Frequenza cardiaca a riposo

Discussioni sui vari tipi di appoggio e stile di corsa

Moderatori: grantuking, Hystrix, F-lu

Avatar utente
same
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 651
Iscritto il: 21 dic 2019, 17:58
Località: Genova

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da same »

giokaos ha scritto: 11 feb 2022, 16:07
Dicevo così perché invece io la trovo ingannevole: mi capita di misurarla dopo una corsa oppure un giro in bici e di trovarla più alta di quando sono partito :asd2:
può capitare, ormoni stress etc...
L'unica volta che ho misurato la glicemia prima di una gara era oltre 200, sicuramente per lo stress, non lo farò mai più :mrgreen:
A me si abbassa molto durante i lenti, mai in gara o facendo ripetute
Avatar utente
MassiF Utente donatore
Ultramaratoneta
Messaggi: 1350
Iscritto il: 12 giu 2016, 12:39
Località: Leeds (UK)

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da MassiF »

È normale: quando spingi di più il fegato rilascia zucchero (o meglio, lo produce) perché il corpo ne ha più bisogno. Da diabetico quale sono, le poche volte che mi è successo un episodio di ipoglicemia fuori di casa è sempre stato durante una passeggiata, mai durante una corsa, nonostante corra sempre la mattina a stomaco vuoto.
Avatar utente
same
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 651
Iscritto il: 21 dic 2019, 17:58
Località: Genova

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da same »

@massiF
anche io sono diabetico, qualche ipoglicemia l'ho avuta durante la corsa lenta, mai in gara o facendo lavori.
Comunque tornando al mio primo post, qualche giorno fà ho notato che con la glicemia a livelli critici, la fc tendeva a non crescere ma le gambe continuavano a girare piuttosto bene.
Sarebbe interessante capire se è stato un caso o c'è qualche correlazione. Sicuramente l'effetto non può che essere temporaneo
Avatar utente
MassiF Utente donatore
Ultramaratoneta
Messaggi: 1350
Iscritto il: 12 giu 2016, 12:39
Località: Leeds (UK)

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da MassiF »

Mi è successo una volta, ora che ci penso, ma correndo di sera: la sensazione era come ‘extra corporea’, veramente assurda, e sudavo tantissimo. Non mi ricordo come era la FC, però non ho voluto rischiare, ho smesso e ho preso un po’ di zucchero. In compenso il cuore si era quasi fermato un paio di mesi fa con una ipo tremenda dopo aver fatto casino con l’insulina…ma quello non c’entra con la corsa, ma che spavento
Avatar utente
giokaos
Top Runner
Messaggi: 8499
Iscritto il: 9 set 2012, 14:53
Località: Chiavenna

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da giokaos »

same ha scritto: 13 feb 2022, 18:50 @massiF
glicemia a livelli critici, la fc tendeva a non crescere ma le gambe continuavano
Cosa intendi per " livelli critici"?
Dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita.
https://www.strava.com/athletes/9496294
Avatar utente
same
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 651
Iscritto il: 21 dic 2019, 17:58
Località: Genova

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da same »

giokaos ha scritto: 14 feb 2022, 5:36 Cosa intendi per " livelli critici"?
al limite dell'ipo, cioè vicino a 60
luca74
Maratoneta
Messaggi: 387
Iscritto il: 27 dic 2015, 11:26

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da luca74 »

Ciao,
se può aiutare: io sono diabetico di tipo 1 da oltre 43 anni, da molti anni corro costantemente 6/7 volte la settimana.
Io corro quasi sempre la mattina presto a digiuno e solo dopo aver finito l'allenamento faccio colazione e insulina.
Banale dire che nelle sedute di cl o cm il picco verso il basso della glicemia è notevole, in una sessione di 10km mediamente la glicemia si abbassa di 40/50 unità (es da 120 a 70), per questo se devo fare una seduta di questo tipo cerco sempre di partire con almeno 120/130, al contrario negli allenamenti intensi (ripetute, it, ecc) la glicemia tende a salire (per il rilascio del glucosio epatico, ecc ci sono molti articoli al riguardo) per cui parto anche con 90/100 di glicemia (cmq mai sotto). Quando faccio le gare nn ne parliamo :) Tra il fatto che si corre sempre fuori soglia + l'agitazione mi capita di fare anche correzioni prima della gara perchè la glicemia sale alle stelle (anche a digiuno)
Mi è capitato di correre in ipo (porto spesso con me bustine zucchero o maltodestrine) e in questo caso la mia fc si alza notevolmente (anche di 10 battiti) rispetto a quando corro con la glicemia normale
Avatar utente
giokaos
Top Runner
Messaggi: 8499
Iscritto il: 9 set 2012, 14:53
Località: Chiavenna

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da giokaos »

Grazie per l'interessante intervento Luca74 =D>
Una domanda: alimentandoti dorante l'allenamento ti può portare a iperglicemie? Utilizzando cose tipo gel, miele...
Dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita.
https://www.strava.com/athletes/9496294
Avatar utente
same
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 651
Iscritto il: 21 dic 2019, 17:58
Località: Genova

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da same »

@luca74
molto interessante, sono cose che ho notato anch'io, pur non facendo misurazioni. Io non misuro mai la glicemia prima di un allenamento, anche se sarebbe meglio farlo. I cali glicemici comunque li osservo anch'io sempre dopo un lento, mai dopo un lavoro. Non facendo insulina rapida trascuro un po le misurazioni.
Hai notato qualche correlazione tra glicemia e frequenza cardiaca?
luca74
Maratoneta
Messaggi: 387
Iscritto il: 27 dic 2015, 11:26

Re: Frequenza cardiaca a riposo

Messaggio da luca74 »

Non corro distanze lunghe, non supero i 14/15km quindi non vado oltre 1h15' di corsa, per cui mi porto dietro o un paio di bustine di zucchero o un paio di pastiglie di enervit gt nulla di più. Certo se uno dovesse fare dei lunghi (diciamo sopra i 25km) sarebbeo indispensabili gel ecc non mi spaventerei delle iper per gli allenamenti lenti lunghi, magari finiamo con la glicemia un po più alta se si è abusato degli integratori ma nelle ore successive si abbassa. Poi ovviamente sempre meglio correre con 200 che con 60 :)
Conosco anche diabetici che si misurano la glicemia durante l'allenamento (con il freestyle libre) ma a me pare troppo, basta controllarsela prima

Torna a “Biomeccanica”