Consiglio

Esperienze, discussioni, consigli per abbattere i nostri limiti sulla maratona

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
POD4PASSION
Guru
Messaggi: 4030
Iscritto il: 29 ago 2007, 16:01
Località: GESSATE (MI)

Messaggio da POD4PASSION »

Ciao Kenf69

Io la penso esattamente come marchino,non è un po presto x la maratona?
delle pacifiche mezze non ti vanno bene?.

Io corro solo mezze e mi appassionano cosi tanto che non sento minimamente il bisogno di correre altro,ho in programma la maratona di milano,ma non ne sono convinto xche penso che lo sforzo a cui va incontro uno come me da 4 ore sia troppo pesante x l'organismo,da letture fatte qua e la (non ho mai corso maratone) credo di aver capito che dopo le 3 ore di corsa si incominci a usare le riserve energetiche vitali e se non sei piu che allenato spostando la ricerca di nutrienti sulle tue riserve di grasso rischi di danneggiarti molto.
Cio che si ama non si possiede.
lentamente.....ma inesorabilmente
La verità null'altro è che il proprio punto di vista
Avatar utente
kenf69
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 783
Iscritto il: 20 ago 2007, 21:25
Località: Rubano (PD)

Messaggio da kenf69 »

ciao, vanno benissimo anche le mezze....solo il tempo disposizione era molto e avevo pensato in grande :) In realta' ora mi basterebbe anche fare 5 chilometrini piccoli piccoli....sono fermo con male alle gambe e sto per ora cercando di risolvere questi problemi. Comunque mi sono convinto, appena ricomincio mi preparo per una mezza o simili: qualche consiglio ?
Avatar utente
Giancarla
Maratoneta
Messaggi: 489
Iscritto il: 26 lug 2007, 16:23
Località: Carmagnola (TO)

Messaggio da Giancarla »

POD4PASSION ha scritto:penso che lo sforzo a cui va incontro uno come me da 4 ore sia troppo pesante x l'organismo,da letture fatte qua e la (non ho mai corso maratone) credo di aver capito che dopo le 3 ore di corsa si incominci a usare le riserve energetiche vitali e se non sei piu che allenato spostando la ricerca di nutrienti sulle tue riserve di grasso rischi di danneggiarti molto.
Ma dài, Pod, possibile che sei sempre così tragico??? Una maratona non mi risulta abbia mai ammazzato nessuno, o meglio, nessuno che non fosse già taroccato di suo! :mrgreen:

Se è per questo, si legge anche che non bisognerebbe fare più di 2 o 3 maratone all'anno; solo nel 2006, anno in cui ho iniziato, ne ho fatte 6 e sto benissimo, e non son certo Mandrake... Al Passatore ho conosciuto un tale s'è corso i 100 km dopo che, la settimana prima, aveva fatto i 202 km della Nove Colli Running... Se si teme sempre di farsi la bua, non si va da nessuna parte! :D
http://www.nonlosapevo.com

Dal 01/01/08 al 16/02/08: BDC km 2.005; dislivello bici m 18.076; corsa km 171; rulli 10h 10'

http://picasaweb.google.it/giancarla.agostini
http://giancarla-agostini.blogspot.com/
Avatar utente
teomat
Guru
Messaggi: 4696
Iscritto il: 30 lug 2007, 17:23
Località: In viaggio

Messaggio da teomat »

Giancarla ha scritto:Al Passatore ho conosciuto un tale s'è corso i 100 km dopo che, la settimana prima, aveva fatto i 202 km della Nove Colli Running... Se si teme sempre di farsi la bua, non si va da nessuna parte! :D
Ma per caso si chiama Mazzeo questa persona? Guarda che non fa testo!!Lui è capace di correre una 100 km il sabato e presentarsi la domenica mattina per una 60... :wink:
Avatar utente
POD4PASSION
Guru
Messaggi: 4030
Iscritto il: 29 ago 2007, 16:01
Località: GESSATE (MI)

Messaggio da POD4PASSION »

kenf69 ha scritto:ciao, vanno benissimo anche le mezze....solo il tempo disposizione era molto e avevo pensato in grande :) In realta' ora mi basterebbe anche fare 5 chilometrini piccoli piccoli....sono fermo con male alle gambe e sto per ora cercando di risolvere questi problemi. Comunque mi sono convinto, appena ricomincio mi preparo per una mezza o simili: qualche consiglio ?
Non so quanto disti da te san giovanni lupatoto ma la lupatotissima è una gara molto carina mi zio di Verona la corre tutti gli anni,non ricordo quando la fanno pero.... :salut:
Cio che si ama non si possiede.
lentamente.....ma inesorabilmente
La verità null'altro è che il proprio punto di vista
Avatar utente
mauri1965
Ultramaratoneta
Messaggi: 1709
Iscritto il: 27 lug 2007, 22:01

Messaggio da mauri1965 »

