Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Principianti, è ora di iniziare...

Moderatori: gambacorta, franchino, Doriano, fujiko

Avatar utente
Lorenzo C.
Novellino
Messaggi: 31
Iscritto il: 10 apr 2019, 21:15
Località: Meina (No)

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da Lorenzo C. »

Fatto piccolo test oggi: mi sono piazzato sulla mia vecchia e scomodissima cyclette e ho cominciato a pedalare tranquillo con bassa resistenza (non so quanti watt perché purtroppo non me li segna, c’è giusto un pomello per indurire la pedalata). Al polso sx indossato ben stretto e bello alto il vecchio amazfit bip, al dx l’ignite collegato a fascia cardio.
Ecco gli estratti:
Immagine
Amazfit

Immagine
Polar, che distrattamente ho fatto partire 4/5 minuti più tardi, quindi i minuti non corrispondono.

10 minuti tranquillo, in cui mediamente amazfit stava 8-10 bpm più sotto (ma la fascia è notoriamente più rapida a captare le variazioni), ma a volte dati quasi sovrapponibili. 2 minuti + 2 minuti aumentando la resistenza. 1 minuto sparando tutta la resistenza a palla e dandoci dentro. 2 minuti di defaticamento.
Anche i picchi sono abbastanza similari.
Dopo ho fatto qualche minuto di corsetta sul posto e skip, tirando uno skip alto bello strong alla fine. Il polar saliva veloce appena ho iniziato a correre, amazfit non si schiodava dai 130.. dal grafico del polar si può anche notare un secondo picco quando ho fatto lo skip, in quello amazfit no.
La fascia può soffrire gli sballottamenti della corsa? (in bici è tutto più fermo). Per paura che si muova la calzo abbastanza stretta, può influire?
Poi rimane il fatto che anche senza fascia il polar rileva quei dati.. e comunque anche amazfit non mi convince, segnava battiti inspiegabilmente bassi.
Strano eh?
Per adesso continuerò ad allenarmi, senza strafare ma anche senza far troppo caso al cardio, altrimenti dovrei camminare e già vado al limite minimo di velocità per fare un gesto che si possa (quasi) chiamare corsa.
Obiettivo è arrivare ai 60’ tra tre settimane.
A quel punto se la fc media sarà 180 x 1 ora avrò la conferma che su di me i rilevatori non funzionano😅
Comunque vi tengo aggiornati

Grazie
Older people sit down and ask, 'What is it?' but the boy asks, 'What can I do with it?'. Steve Jobs
Avatar utente
Marcus86
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 878
Iscritto il: 30 ott 2021, 16:29

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da Marcus86 »

Beh, comunque pure io agli inizi correvo è toccavo i 180 praticamente sempre.
Ci vuole veramente tanto tempo a scendere...
fredyguarin14
Mezzofondista
Messaggi: 97
Iscritto il: 23 feb 2018, 11:12

RICOMINCIARE E BATTITI ALTI

Messaggio da fredyguarin14 »

Salve amici, sono vari mesi che sto fermo causa un po' di stress psicologico. Ho avuto il covid a novembre. Ogni volta che ricomincio a correre, anche a rimi lenti i battiti sono sempre alti, fino a sconfinare nella zona anaerobica. Covid a parte, sono completamente fuori allenamento chiaramente. Molti dicono che all'inizio, anche per riprendere, bisogna mantenersi massimo all'80 % della FC, ma io a quel ritmo riesco a correre lentissimo, a volte sconfino nella camminata veloce. Premetto che i battiti aumentano e diminuiscono a seconda della giornata e di come sono predisposto (fattori psicologici, infatti sono i cura psicoterapeutica). La corsa mi ha aiutato in passato, negli anni in cui avevo sconfitto i fantasmi, e guarda caso adesso che l'ho stoppata riaffiorano i problemi. Voi dite che è normale che all'inizio la frequenza sia così alta? Se porto il cardio e guardo i dati mi viene subito l'affanno, se invece non lo porto e corro senza pensieri non ho problemi. P.s. ho 31 anni e peso 79 kg e sono alto 1,78 mt.
Ultima modifica di fredyguarin14 il 24 giu 2022, 9:12, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Marcus86
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 878
Iscritto il: 30 ott 2021, 16:29

