L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Discussioni sui vari tipi di appoggio e stile di corsa

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix

Avatar utente
Utente donatore
The Observer
Guru
Messaggi: 3705
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da The Observer »

si, il problema sai qual è, fuji? Che finché non hai un controllo esterno da uno bravo puoi credere di non essere un talebano ed invece esserlo.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
ubald
Ultramaratoneta
Messaggi: 1775
Iscritto il: 24 ago 2012, 10:05
Località: Gela e Bari

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da ubald »

secondo me nel concetto di sovraccarico si tende a sottovalutare il passo. Chi corre 4 o 5 volte a settimana spesso non dedica un tempo adeguato al lento, ma facendo un lento che sia davvero di corsa facile o facilissima. Basta vedere i tracciati relativi alle pulsazioni: tanti vanno spesso troppo forte, ad una velocità intermedia tra il lento e il medio: nulla di meglio per ottenere due effetti 1) l'infortunio galoppa; 2) le prestazioni crescono rapidamente per stagnare altrettanto rapidamente.
In tali casi ci si concentra su scarpe, tecnica, ecc., ed invece il problema è nel carico qualitativo dell'allenamento.
Io corro con scarpe barefoot dal 2012, credo: ho dimenticato gli infortuni articolari e ho molto migliorato la tecnica (ora peraltro correndo 6 gg. a settimana da un po', ho ulteriormente affinato l'economicità e scarsa traumaticità del passo). Ma quando eccedo sul passo, quando faccio poco volume a bassa intensità rispetto alle intensità media e alta, mi faccio male, ai tendini o ai muscoli.
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 21264
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da fujiko »

@ TO Mah, credo sia molto soggettivo. Io non lo sono mai stata, anche prima di avere un allenatore. Mi sono sempre focalizzata sul cercare equilibrio nell'allenamento, senza esasperare la ricerca di un appoggio perfetto, provando tante cose (anche io per dirne una uso ogni tanto scarpe minimal, per dire.....ci faccio alcune cose, ma non mi fisso a usare sempre e solo le minimal!), cercando di bilanciare volume, intensità, insomma cose che studiando un po', facendo un po' di errori (ci sta), non necessariamente avendo un allenatore, si possono fare da sé.
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
Utente donatore
The Observer
Guru
Messaggi: 3705
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da The Observer »

il problema è uscire dai "secondo me"... voglio dire che, sarà per una deformazione professionale ma cerco sempre di ottenere conferme oggettive di quello che penso. Ci sono fior di pubblicazioni sull'argomento, ma il problema è che per forza di cose la stragrande maggioranza di questi lavori sono dedicati alla corsa agonistica o semiprofessionale. Cose che vanno bene alla stragrande maggioranza di voi, ma dei diversamente giovani, dei diversamente normopeso, dei diversamente veloci etc. non gliene può fregare de meno a uno specialista. Allora diventa difficile capire cosa fare, per esempio, se non sei Marco Olmo.

Gli input e le esperienze altrui sono tantissime. Come ho riportato tempo fa un mio collega 66-enne per esempio si allena da sempre correndo oltre i 20 una volta alla settimana, solo la domenica... e corre da anni ultra come la Marathon du Sable senza alcun incidente. Il più noto ultra-60-enne che faceva la maratona sotto le 4h correva con delle vecchie scarpacce con 20 anni di vecchiaia.

Se uno parla per valori medi ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli in entrambi casi. Ma i FATTI, e non la teoria, dicono che in certi casi funziona. Allora come fare a capire se TU, non il tuo avatar "medio" stai facendo la cosa giusta PER TE, o stai sull'autostrada per il disastro?

Per questo tendo a mantenere un atteggiamento molto scettico nei confronti dei teoremi, di qualsiasi segno siano. Io per esempio sono riuscito ad aumentare di parecchio la cadenza con pochi, semplici esercizi, soprattutto in salita, dove molti invece tendono a scendere ed aumentare la falcata. Ho ragione? Ho torto? Non lo so. Vedo però che i miei tempi sono migliorati spaventosamente rispetto anche a 10 anni fa, ma... non sarò sull'orlo dell'incidente? Se non ho un confronto con un bravo professionista (e trovalo da 'ste parti... non c'è uno straccio di trainer per runners in tutta l'isola) come faccio ad esserne certo?

Certo, uno può dire a The Observer scusa... ma che ti importa di ottenere un PR, o una mezza sotto le due ore, alla tua età? Corri e fregatene no?