Giancarla ha scritto:Una maratona non mi risulta abbia mai ammazzato nessuno, o meglio, nessuno che non fosse già taroccato di suo! :mrgreen:
Ti sei dimenticata di Filippide :lol:
Avatar utente
Giancarla
Maratoneta
Messaggi: 489
Iscritto il: 26 lug 2007, 16:23
Località: Carmagnola (TO)

Messaggio da Giancarla »

teomat ha scritto:
Giancarla ha scritto:Al Passatore ho conosciuto un tale s'è corso i 100 km dopo che, la settimana prima, aveva fatto i 202 km della Nove Colli Running... Se si teme sempre di farsi la bua, non si va da nessuna parte! :D
Ma per caso si chiama Mazzeo questa persona? Guarda che non fa testo!!Lui è capace di correre una 100 km il sabato e presentarsi la domenica mattina per una 60... :wink:
:D

Non lo so, come si chiama... Comunque ha l'aspetto ca##utissimo!!! :king:

Però quello è un esempio estremo; posso anche portare quello di un'amica ciclista che ha completato in 4 h la Maratona di Reggio Emilia, nel dicembre scorso, dopo aver fatto UN MESE di allenamento, e non aver MAI corso prima... Quel che intendo dire è che una maratona non è un mostro assassino! Se uno ha voglia di provare, si allena un po' e prova, con calma, fa esperienza! Metterci 4 ore o 5 non ha alcuna importanza, almeno la prima volta... Certo che se ti presenti al via dicendo "Voglio metterci TOT", poi non ce la fai, ti demoralizzi, ne fai un dramma ecc... Insomma, meglio che ti dai alla briscola!
http://www.nonlosapevo.com

Dal 01/01/08 al 16/02/08: BDC km 2.005; dislivello bici m 18.076; corsa km 171; rulli 10h 10'

http://picasaweb.google.it/giancarla.agostini
http://giancarla-agostini.blogspot.com/
Avatar utente
Giancarla
Maratoneta
Messaggi: 489
Iscritto il: 26 lug 2007, 16:23
Località: Carmagnola (TO)

Messaggio da Giancarla »

mauri1965 ha scritto:
Giancarla ha scritto:Una maratona non mi risulta abbia mai ammazzato nessuno, o meglio, nessuno che non fosse già taroccato di suo! :mrgreen:
Ti sei dimenticata di Filippide :lol:
:lol: :lol: :lol:

Vabbè ma quello si vede che era una mezza tacca... :D
http://www.nonlosapevo.com

Dal 01/01/08 al 16/02/08: BDC km 2.005; dislivello bici m 18.076; corsa km 171; rulli 10h 10'

http://picasaweb.google.it/giancarla.agostini
http://giancarla-agostini.blogspot.com/
Avatar utente
SdA
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 161
Iscritto il: 27 lug 2007, 7:43
Località: Bergamo

Messaggio da SdA »

penso che quasi tutti possiamo essere d'accordo sul fatto che, la maratona, se non in sovrappeso, a posto con la circolazione sanguigna e con parametri clinici normali, si possa fare senza problemi
tutto cambia quando si parla di tempi....
la storiella della scimmia al 35-37 mi ha sempre fatto ridere...
quella è mancanza di preparazione, per fare la maratona, va fatto il compitino, se non si fa il compitino, la maratona non esce... o se esce esce male....
l'altra storiella dei muscoli mangiati e altre cose non ci tocca.... siamo troppo scarsi... vale solo per gli atleti sotto le 2h30' .... quelli che corrono sul serio!
nessuno di noi è in condizioni fisiche tali da arrivare a certe situazioni (penso)
la maratona l'è dùra.... bisogna avere i cosiddetti (vale per le donne anche)
è pieno di gente che fa maratone una settimana si e una no... e di peggio... certo in pochi vanno sempre forte... (vedi Calcaterra) i più vanno dignitosamente e con grande soddisfazione, loro e mia... unico fatto negativo: l'uso smisurato delle articolazioni alla lunga avrà sicuramente conseguenze, ma penso che correre fino a tarda età così sia una ragione di vita... il gioco vale la candela
questa è una disciplina dove bisogna estrarre gli attributi (in senso metaforico intendo)
dove contiamo noi e non le attrezzature dove c'è una sorta di darwinismo atletico...
mi fermo....
zartax

Messaggio da zartax »

Bisogna sempre sapere cosa si vuole: se, come è per me, la corsa è sano divertimento allora anche una maratona può essere affrontata senza grossi problemi, ci si mette quel che si vuole, l'importante è la soddisfazione di arrivare al traguardo. :thumleft:
Se invece si corre solo in funzione dei tempi, dei record personali o meno... beh, allora forse la corsa perde tutto quel fascino avventuroso e rischia di diventare un'ossessione, una fonte di stress e di negatività. Ne vale la pena? :thumbdown:

Torna a “Maratona - Allenamento”