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da Marcus86 »

Ciao fredy, posso chiederti se i primi 2km li fai più lenti degli altri?
Sembra una cavolata ma in realtà la maggior parte dei neofiti parte a bomba e rallenta dopo.
Questo fa imballare il cuore che raggiunge una fc troppo alta e non torna più in dietro...
Fare un riscaldamento dolce invece porta il cuore in condizione di lavorare meglio e poi la fc sale in modo più controllato...
nicola_1990
Ultramaratoneta
Messaggi: 1132
Iscritto il: 13 ott 2017, 12:39

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da nicola_1990 »

Ciao fredy, la cosa che mi incuriosisce è quando dici che se non porti il cardio non hai problemi. Prova magari una volta a correre con la fascia cardio ma senza assolutamente guardare i dati mentre corri e fare il tuo solito allenamento: se poi guardandoli a posteriori scopri che i dati sono sostanzialmente identici a quando li tieni d'occhio mentre corri allora una soluzione potrebbe essere quella suggerita da Marcus (ad esempio, secondo me potresti addirittura fare i primi 300-400 m dell'allenamento con una camminata molto veloce e poi pian piano iniziare a corricchiare e solo dopo un paio di km andare "a regime" alla velocità a cui corri di solito). In aggiunta, tieni conto che d'estate è comunque normale avere battiti un po' più alti per il caldo.
Avatar utente
John Doe
Mezzofondista
Messaggi: 90
Iscritto il: 17 dic 2020, 10:50

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da John Doe »

E' normale avere battiti alti all'inizio. Ci vuole davvero tempo e dedizione per abbassarli piano piano. Qui sta la vera difficoltà, cioè andare piano, cosa che io a volte non riesco a rispettare ](*,)
"Confinare la nostra attenzione alle questioni terrestri significherebbe limitare lo spirito umano." S.H.
fredyguarin14
Mezzofondista
Messaggi: 97
Iscritto il: 23 feb 2018, 11:12

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da fredyguarin14 »

John Doe ha scritto: 23 giu 2022, 22:21 E' normale avere battiti alti all'inizio. Ci vuole davvero tempo e dedizione per abbassarli piano piano. Qui sta la vera difficoltà, cioè andare piano, cosa che io a volte non riesco a rispettare ](*,)
Io sono completamente fuori allenamento ed ogni volta che corro, ovviamente, i battiti schizzano alle stelle. Mi preoccupo inutilmente forse, lo so. Io per stare in soglia dovrei correre veramente lentissimo, ma purtroppo è il modo corretto per iniziare.
fredyguarin14
Mezzofondista
Messaggi: 97
Iscritto il: 23 feb 2018, 11:12

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da fredyguarin14 »

nicola_1990 ha scritto: 23 giu 2022, 21:53 Ciao fredy, la cosa che mi incuriosisce è quando dici che se non porti il cardio non hai problemi. Prova magari una volta a correre con la fascia cardio ma senza assolutamente guardare i dati mentre corri e fare il tuo solito allenamento: se poi guardandoli a posteriori scopri che i dati sono sostanzialmente identici a quando li tieni d'occhio mentre corri allora una soluzione potrebbe essere quella suggerita da Marcus (ad esempio, secondo me potresti addirittura fare i primi 300-400 m dell'allenamento con una camminata molto veloce e poi pian piano iniziare a corricchiare e solo dopo un paio di km andare "a regime" alla velocità a cui corri di solito). In aggiunta, tieni conto che d'estate è comunque normale avere battiti un po' più alti per il caldo.
Sono stressato. E' questo il punto. Quando cerco di godermi la corsa e non mi fisso allora vado quasi bene. Una volta, giusto per farti un esempio, avevo l'orologio al polso e stavo correndo tranquillo. Iniziai a fissarmi che ero più affannato del solito. Ebbene bastò solo il pensiero e i battiti schizzarono fino a farmi rallentare. P.s. Inizio sempre con camminata e poi corsettina leggera leggera e ultimamente sto avendo ritmi che non scendono sotto i 7 al km. Premetto, come sempre, che non corro con continuità da mesi ormai. Penso sia anche fisiologico. Ma da buon runner vado sempre di fretta. Che ti devo dire. ](*,)
fredyguarin14
Mezzofondista
Messaggi: 97
Iscritto il: 23 feb 2018, 11:12

