senza alcuna sofferenza, in particolare Firenze dove sono stata ferma 3 settimane per infortunio e senza lunghi....boh si vede che sono molto resistente.

Quanto alla proposta di Pacio, no non fa per me per una questione più mentale che altro. In ogni caso, a questa maratona, conscia di alcuni errori del passato, ai ristori ogni 5km per bene ho sempre camminato qualche secondo (poca roba, una decina credo), e non mi ha rallentato per nulla, ma fare corri-cammina sin dall'inizio non mi piace come idea
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
madmax122
Novellino
Messaggi: 1
Iscritto il: 6 mar 2017, 13:39
Località: Taranto

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da madmax122 »

Doriano ha scritto:....che sarebbe esattamente ciò che ho fatto io...mezza da 2.02 a 1.41 nel 2012, maratona nel 2013 :asd2:
Praticamente come me passato dal 2:02 della mia prima mezza a 1:38 esattamente un anno dopo e adesso a novembre faccio la mia prima a Firenze
10k 43:50 San Vito Taranto 2018
21k 1:36:25 Barletta 2019
Maratona 3:48:10 Firenze
Avatar utente
Utente donatore
Doriano
Moderatore
Messaggi: 24122
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Turro...ma anche Mantova e l'Emilia

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da Doriano »

per me la tempistica fu diversa: prima mezza a marzo del 2012 (Stramilano), poi una serie di mezze fino a 1.39 (Stramilano 2013) e poi debutto in maratona ad aprile 2013!

bellissima la maratona a Firenze, fatta due volte!
PB:
10k: 43.03 (Alpin Cup 2015)
21k: 1.33.22 (Novara 2016)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon 2016)

fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri qui come! www.runningforum.it/viewtopic.php?f=102&t=46765
Avatar utente
Pacio
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 599
Iscritto il: 7 giu 2017, 22:31
Località: Bologna

Re: Prepararsi alla Maratona con il metodo Galloway

Messaggio da Pacio »

Avrei voluto partecipare anche quest' anno aFirenze.....ma questo sabato purtroppo mi sono rotto il quinto metatarso del piede sx....quindi addio corsa per un bel po di tempo!!! :salut:

Torna a “Correre la prima Maratona”