Il fatto è che come diceva Shakespeare, uno che se ne intendeva, siamo fatti di sogni, senza quelli non resta molto. Piccoli, grandi sogni. Anche il mio piccolo PR di oggi, sulla salitona che porta su dal mare, e che a quanto pare non è male nella mia categoria di età, mi ha dato una piccola gioia in più. Varrebbe il trade-off con il rischio di incidente? Dovrei calare di impegno? Crescere? Cambiare l'appoggio? A me piacerebbe saperlo...
Ultima modifica di The Observer il 29 set 2020, 12:49, modificato 2 volte in totale.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Dr.Kriger
Guru
Messaggi: 3064
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da Dr.Kriger »

Da principiante zappavo la strada. Ma ho macinato km e ho migliorato. A mano a mano che diventi veloce, il corpo spontaneamente vuole adottare una "estetica" migliore, perché hai la velocità nelle gambe, ma per averla ti devi allenare e macinare km su km. Poi io sono ancora in mezzo e quindi tante volte zappo ancora. Numero di infortuni in più di 4 anni: 0. Se avessi fatto 10 km a settimana per imparare una presunta tecnica bella, probabilmente a quest'ora avrei avuto diversi infortuni a causa di una tecnica innaturale e starei ancora a 51' su 10 km.
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 21264
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da fujiko »

The Observer ha scritto:
29 set 2020, 12:37
Allora come fare a capire se TU, non il tuo avatar "medio" stai facendo la cosa giusta PER TE, o stai sull'autostrada per il disastro?
esperienza, che passa dal correre, per anni, facendo errori, magari facendosi male, capendo com'è fatto il proprio corpo e cosa potrebbe andare bene per lui e cosa no. Aggiungici lo studio di testi REALMENTE validi (non riviste tipo correre e compagnia cantante) e ci si può fare un bel bagaglio di preparazione che ci porta a evitare problemi o a ridurne l'entità
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
gomitolo
Mezzofondista
Messaggi: 66
Iscritto il: 22 apr 2012, 13:38

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da gomitolo »

Dr.Kriger ha scritto:
29 set 2020, 12:47
Da principiante zappavo la strada. Ma ho macinato km e ho migliorato. A mano a mano che diventi veloce, il corpo spontaneamente vuole adottare una "estetica" migliore, perché hai la velocità nelle gambe, ma per averla ti devi allenare e macinare km su km. Poi io sono ancora in mezzo e quindi tante volte zappo ancora. Numero di infortuni in più di 4 anni: 0. Se avessi fatto 10 km a settimana per imparare una presunta tecnica bella, probabilmente a quest'ora avrei avuto diversi infortuni a causa di una tecnica innaturale e starei ancora a 51' su 10 km.


il discorso dei 10km era da esmepio per dire che se uno parte da zero tanto vale sacrificare qualche mese e fare esercizi di tecnica e poi pensare a fare i km.(va da se che non puoi fare 1 ora di tecnica 3 volte a settimana ehhhh...sennò ti fai male lo stesso. Si parla di fare esercizi di tecnica prima di uscire a correre senza forzare negli esercizi e nella corsa)
Se pensi che saresti stato 1 anno solo a fare tecnica mi sa che non hai capito e non abbiamo la controprova di cosa sarebbe successo se l'avessi fatto :D
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 6137
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da shaitan »

gomitolo ha scritto:
29 set 2020, 8:48
i chilometraggi DEVONO rimanere ridicoli finchè uno non è capace di correre, inutile correre male 10km....tanto la signora PIna (come dici te) non dovrebbe avere fretta di fare gare visto che è solo un'amatrice e probabilmente inizia a correre per perdere qualche chilo.
Ne va da se che "sprecare" un anno o 6 mesi a fare pochi km fatti bene e tanti esercizi di tecnica le porterà un beneficio sul lungo termine, ma la maggior parte della gente ha fretta di fare tutto e dopo 3 mesi di corsa vuuole già iscriversi a NewYork.
un po' come quelli che vogliono essere teNNici e fanno per un anno la panca piana con il bilanciere scarico (e la panca piana, che è un esercizio del menga nonostante ci sia anche qui chi pur di farsi pagare la personal ti dica che sicuro ti spaccherai una spalla a farla, ma non con 150kg ma con gli 8 del bilanciere da donna, è già più complicato e difficile della corsa).

Grazie no. Non serve a una mazza, né lato fitness né lato prestativo né per la preservazione degli infortuni che, come ripeto, sono nel 99,99% dati da sovraccarico e colpiscono tutti laddove ci sia una carenza di forza o un eccesso di volume e intensità, indipendentemente da tallonatori o avampiedisti (al limite può spostare dove si verifica il problema... nei tallonatori sarà tendenzialmente il ginocchio, negli avampiedisti polpacci e tda come peraltro sai da te).
Ogni sabato alle 9 ti aspettiamo a Roma Parco del Pineto per 5km cronometrati gratuiti https://www.facebook.com/romapinetoparkrun/
PB: 10k 40.19 Miguel '19 - 21.1k 1h30.27 RO '19 - 42.2k 3h24:43 Berlino '19
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Dr.Kriger
Guru
Messaggi: 3064
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da Dr.Kriger »

Di sicuro abbiamo la prova di quello che è successo mettendo km nelle gambe: 0 infortuni. La tecnica poi è arrivata lo stesso. A questo punto meglio mettere km nelle gambe e pensare ad allenarsi senza avere l'ansia di fare una sfilata di estetica. Se non si sovraccarica, quello che è successo a me è quello che succede a tutti.
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 21264
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da fujiko »

Concordo, ovviamente al netto di problematiche soggettive che possono portare dolori a prescindere dal kmtraggio o dalla tecnica, ma quella è un'altra storia!
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.

Torna a “Biomeccanica”