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da fredyguarin14 »

Marcus86 ha scritto: 23 giu 2022, 12:31 Ciao fredy, posso chiederti se i primi 2km li fai più lenti degli altri?
Sembra una cavolata ma in realtà la maggior parte dei neofiti parte a bomba e rallenta dopo.
Questo fa imballare il cuore che raggiunge una fc troppo alta e non torna più in dietro...
Fare un riscaldamento dolce invece porta il cuore in condizione di lavorare meglio e poi la fc sale in modo più controllato...
Il riscaldamento cammino per 5 minuti poi inizio a corricchiare e dopo corro. Quindi penso che lo faccio correttamente.
Avatar utente
Marcus86
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 878
Iscritto il: 30 ott 2021, 16:29

Re: Prime Corse...dubbi sul battito cardiaco

Messaggio da Marcus86 »

Ok, quindi abbiamo escluso un possibile fattore...
Per quanto ho potuto vedere su di me, all'inizio pensare di correre e tenere i bpm sotto una certa soglia è impossibile.
È impossibile e controproducente.
I bpm sono bassi quando la tua corsa è economica e quando hai costruito una base aerobica sufficiente a coprire una determinata distanza.
Si può avere una base aerobica sufficiente a coprire 20 minuti di corsa, 45 minuti, 1h o anche 3/4 h a giudicare da molti maratoneti.
Ovviamente questa base non è scolpita nella pietra perché dipende dalla velocità a cui corri che a sua volta è influenzata dall'economia di corsa.
In questo momento non hai probabilmente una base aerobica così sviluppata, oltre al fatto che il caldo di suo dimezza la resistenza (o anche peggio).

Devi quindi lavorare su due fronti:
Base aerobica e economicità.
Da neofita puoi migliorare entrambe con il volume di corsa settimanale MA se corri troppo rispetto a quello che sei in grado di gestire rischi di infortunarti e tendi a correre male (quindi non migliora l'economicità).

In questo momento il miglior piano possibile sarebbe partire con 3 uscite brevi da 4/5km in cui corri piano e tenendo la tecnica di corsa più precisa e corretta possibile.
Poi gradualmente aumenti la distanza di 1 sola uscita, poi di una seconda e alla fine pure della terza.
Se hai tempo e possibilità puoi aggiungere anche una quarta uscita e iniziare a fare dei lunghi (indicativamente una volta e mezzo la massima distanza che corri durante la settimana).
La fc scende solo dopo tanto, tanto, tanto tempo.
Probabilmente devi arrivare a superare almeno i primi 1000km per vedere un miglioramento in questo senso.
Se sei bravo a correre sempre con una buona postura e tecnica e sei portato forse anche meno.
Ma importante è che curi la tecnica perché se ti fissi a correre 2km extra perché devi per forza fare 10km e quei 2km li corri da schifo trascinando i piedi o poggiando male stai facendo un allenamento controproducente perché peggiori la tecnica e peggiori l'economia di corsa.
Stesso discorso per il ritmo.
Se puoi fare 10km a 8'/km probabilmente per allenare la corsa è meglio farne 4 a 6'30...
E poi c'è sempre la possibilità di spezzare con tratti di cammino.
Non vergognarti a camminare, nessuno ti giudica. Se vedi che stai rallentando e peggiora la tecnica fermati, recupera e riparti.

Hai solo 2 regole:
Aumentare il volume settimanale gradualmente.
fissarti che devi correre meglio possibile.

Torna a “Iniziare a Correre”